ULTIME NOTIZIE/ Ultim’ora oggi, proteste elezioni Usa: duri scontri a New York

- Emanuele Ambrosio

L’incertezza legata alle elezioni Usa, con il testa a testa fra Biden e Trump, ha provocato degli scontri a New York (5 novembre 2020)

Discorso Trump
Donald Trump, discorso Presidente Usa (LaPresse, 2020)

Vista l’incertezza legata alle elezioni Usa, con il testa a testa fra Biden e Trump (con il primo in vantaggio), sono scoppiate proteste in numerose città degli Stati Uniti, a cominciare da New York. Come riferisce l’agenzia Ansa, decine di persone sono state arrestate nella notte presso la Grande Mela, dopo che sono scoppiati alcuni disordini durante una protesta che era iniziata in maniera pacifica ma che è poi sfociata nella violenza. Secondo quanto specificato dai media americani, un gruppo di persone ha lanciato delle uova contro gli agenti di polizia, per poi dare fuoco ad alcuni cassonetti e sfondare una vetrina di un negozio. I manifestanti chiedevano a gran voce il conteggio di ogni voto, e si erano riuniti Washington Square Park di Manhattan. Altre proteste sono andate in scena in Arizona, a Minneapolis, Denver e Portland. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, Calabria impugna ordinanza zona rossa

La Calabria è pronta ad impugnare l’ordinanza che la vede inserita nella fascia rossa, la zona con maggiore rischio covid assieme a Lombardia, Piemonte e Valle d’Aosta. Ad annunciarlo è stato poco fa Nino Spirlì, il presidente facente funzioni dopo il decesso della povera Jole Santelli. Sulla falsa riga di quanto spiegato ieri sera dal governatore lombardo, Fontana, anche Spirlì ha denunciato come le richieste della sua regione non siano state soddisfatte nonostante i continui dialoghi degli scorsi giorni. Spirlì ha sottolineato come vi siano regioni con dati peggiori della Calabria, parole sue riportate da corrieredellacalabria.it, che però sono state classificate in zone meno a rischio, quindi arancioni e gialle. Ecco il perchè della decisione di impugnare il provvedimento emanato ieri sera dal ministro della salute, Roberto Speranza. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, domani in vigore il nuovo Dpcm

E’ ancora record di contagi da Coronavirus in Italia. La pandemia da Covid-19 corre veloce e i numeri si fanno sempre più spaventosi. Il nuovo record di tamponi eseguiti, 211.831, porta ad un aumento del numero dei nuovi contagi, ma con una diminuzione del rapporto tra tamponi fatti e contagi riscontrati, con un totale di 30.550. Resta stabile purtroppo il numero dei decessi, che nella giornata di oggi tocca la quota di 352 mentre il numero dei ricoveri in terapia intensiva aumenta di ben 67 persone. In totale in Italia, i decessi per coronavirus toccano la cifra di 39.764, mentre il totale dei guariti, grazie all’incremento di oggi di 5.103, arriva a di 307.378. Nel corso della divulgazione dei dati, Giovanni Rezza, del Ministero della Salute, ha spiegato che negli ultimi giorni il numero dei nuovi contagi si sta stabilizzando ma il rapporto resta comunque sopra il 10% e quindi si attendono dei numeri positivi nelle prossime 2 settimane. Le regioni più colpite dal Coronavirus risultano ancora oggi la Lombardia, la Campania e il Piemonte. 

Ultime notizie, Elezioni USA risultato ancora in bilico

Non solo Coronavirus nelle ultime notizie di oggi. Cresce l’attesa per scoprire chi ha vinto nella corsa all Casa Bianca fra Donald Trump e Joe Biden. Il giorno successivo alle votazioni negli Stati Uniti, la lotta per la conquista della Casa Bianca, ancora non si conosce il nome del vincitore e con ogni probabilità, dovendo attendere i risultati dei voti inviati per posta, si potrà avere una quasi certezza soltanto nella giornata di venerdì. Attualmente lo sfidante Biden è in vantaggio nei voti scrutinati ed ha 264 voti 214 di Trump, il quale continua a proclamare di aver “vino ovunque” e si dice pronto a ricorrere alla Corte Suprema in caso di risultato contrario. Per quanto riguarda le elezioni per la Camera, il Partito Democratico ha rafforzato la maggioranza che già deteneva, mentre per quanto riguarda il Senato, che rinnovava 1/3 dei membri, il risultato appare ancora incerto. Alcuni stati chiave che non sono stati ancora assegnati, come il Michigan, il Wisconsin la Georgia, la Pennsylvania ed i Nevada, dovrebbero chiarire chi sarà il vincitore. Un dato emerge comunque da questa consultazione ed è quello della grandissima partecipazione popolare al voto, con il record degli elettori superato.

Ultime notizie, Il nuovo Dpcm

Tra le ultime notizie c’è anche l’approvazione del nuovo Dpcm del Governo Conte in vigore da venerdì 6 novembre 2020 che dividerà l’Italia in tre zone: gialla, arancione e rossa. Firmato nella notte, il nuovo Dpcm entra in vigore da venerdì, suddividendo le regioni italiane in tre fasce, con la zona verde che è stata rinominata zona gialla, mentre sono rimaste invariate le definizioni di zona arancione e rossa. Questa definizione è stata modificata in quanto nessuna area in Italia è senza rischi. La decisione sull’inserimento delle varie regioni nelle 3 zone sarà effettuata in base ad una serie di 21 fattori diversi. Al momento la zona rossa dovrebbe comprendere solo 3 regioni, Lombardia, Piemonte e Calabria, oltre alla provincia di Bolzano. Campania, Veneto, Liguria, Valle d’Aosta e Puglia potrebbero far parte della zona arancione, mentre tutte le altre in zona gialla. In tutta Italia è previsto che da venerdì sera alle 22.00 scatti il “coprifuoco” con il divieto di uscire di casa se non per ragioni comprovate, e portando con sé l’autocertificazione. Per quanto riguarda le scuole sarà organizzata la didattica a distanza per le superiori. Nelle zone arancioni e rossa non sono consentiti gli spostamenti al difuori del proprio comune di residenza.

Ultime notizie, Diego Maradona operato

Infine tra le ultime notizie del giorno anche l’operazione di Diego Armando Maradona. Il fuoriclasse del calcio argentino Diego Armando Maradona è stato operato con successo al cervello. L’ex calciatore del Napoli ora è sotto osservazione dopo la rimozione di un ematoma subdurale e rimarrà in queste condizioni almeno sino a lunedì. Maradona ha compiuto 60 anni pochi giorni fa e si era procurato questo problema a causa di una caduta. L’intervento è stato eseguito presso una clinica di La Plata, in Argentina ed è andato tutto bene come ha fatto sapere Sebastian Sanchi, portavoce del campione argentino. “L’intervento a Maradona è stato un successo” – ha comunicato Sebastian Sanchi – “tutto è andato come previsto, Diego sta bene e sta riposando nella sua stanza”. Anche Leopoldo Luque, medico personale di Maradona ha fatto sapere: “siamo riusciti a rimuovere il coagulo di sangue. Diego ha affrontato bene l’operazione. È sotto controllo. C’è un po’ di drenaggio. Rimarrà sotto osservazione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA