Ultime notizie/ Ultim’ora di oggi: è morto Luciano De Crescenzo (18 luglio)

- Carmine Massimo Balsamo

Ultime notizie, ultim’ora di oggi. Morto Luciano De Crescenzo: il noto scrittore, regista e attore è deceduto a Roma (18 luglio)

Luciano_De_Crescenzo
Luciano De Crescenzo (Wikipedia)

Un’altra personalità di spicco della cultura italiana ci lascia. È morto Luciano De Crescenzo, scrittore, regista e attore. Da alcuni giorni era ricoverato in ospedale. A Roma era assistito dalla figlia Paola, dal genero, dai nipoti e dal suo storico agente Enzo D’Elia. Al grande pubblicò arrivò prima come ironico divulgatore della filosofia, poi è stato autore di bestseller di saggistica, che sono stati tradotti in decine di lingue, e poi come regista, attore e conduttore tv. E pensare che era stato ingegnere all’Ibm, ma prevalse poi la passione per la scrittura. Milioni di copie vendute. Ma è stato anche un grande divulgatore televisivo. Nacque così il sodalizio con Renzo Arbore e Roberto Benigni. (agg. di Silvana Palazzo)

Ultime notizie, furbetti del cartellino al Cardarelli

Tornano i furbetti del cartellino. Come riferito dai principali organi di informazione in questi ultimi minuti, 60 persone sono finite sotto indagine e sono stati notificati altrettanti avvisi di garanzie nei confronti di alcuni dipendenti dell’ospedale Cardarelli di Napoli, dopo che li stessi timbravano e poi abbandonavano il posto di lavoro. Ad incastrare i furbetti, dopo che qualcuno ha probabilmente denunciato in forma anonima l’andazzo, le telecamere segrete installate nella zona del “timbro”, che hanno appunto immortalato la triste abitudine. Nei filmati sequestrati dalle forze dell’ordine si vede addirittura un ragazzino molto giovane, fra i 12 e i 13 anni, che indossa un cappellino di colore scuro e che passa il badge per conto della mamma, che invece di andarsene a lavorare se ne era rimasta tranquillamente a casa. I destinatari degli avvisi di garanzia rischiano ora il licenziamento in tronco se verrà appurato quanto sembra, e fra questi vi sarebbero anche due medici, uno in servizio in pneumologia, come riferisce Repubblica, e l’altro in oncologia. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, incendio alla Kyoto animation: 23 morti

E’ di almeno 23 vittime il gravissimo bilancio di un incendio avvenuto in queste ore in Giappone, a Kyoto, presso lo studio della Kyoto animation, famoso per la realizzazione di alcuni fra i manga più noti come “Full Metal Panic!” e molti altri. Si tratterebbe di un incendio doloso visto che l’agenzia Ansa ha fatto sapere che un uomo è stato arrestato: era entrato nell’edificio ed aveva cosparso intenzionalmente del liquido infiammabile per provocare le fiamme, che hanno appunto interessato una quarantina di dipendenti dello studio, fra cui dieci ferite in maniera grave. I soccorritori hanno allestito una sorta di campo base subito fuori dall’edificio della Kyoto animation, di modo da fornire assistenza alle persone ferite, e accogliere tutti coloro che si trovavano nello stabile al momento del rogo, circa una settantina di persone in totale. Secondo Repubblica, come anticipato in apertura, vi sarebbero almeno 23 morti, mentre sarebbero una quarantina i feriti, di cui una decina in condizioni critiche. Al momento mancherebbero all’appello ancora dei dipendenti quindi non è da escludere che il bilancio possa aggravarsi ulteriormente. (aggiornamento di avide Giancristofaro)

Ultime notizie, maxi sequestro cannabis a Catania

Un maxi sequestro di cannabis è stato effettuato nelle scorse ore dalle forze dell’ordine. A Catania è stata infatti scoperta una piantagione abusiva di ben 11 mila piante di cannabis “skunk”, su un’area di circa 1.500 metri quadri. La guardia di finanza l’ha individuata in un agrumeto situato precisamente a terrazze di Militello, e l’operazione è stata portata a termine dai militari del Gruppo operativo antidroga del Gico del nucleo di Polizia economico finanziaria. Alla fine, le forze dell’ordine hanno confiscato quasi 9 tonnellate (9mila chilogrammi) di marijuana, che sottoposta ad un primo accertamento ha evidenziato un alto contenuto di principio attivo, il famoso Thc. Secondo le prime stime, rivenduta al dettaglio la droga avrebbe potuto fruttare agli spacciatori un bottino ingente calcolato in più di 20 milioni di euro. Le piante, che stando a quanto riferisce l’agenzia Ansa erano di origini olandesi, erano alte più di un metro e bagnate con un sofisticato sistema di irrigazione. Nell’ambito dell’operazione è stato sequestrato anche un casolare vicino al terreno di coltivazione, dove la droga veniva fatta essiccare. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, funerali Andrea Camilleri a Roma

Si terranno oggi al cimitero acattolico di Roma i funerali di Andrea Camilleri, scrittore morto ieri all’età di 93 anni. Il padre de Il Commissario Montalbano è stato omaggiato da politici, colleghi, amici e fan, pronti a dare l’ultimo saluto ad uno dei punti di riferimento della letteratura italiana del Novecento. Non ci sarà nessun momento pubblico per le esequie dell’autore di Porto Empedocle: verrà inoltre rispettata la sua volontà, non ci sarà camera ardente ed il funerale si svolgerà in forma privatissima. Solo dopo la sepoltura verrà comunicato il luogo in cui riposeranno le sue spoglie.

Ultime notizie, codice rosso contro violenza sulle donne è legge

Codice rosso contro la violenza sulle donne è legge: via libera definitivo del Parlamento al ddl con 197 sì e 47 astenuti. Un provvedimento fortemente voluto dall’esecutivo M5s-Lega, necessario per contrastare il tragico fenomeno della violenza domestica e di genere. Il ministro della Pubblica Amministrazione Giulia Bongiorno ha esultato in una nota: «Si tratta di un’importantissima novità con la quale vogliamo scongiurare che le donne stiano mesi o anni senza ricevere aiuto». Soddisfazione nel Governo, anche se la dem Lucia Annibali ha parlato di una «legge insufficiente e inefficace»: «Al Senato sono emerse con evidenza ancora maggiore le fragilità di questo testo, che poteva essere migliorato come avevano proposto le opposizioni. I principi sono giusti, ma le soluzioni sono insufficienti. Anche alla Camera noi avevamo sottolineato che è una occasione mancata. È questione di serietà», le sue parole a Huffington Post.

Ultime notizie, Garavaglia assolto su Sanità Lombardia

Massimo Garavaglia, esponente di spicco della Lega, è stato assolto dall’accusa di turbativa d’asta su una gara per il servizio di trasporto di dializzati del 2014: l’inchiesta su Sanità Lombardia risale ai tempi in cui era assessore lombardo all’Economia. L’ex vicepresidente della Regione Mario Mantovani è stato invece condannato a 5 anni e mezzo per corruzione e concussione. Soddisfatto l’attuale ministro del Governo gialloverde: «La verità rende liberi. Sono contento che alla fine tutto sia andato per il meglio. Non è stato un periodo semplice però va bene anche così». Soddisfatto il segretario federale del Carroccio, Matteo Salvini: «È una persona fondamentale per la prossima manovra economica che dovrà attuare il taglio delle tasse. Spiace che lui, come tanti, troppi italiani abbiano dovuto aspettare quasi cinque anni per sentirsi dire che non ha fatto nulla».

Ultime notizie, El Chapo condannato all’ergastolo negli Usa

E’ giunta ieri la sentenza per El Chapo: Joaquin Guzman è stato condannato all’ergastolo negli Stati Uniti d’America, oltre a 30 anni di reclusione per l’uso delle armi e un risarcimento di 12,6 miliardi di dollari. Re del narcos messicano, il 62enne si è lamentato per il trattamento riservatogli in carcere, dove è vittima di «torture psicologiche, emotive e mentali 24 ore al giorno». Secondo El Chapo, inoltre, gli sarebbe stato negato un giusto processo ed ha voluto affermare prima della lettura del dispositivo: «Colgo questa occasione per dire che qui non c’è giustizia, visto che il governo americano mi sta per mandare in una prigione dove il mio nome non sarà più sentito».

© RIPRODUZIONE RISERVATA