ULTIME NOTIZE/ Ultim’ora oggi: Ucraina e Moldavia candidate all’ingresso UE

- Davide Giancristofaro Alberti

Ultime notizie, ultim’ora oggi: il Consiglio Europeo riunitosi a Bruxelles ha riconosciuto lo status di paesi candidati all’ingresso in Ue a Ucraina e Moldavia

Ucraina, la missione a Kiev
Guerra in Ucraina: Draghi con Macron e Scholz in missione da Zelensky (LaPresse, 2022)

È successo oggi, il Consiglio Europeo riunitosi a Bruxelles ha ufficialmente riconosciuto lo status di paesi candidati all’ingresso in Unione Europea a Ucraina e Moldavia, a seguito delle raccomandazioni della Commissione. “Un momento unico e storico, il futuro dell’Ucraina è all’interno dell’UE”, ha scritto su Twitter il presidente Volodymyr Zelenskyy, e un momento storico lo è davvero: è infatti ufficialmente la prima volta che i leader europei concedono lo status di candidato a un paese in guerra (l’Ucraina). Ma la giornata ha avuto un altro risvolto positivo: luce verde alla Georgia a cui è stata concessa la “prospettiva europea”.

Come ha spiegato il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, allo stato della Georgia sarà concesso lo status di candidato solo una volta affrontate le priorità in sospeso:”La giornata di oggi segna un passo fondamentale nel vostro cammino verso l’Ue. Il nostro futuro è insieme”, ha detto. A sancire il momento su Twitter è stata anche Ursula von der Leyen, presidente della Commissione:”I vostri Paesi fanno parte della nostra famiglia europea. E la storica decisione odierna dei leader lo conferma”, ha affermato (Agg. di Mirta Ottone).

Ultime notizie, siccità: verso Stato di emergenza, Regioni al lavoro

L’Italia sta per dichiarare lo stato di emergenza in merito alla siccità dovuta alle pochissime precipitazioni di questi ultimi mesi. Come riferisce l’agenzia Ansa, “è stato deciso di istituire un coordinamento con le amministrazioni interessate (Protezione civile, MiPAAF, MiTE, Affari Regionali, MIMS, MEF)”. Questo quanto emerso dalla riunione di ieri sera al MiPAAF, così come si legge in una nota delle Politiche agricole, alla presenza del ministro delle Politiche Agricole Stefano Patuanelli, del sottosegretario Gian Marco Centinaio, del Capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio e dei capi gabinetto del MiPAAF e del MiTE.

Viene inoltre specificato che sulla dichiarazione dello stato di emergenza per la siccità le “Regioni sono al lavoro sull’individuazione dei criteri” e “a seguito delle istruttorie delle Regioni, la Protezione Civile predisporrà un Dpcm da trasmettere al Consiglio dei Ministri”. Il settore agricolo “potrà proclamare lo ‘stato di eccezionale avversità atmosferica’ qualora il danno provocato dalla siccità superi il 30% della produzione lorda vendibile”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, aggressione con coltello ad Auckland: 4 i feriti

Choc ad Auckland, in Nuova Zelanda, dove quattro persone sono rimaste ferite a seguito di un attacco con coltello. Un uomo avrebbe colpito a caso fra la folla, così come riferito dall’agenzia Ansa, citando la stampa neozalendese. Il fatto si è verificato di preciso a Murrays Bay, dove un uomo armato di un grande coltello, che sarebbe stato poi arrestato, avrebbe minacciato una donna che stava portando il cane a spasso.

