Ultime notizie/ Ultim’ora: domani manifestazione ‘Io apro’, “invadiamo Montecitorio”

- Silvana Palazzo

Ultime notizie, ultim’ora oggi: manifestazione “Io apro” domani davanti alla Camera, “invadiamo Montecitorio”. Ma la Questura non autorizza (11 aprile)

Scontri a Montecitorio
Scontri davanti a Montecitorio: movimento "Io Apro" e lo "sciamano italiano" (LaPresse, 2021)

È attesa per domani la nuova manifestazione del movimento “Io Apro”, sempre a Roma e sempre davanti a Montecitorio: questa volta però la Questura di Roma non ha dato l’autorizzazione visto che è presente già un’altra manifestazione consentita e “prenotata” precedentemente.

Il movimento contro le chiusure delle attività commerciali e di ristorazione però non ci sta e considera la mancata autorizzazione un affronto e una “censura” dopo gli scontri avvenuti lo scorso 6 aprile davanti alla Camera dei Deputati: «130 pullman partiranno da tutta Italia, invaderemo Montecitorio. Utilizzate anche  auto e treni per spostarvi, nessuno può fermarvi per riconquistare i vostri diritti. Circonderemo il Parlamento in maniera pacifica e lì costringeremo ad uscire dal palazzo. 20.000 o 50.000 dipende da voi. Facciamo la storia insieme», recitano i proclami del movimento “Io Apro”. La conferma è giunta da Mohamed El Hawi, ristoratore del comitato ‘Io Apro”, intervenuto a “Mezz’ora in più” da Lucia Annunziata «Domani andremo lo stesso in piazza a supporto di un’altra ristoratrice che ha il permesso di manifestare a piazza Montecitorio. E’ una battaglia sociale, nè di destra nè di sinistra. Saremo assolutamente pacifici e non ci sarà alcuna volontà di scontro».

Ultime notizie Iran: attacco a centrale nucleare di Natanz

L’incidente avvenuto all’impianto elettrico della centrale nucleare di Natanz in Iran, secondo le ultime notizie battute dalle agenzie filo-governative di Teheran, sarebbe da ascriversi come “attacco terroristico”. La maxi centrale ha visto così bloccarsi le operazioni per l’arricchimento dell’uranio impoverito con un lungo pericoloso black-out: per fortuna, l’incidente al momento non ha causato né vittime né dispersione di materiale radioattivo ma è comunque il secondo in meno di un anno e le autorità iraniane temono il sabotaggio.

«Sospetto attacco causato da una infiltrazione», attacca Teheran senza però ancora rendere noto i dettagli delle prime indagini avvenute sull’incidente delle ultime ore: solo ieri, le autorità avevano inaugurato alcune centrifughe di nuova generazione in completa violazione dell’accordo sul nucleare del 2015. Qualche ora dopo l’incidente che secondo il Governo di Teheran è assai probabile possa trattarsi di sabotaggio (il secondo dopo quello dello scorso luglio, ndr): diversa l’interpretazione delle autorità di Israele che parlano invece di «attacco informativo» con un danno «molto più grave di quanto l’Iran stia raccontando in pubblico», riporta il Jerusalem Post su fonti della Knesset. (agg. di Niccolò Magnani)

Ultime notizie Gregoretti: pm “no processo per Salvini”

Nel caso della nave Gregoretti il PM ha richiesto il proscioglimento di Matteo Salvini, all’epoca ministro dell’Interno. Secondo il pubblico ministero non si è verificato il sequestro dei migranti che si trovavano a bordo della nave, con la decisione di Salvini che era condivisa da tutto il governo in carica. Salvini si è detto contento del nuovo sviluppo del procedimento che ha confermato quello che aveva sempre sostenuto, quindi ha nuovamente negato il sequestro di persona e ha ribadito che tutto si è svolto nel rispetto dei regolamenti sia nazionali che internazionali.

Ultime notizie, coronavirus: il bollettino odierno

Numeri in miglioramento riguardo all’epidemia del coronavirus, se si esclude il tasso di positività leggermente cresciuto con il 5,4% rispetto al 5,2% del giorno prima. Sui 320.892 tamponi processati, sono risultati 17.567 nuovi casi di positività al covid nell’ultimo bollettino, mentre i decessi sono scesi a 344. Il totale dei morti dall’inizio dell’epidemia è arrivato a 113.923, mentre le persone che sono attualmente positive sono 533.086, con un calo rispetto al giorno precedente di 3,276 unità. Importante anche la diminuzione che si sta registrando ormai da giorni riguardo ai ricoveri. La pressione sui reparti ospedalieri cala di 15 unità per quanto riguarda i reparti di intensiva e di 492 unità per quelli ordinari. I guariti nella data di ieri sono stati 20.483.

Ultime notizie, la morte del Principe Filippo

Dopo le prime notizie divulgate ieri relativamente alla morte del Principe Filippo, sono emerse anche le sue ultime volontà, quelle di non morire in ospedale, con la regina che ha infatti dato l’ordine di lasciarlo negli appartamenti reali. Nella giornata di oggi continuano ad arrivare messaggi di cordoglio da parte di autorità, paesi esteri e persone comuni e sono state sparate delle salve di cannone in tutta l’Inghilterra in onore del principe. Per i suoi funerali, che si svolgeranno in forma privata. anche il nipote Harry e Megan Markle dovrebbero far ritorno dagli Stati Uniti.

Ultime notizie, in arrivo il vaccino Johnson & Johnson

Sono in arrivo a fine prossima settimana le prime dosi del vaccino statunitense Johnson & Johnson, con le prime somministrazioni che dovrebbero iniziare il 18 aprile. Questo tipo di vaccino si somministra in dose unica e dovrebbe contribuire ad una efficace velocizzazione della campagna vaccinale in atto. La Regione Lazio ha deciso che le prime dosi disponibili saranno somministrate ai detenuti.

Ultime notizie: Emilio Fede ricoverato

L’ex direttore del TG4 Emilio Fede è stato ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano. Il giornalista ha voluto rassicurare tutti dicendo che il ricovero non è legato alle conseguenze del Covid, di cui ha sofferto a dicembre, ma si è trattato di una caduta dovuta ad un investimento da parte di un’auto. Emilio Fede festeggerà a giugno i 90 anni e nello scorso mese di novembre era stato ricoverato per Covid-19.

Ultime notizie, Conte incontra i senatori M5S

Con una riunione tenuta in videoconferenza, l’ex premier Giuseppe Conte si è confrontato con i senatori grillini mettendo sul tavolo quelle che lui ritiene le linee guida per il futuro del Movimento 5 Stelle, che dovrebbe guidare nei prossimi mesi, anche in vista delle elezioni amministrative che si terranno nella seconda parte dell’anno. Nella giornata di domani lo stesso incontro si terrà con i deputati del M5S. Uno dei leader del gruppo, Patuanelli, ha dichiarato che il confronto delle idee è senza dubbio positivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA