Ultime notizie/ Oggi ultim’ora Cina: Boeing 737 precipitato “fu gesto intenzionale”

- Davide Giancristofaro Alberti

Ultime notizie, ultim’ora oggi 17 maggio: Cina, il Boeing 737 della China Eastern sarebbe precipitato lo scorso 21 marzo per motivi “intenzionali”

Aereo cina schiantato
Cina, l'aereo Boeing 737 della China Eastern precipitato il 21 marzo 2022 (LaPresse)

Ultime notizie Cina, le clamorose scoperte sul Boeing 737 precipitato il 21 marzo 2022

Il Boeing 737-800 della China Eastern, precipitato lo scorso 21 marzo nel sud della Cina, è stato intenzionalmente fatto cadere provocando la morte di 132 persone: l’incredibile rivelazione arriva dal “Wall Street Journal” in una notizia basata su fonti governative Usa.

Dalle scatole nere recuperate nei resti dello schianto, emergerebbe la clamorosa verità: «L’aereo ha eseguito i comandi che gli sono stati da qualcuno in cabina di pilotaggio», spiega la fonte Usa in merito alle indagini in corso in Cina. Insomma, non v’è stato alcun problema meccanico o elettrico che abbia comportato la caduta del Boeing bensì le uniche due alternative è che possa essere stato o direttamente il pilota a compiere l’insano gesto o la pista mai abbandonata dell’attentato terroristico. China Eastern ha spiegato al WSJ che finora non è stata raccolta alcuna prova che indichi problemi tecnici; allo stesso tempo, non conferma la ricostruzione fatta dai media Usa, i quali a loro volta accusano Pechino di non aver concesso l’accesso alle molte informazioni in mano agli inquirenti cinesi. (agg. di Niccolò Magnani)

Palermo, ultime notizie: maxi blitz anti-mafia

Importante blitz delle forze dell’ordine eseguito questa mattina all’alba, un’operazione antimafia condotta dalla polizia di Stato e i carabinieri di Palermo, che hanno eseguito una misura cautelare nei confronti di 31 indagati accusati a vario titolo di associazione di tipo mafioso, detenzione e produzione di stupefacenti, detenzione di armi, favoreggiamento personale ed estorsione con l’aggravante del metodo mafioso.

Per 29 di loro sono scattate le manette e il conseguente trasferimento in carcere, mentre i restanti due sono finiti agli arresti domiciliari. L’inchiesta ha permesso, come si legge su TgCom24.it, di portare alla luce l’organigramma delle famiglie mafiose dei mandamenti di Ciaculli e Brancaccio, fra cui clan come quello di Corso dei Mille e di Roccella. Gli arrestati avrebbero messo a segno nel corso degli ultimi anni decine di estorsioni, costringendo moltissimi commercianti a imprenditori a pagare loro il pizzo. Inoltre, avrebbero gestito le piazze di spaccio sparse sul territorio di Brancaccio. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, guerra in Ucraina: al via evacuazione della Azovstal

Il tema caldo che sta affiancando la guerra in Ucraina nelle ultime ore è quello dell’espansione della Nato con l’annessione di Finlandia e Svezia. L’Alleanza Atlantica sta allargando sempre di più i propri confini, nel contempo avvicinandosi a Mosca, e a riguardo proprio il Cremlino ha fatto sapere: ‘Errore Svezia e Finlandia nella Nato. L’adesione non rafforza sicurezza in Europa’. Il vice ministro degli esteri russo ha invece spiegato: ‘Non sopporteremo l’adesione di Svezia e Finlandia. La sicurezza dei due Paesi non aumenterà’. Dal fronte guerra è tornato allo scoperto Zelensky che ha fatto sapere: ‘Proseguono negoziati su Azovstal, anche per l’uscita dei militari dall’acciaieria. Trattative molto difficili e delicate per salvare la nostra gente da Mariupol’, mentre l’arcivescovo maggiore di Kiev ha denunciato: ‘Oltre 170mila persone soffrono fame a Mariupol’. Infine da segnalare l’inizio dell’evacuazione dei soldati ucraini barricati da settimane presso l’acciaieria Azovstal di Mariupol.