In precedenza lo stesso aggressore aveva ferito quattro passanti con attacchi definiti “casuali” e “isolati”, così come spiegato dal comandante della polizia del distretto di Waitematā, il sovrintendente Naila Hassan: “Si è trattato di un attacco casuale – le sue parole – e non c’era alcuna indicazione che si sia trattato di un crimine d’odio”. L’aggressore, dopo essere stato bloccato, è stato portato in ospedale per delle ferite lievi: il tutto sarebbe durato una decina di minuti. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie Finlandia: “Pronti a combattere se Russia ci attacca”

Inizia oggi il 120esimo giorno di guerra in Ucraina, e la situazione sembra tutt’altro che vicina ad una risoluzione, anzi. Nelle ultime ore è giunto un alert da parte dell’Agenzia internazionale energia, che ha messo in guardia l’Europa: “si prepari allo stop totale del gas russo”, una nuova tutt’altro che positiva. Intanto è giunto un altro appello da parte del presidente dell’Ucraina, Zelensky, all’Unione Europea, chiedendo di approvare un nuovo pacchetto di sanzioni, il settimo, nei confronti della Russia. E Mosca avanza nel Donbass, conquistando villaggi e continuando a bombardare incessantemente Kherson, divenuto una sorta di nuova Mariupol: almeno 15 le vittime fra i civili fra cui anche un bambino di soli 8 anni. Chiusura con le minacce di Mosca alla Lituania: “La possibile risposta alle restrizioni imposte dalla Lituania al transito delle merci nella regione di Kaliningrad non sarà diplomatica”. Da segnalare il “Sì” incassato da Draghi su Kiev, appoggiato da Conte: “I nuovi numeri per il governo – ha spiegato il leader del Movimento 5 Stelle – grazie al gruppo fondato da Di Maio, daranno al M5s più tranquillità di portare avanti le proprie battaglie senza sentire il peso del ricatto di far eventualmente cadere l’emisfero occidentale”, infine la Finlandia ha dichiarati: “Pronti a combattere se Russia ci attacca”.

Ultime notizie, al via l’esame di Maturità 2022

E’ scattato ufficialmente nella giornata di ieri l’esame di Maturità 2022 con la Prima Prova, quella che un tempo si chiamava il tema di italiano. Circa 540mila gli studenti che ieri si sono recati presso i propri istituti per iniziare questo ultimo step della loro carriera scolastica alle superiori e che li porterà al diploma. Interessanti le tracce scelte dal Miur, il Ministero dell’istruzione, per le varie tipologie, a cominciare da Lilian Segre, una riflessione sulle leggi razziali, ma anche Giovanni Pascoli e Giovanni Verga, due fra gli autori maggiormente gettonati negli scorsi giorni durante il toto-tracce. Selezionato anche il fisico Giorgio Parisi e il suo discorso sul cambiamento climatico alla pre COP. Gli studenti maturandi hanno avuto 6 ore di tempo per portare a termine la prova: oggi si replica con la seconda prova, che varia a seconda del tipo di istituto.

Ultime notizie covid, crescono i ricoveri in età pediatrica

C’è un forte aumento di ricoveri di casi covid in età pediatrica in Italia, così come sottolineato dalla Fiaso, la Federazione italiana aziende sanitarie e ospedaliere. Stando al report settimanale 14-21 giugno, nei 4 ospedali sentinelle e nei reparti di pediatria aderenti alla rete, pur restando limitati i casi sono comunque raddoppiati. Si tratta per lo più di pazienti molto piccoli, addirittura di 0-6 mesi, che in una settimana sono quasi triplicati. Inoltre, per la prima volta da cinque settimane a questa parte, spiega sempre la Fiaso, si è registrato un ricovero in terapia intensiva “per covid”, ovvero, un bambino di età compresa fra i 5 e gli 11 anni senza alcuna comorbidità. Sono inoltre stati segnalati due ricoveri ‘con Covid’ in intensiva, leggasi un neonato e un ragazzino di età 12-18 anni.

