Ultime notizie/ Oggi ultim’ora Beirut: 220 morti, 7mila feriti. Governo Libano ko

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora sul coronavirus in Italia e nel mondo. Libano, 220 morti e 7mila feriti a Beirut, Governo verso dimissioni con terzo ministro che se ne va

libano beirut esplosione 2 lapresse1280 640x300
Beirut. Il luogo dell'esplosione visto dal drone (LaPresse)

Sono 220 i morti e più di 7mila feriti a Beirut come bilancio aggiornato della doppia tragica esplosione che ha devastato la capitale del Libano il 4 marzo 2020: mentre il Paese però prova a scavare ancora tra le macerie per cercare i dispersi e gli altri corpi inermi, ieri la conferenza internazionale dei donatori ha visto sbloccarsi complessivamente 252 milioni di dollari come primo finanziamento al Libano per provare a contrastare la grossa crisi che secondo i calcoli di Beirut dovrebbe però costare almeno 15 miliardi di dollari. Nel frattempo a forte rischio è la tenuta anche politica del Libano dopo le forti proteste in piazza che hanno portato già tre Ministri del Governo dimettersi nelle ultime ore: l’ultima testa “caduta” è quella della Ministra della Giustizia Marie-Claude Najm, dimessasi esattamente come fatto dai colleghi dell’Ambiente e dell’Informazione. Nel mirino della protesta, oltre al Premier “tecnico” Hassan Diab vi sono il Presidente della Repubblica Aoun (cristiano-maronita) e soprattutto Hezbollah, il partito terroristico filo iraniano visto come artefice e colpevole dell’intera crisi libanese, in attesa di capire cosa abbia effettivamente comportato le esplosioni di Beirut.

Ultime notizie, coronavirus Italia: gli ultimi dati

In Italia cresce lievemente il numero dei contagiati da Coronavirus. Tra loro sono soprattutto i giovani ad essere colpiti che spesso non mostrano alcun sintomo, rappresentando perciò un pericolo ulteriore per le categorie più fragili. Sono casi da rientro dalle vacanze all’estero, da quei paesi in cui l’emergenza coronavirus non è stata ancora pienamente superata o in cui i controlli non sono così severi. Nelle ultime 24 ore solo due i decessi da registrare, il minor dato da quando è iniziata la pandemia. In Europa è invece la Spagna a far preoccupare, il Paese europeo a far registrare il maggior numero di contagi, con 20.000 nell’ultima settimana. Sempre drammatiche invece le situazioni negli Stati Uniti e in Brasile con numero di contagiati e decessi che non accennano a diminuire.

Ultime notizie, polemica sul decreto agosto

È polemica doppia contro il decreto agosto che prevede aiuti soprattutto per le aziende del sud e i casi di 5 parlamentari che hanno chiesto il bonus di 600 euro divenuti poi 1000 riservato alle partite iva. Da un lato una manovra che non è stata certo ben digerita dagli imprenditori del nord, molto più a lungo colpiti dalla crisi, dall’altro l’indignazione di tutto il mondo della politica nei confronti dei 5 parlamentari rei di aver fatto richiesta del bonus. Solo la punta di un iceberg molto grande, visto che fra assessori, sindaci e altri rappresentanti della politica sono oltre 2000 le richieste arrivate.

Ultime notizie, Franca Valeri è morta

Indimenticabile, come i suoi personaggi, primi fra tutti, la sora Cecioni e la signorina snob. Si spegne all’età di 100 anni, compiuti pochi giorni fa, Franca Valeri, donna intelligente, ironica e moderna. Sarà il teatro Argentina a ospitare la camera ardente, mentre i funerali saranno tenuti in forma privata. Sono arrivati ricordi dei moltissimi colleghi che l’hanno amata quando era in vita e del pubblico che potrà riviverla tramite i tantissimi film in cui ha recitato. In televisione come capita in questi casi ci sono numerosi omaggi per ricordare la sua splendida figura.

Ultime notizie, estate alla riscoperta dell’Italia

Un’estate anomala, orfana degli stranieri, che fa riscoprire il bel paese, proprio per questo mai così vivibile. Sono giornate all’insegna della semplicità e del riposo, così come succedeva negli anni ’60, quando ci si accontentava della gita fuori porta, quando si partiva per raggiungere mete vicino casa, con il pranzo al sacco per risparmiare qualcosa. Esattamente come allora, in questo strano 2020 le vacanze sono nelle zone balneari, lunghe code in questo primo weekend da bollino nero, e soprattutto al sud.

© RIPRODUZIONE RISERVATA