ULTIME NOTIZIE/ Ultim’ora oggi: Cuneo zona arancione da domani, 17 aprile

- Fabio Belli

Ultime notizie, ultim’ora oggi. Alla luce dei nuovi dati relativi all’incidenza ogni 100mila abitanti, anche la Granda da domani sarà arancione

Bormio, scontro in pista tra due sciatori
Elisoccorso, immagine repertorio (LaPresse, 2019)

A partire da questo week-end tutto il Piemonte sarà in zona arancione. Come annunciato pochi minuti fa dal presidente della Regione, Alberto Cirio, l’incidenza nella provincia di Cuneo è scesa, infatti, sotto i 250 casi ogni 100 mila abitanti, la soglia di allerta che alla luce del nuovo decreto aveva imposto nei giorni scorsi il mantenimento per il territorio cuneese delle misure da zona rossa. In particolare, l’incidenza, in base all’ultimo rilevamento di oggi analizzato dagli epidemiologi dell’unità di crisi della Regione Piemonte, si attesta a quota 230.

Da domani, sabato 17 aprile, quindi anche nella Granda entreranno in vigore tutte le misure della zona arancione. In virtù di quanto premesso, pertanto, le scuole torneranno regolarmente in presenza, al 100% fino alla terza media e al 50% per le superiori, come lo sono già in tutte le altre province piemontesi. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

Ultime notizie, tragedia in Friuli: valanga travolge e uccide due persone

Tragedia avvenuta stamane in Friuli-Venezia Giulia: una valanga ha travolto e ucciso due persone. Come riferito da numerosi organi di informazione online, a cominciare da Quotidiano Nazionale, inizialmente si parlava di dispersi, poi in seguito sono stati trovati purtroppo i cadaveri senza vita di due persone. La valanga è avvenuta di preciso sullo Jof di Montasio, sul versante nord-ovest. Sul posto stanno operando l’elicottero decollato da Campoformido, quello della protezione civile del Friuli e di Pieve di Cadore, nonché i cani da valanga e il soccorso alpino del Sagf, la Guardia di Finanza e il Cnsas di Cave del Predil. Sul posto anche i vigili del fuoco di Tarvisio e le unità Speleo Alpino Fluviali. Una terza persona, in base a indiscrezioni emerse, sarebbe rimasta coinvolta, ma la stessa si sarebbe fortunatamente salvata (rimasta in parete). Il luogo in cui è avvenuto la valanga è a circa 2.000 metri di quota tra Tarvisio (Val Saisera) e Chiusaforte. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie governo, ok a scostamento di bilancio

Il bollettino del coronavirus segnala numeri in calo sia per le vittime, 380, contro le 469 che erano state registrate nella giornata di mercoledì, e dei ricoverati, sia in terapia intensiva che nei reparti ordinari. I nuovi casi di sono 16.974 ma il rapporto con il numero dei tamponi effettuati, 319,633, riporta il tasso di positività sopra il 5%, con il 5,3% ed un leggero aumento rispetto a mercoledì. In aumento anche il numero dei guariti che sono stati 21.220 con il numero degli attualmente positivi che scende a 510.023, dei quali 481.019 si trovano in isolamento domiciliare. Il calo delle terapie intensive è stato di 73 unità, mentre per quanto riguarda i ricoveri ordinari il calo è stato di 782 unità, La Lombardia è tornata ad essere la prima regione per il numero di casi con un incremento di 2.722, precedendo Campania, Puglia e Sicilia.

Ultime notizie, via libera del governo al Def ed allo scostamento di bilancio per 40 miliardi di euro

Il Documento di Economia e Finanza, all’interno del quale viene stimata una crescita del Pil per il 2021, pari al 4,3% è stato approvato dal governo, che ha dato l’ok anche allo scostamento di bilancio per la cifra di 40 miliardi di euro. Il rapporto tra il debito ed il Pil per il 2021 è stato stimato all’11,8%, e sarà poi in discesa da questa percentuale a partire dell’anno successivo. Questi dati sono riferiti al quadro programmatico, cioè alle previsioni che sono state effettuate mettendo in conto tutte le misure economiche che saranno varate dal governo Draghi nel corso del 2021.

Ultime notizie, gli scenari della colorazione delle regioni

Secondo i dati relativi all’andamento dell’epidemia, che stanno migliorando, undici regioni italiane da lunedì potrebbero rientrare in zona gialla, ma questo è solo un passaggio virtuale in quanto l’ultimo dpcm ha escluso il colore giallo almeno fino al mese di maggio. Le restrizioni perciò continuano a d essere applicate e si spera che questo favorisca un incremento della discesa dei dati sia di contagio che dei decessi e del calo dei ricoveri. Due regioni potrebbero però cambiare il loro colore con la Campania che dall’attuale rosso potrebbe passare all’arancione, mentre per la Sicilia potrebbe accadere l’opposto con il rientro in zona rossa. La riunione ufficiale si terrà come di consueto nella giornata di venerdì. Tra le regioni in rosso la Valle d’Aosta e la Puglia lo sono per l’indice superiore a 250, mentre la Sardegna per l’Rt.

Ultime notizie, la situazione del coronavirus nel mondo

Mentre la Von der Leyen si è vaccinata, postando la foto sul proprio profilo Instagram, il coronavirus continua a mietere vittime in tutto il mondo, con il Brasile che è sprofondato nel dramma raggiungendo oltre 3.500 morti in un giorno. Nelle strutture ospedaliere dello stato sudamericano mancano i sedativi e questo ha portato i sanitari ad effettuare degli intubamenti su pazienti svegli. Intanto nella vicina Argentina il coprifuoco già in atto è stato inasprito ed ora vige dalle 20.00 alle 5.00 del mattino successivo. In totale nel mondo l’ultimo bilancio stilato da AFP ha parlato di 2.961.387, con gli USA con 564.280 decessi che sono il paese più colpito, seguito dai 361.884 del Brasile, dai 210.294 del Messico e 172.085 dell’India. Tra gli stati che compongono gli USA il più colpito è la California.

© RIPRODUZIONE RISERVATA