Ultime notizie, i funerali di Elena Del Pozzo

Si sono tenuti nella giornata di ieri i funerali della piccola Elena Del Pozzo, la bimba di 5 anni uccisa a Mascalucia dalla mamma, Martina Patti. Alle ore 17:00, presso la Cattedrale di Catania, l’arcivescovo metropolita Luigi Renna ha celebrato i funerali, trasmessi in diretta Youtube e Facebook della Arcidiocesi di Catania. In segno di rispetto il comune di Mascalucia ha deciso di dichiarare lutto cittadino: “è doveroso rappresentare alla famiglia di Elena, la vicinanza e la solidarietà da parte dell’intera cittadinanza, anche in forma pubblica e istituzionale, in segno di rispetto e di profonda partecipazione al profondo dolore dei parenti della piccola e di tutta la comunità”, le parole del sindaco Vincenzo Magra. Sospese sul territorio tutte le manifestazioni pubbliche e le bandiere sono state esposte a mezz’asta in tutte le sedi comunali.

Ultime notizie, il bollettino del coronavirus

Il bollettino del Covid mostra un calo nel numero assoluto dei nuovi contagi, oggi 53.905 contro i 62.704 di ieri, ma con 246.512 tamponi effettuati il tasso di positività ha avuto un leggero aumento dal 21,2% al 21,8% e allo stesso modo sono aumentati i numeri dei ricoverati che sono + 10 in terapia intensiva e + 144 nei reparti ordinari con i nuovi totali che sono oggi 216 e 4.947. Cala invece il numero dei morti rispetto ai 62 di ieri con i 50 di oggi. Preoccupa l’aumento dei casi di contagio nei bambini piccoli.

Ultime notizie, la scissione nel Movimento 5 Stelle

Sono 62 in tutto i senatori e i deputati che hanno seguito il ministro Di Maio nella scissione del Movimento 5 Stelle e che faranno quindi parte del gruppo Insieme per il futuro. Di questi sono 11 i senatori mentre sono 51 i deputati. La scissione non ha avuto riscontri negativi sul governo, in quanto il leader dei 5 Stelle, Conte, ha detto che rimarrà ancora in appoggio al governo presieduto da Mario Draghi, come del resto il nuovo gruppo di Di Maio.

Ultime notizie, muore turista americano a Firenze sulla cupola del Brunelleschi

Un turista americano 67enne è morto a Firenze dopo essere salito sulla cupola del Brunelleschi a causa di un malore che potrebbe essere stato provocato dalla fatica di salire i 463 gradini che portano in cima alla cupola della Basilica di Santa Maria del Fiore. I vigili del fuoco hanno effettuato uno spettacolare tentativo di salvataggio raggiungendo la cupola con una autoscala ma i soccorsi non sono bastati a salvarlo.

Ultime notizie, forte terremoto nel sud dell’Afghanistan

Un forte terremoto ha colpito le zone del sud dell’Afghanistan, causando moltissime vittime. Le notizie che giungono frammentarie dal paese dominato dai talebani parlano di oltre 1.000 morti e di almeno 1.500 feriti, ma sono in continua evoluzione secondo quanto riportato da Bakhtar News Agency. La scossa, che ha avuto una magnitudo di 5,9 e una profondità di 51 chilometri, è stata registrata dall’Usgs a circa 50 chilometri dalla città di Khost, che si trova nella zona sudest del Paese una zona montuosa che è stata colpita da terremoti anche in passato.

Ultime notizie, muore un operaio di 53 anni a Nova Siri cadendo da una impalcatura

Ancora un morto sul lavoro nella giornata di ieri. La vittima, Ciro Pinto, 53enne operaio edile, stava lavorando su una impalcatura a Nova Siri, nelle vicinanze di Matera quando è caduto a terra morendo sul colpo. I sindacati degli edili confermano le condizioni drammatiche nelle quali si opera tutti i giorni nei cantieri e la scarsa sicurezza. I carabinieri, che sono intervenuti sul luogo dell’incidente, stanno effettuando gli accertamenti per verificare l’esatta dinamica della caduta ed accertare eventuali responsabilità. Il sindaco del paese ha dichiarato lutto cittadino nel giorno dei funerali di Ciro Pinto.





© RIPRODUZIONE RISERVATA