Ultime notizie, McDonald’s lascia definitivamente la Russia

Il McDonald’s ha deciso di lasciare definitivamente la Russia. Dopo lo stop alle vendite iniziato più di due mesi fa subito dopo lo scoppio della guerra in Ucraina, ora l’azienda ha fatto sapere di aver messo in vendita tutte le sue attività ad un acquirente locale. La notizia è stata data dall’agenzia Ansa citando Bloomberg, e i locali ovviamente non utilizzeranno più il nome McDonald’s ne tanto meno marchio e logo. Secondo quanto emerso, la nota multinazionale americana dei fast food prevede di registrare un onere non monetario di 1.2/1.5 milioni di dollari per cancellare gli investimenti netti effettuati in Russia. In ogni caso i piani di McDonald’s non subiranno un brusco stop visto che per il 2022 si prevedono di aprire oltre 1.300 nuovi ristoranti in tutto il mondo. In Ucraina tutti gli store sono chiusi ma il personale percepisce comunque lo stipendio pieno.

Ultime notizie, ancora morti per sparatorie negli Usa

A poche ore dalla strage di Buffalo, ancora sparatorie e ancora morti negli Stati Uniti. Come riferito da SkyTg24, nel sud della California un uomo ha aperto il fuoco nella chiesa presbiteriana Geneva su El Toro Road, in quel di Laguna Woods, contea di Orange County. L’uomo è stato in seguito arrestato dopo aver però ucciso una persona e ferendone altre quattro, tutte in condizioni critiche. Un’altra sparatoria è stata invece localizzata in Texas, a nord di Houston: in questo caso un uomo ha aperto il fuoco in un mercatino delle pulci, e il bilancio è di due vittime e tre feriti. Stando a quanto riferito da Ed Gonzalez, sceriffo della contea di Harris, la sparatoria in questo secondo caso sarebbe avvenuta non per motivi razziali o religiosi ma semplicemente a seguito di una lite fra due gruppi di persone.

Ultime notizie, blitz anti camorra a Napoli: 17 arresti

Blitz anti camorra eseguito nella mattinata di ieri in numerose città italiane. La Dda di Napoli ha arrestato 17 persone tra Napoli, Agrigento, Biella, Terni e Santa Maria Capua Vetere in provincia di Caserta, accusate dei reati di associazione di tipo mafioso finalizzata alla ricettazione, detenzione e porto illegale di armi ed esplosivi, tentato omicidio e associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. Le indagini portate avanti dai militari di Castello di Cisterna e dalle stazioni di Brusciano e Marigliano, erano scattate a dicembre del 2017 e sono proseguite per tre anni, riguardanti i clan rivali Rega ed Esposito-Palermo, entrambi di Brusciano, in provincia di Napoli. Dei 17 avvisi di notifica, undici hanno riguardato personaggi già in carcere mentre altre due arresti domiciliari per altre cause. Tra i destinatari, scrive l’Ansa, anche Francesco Palermo e Tommaso Rega, alias “O’ chirichiello”, capi degli omonimi clan ritenuti affiliati alla Camorra.

Ultime notizie, il bollettino del coronavirus

Il bollettino del coronavirus segnala 13.668 nuovi casi di contagio, mentre i decessi sono stati 102. Il calo rispetto alla giornata precedente quando i nuovi positivi erano 27.162, è netto, ma anche il rapporto con il lunedì precedente conferma il trend settimanale in discesa, visto che sette giorni prima i nuovi contagi erano stati 17.155. Il dato di oggi è il minore dell’anno 2022, con un numero inferiore che risale al 22 dicembre 2021. Scende anche il tasso di positività che dal 14% di ieri si porta al 13% di oggi con 104.793 tamponi processati. Unico dato in salita è quello dei decessi, visto che il giorno precedente erano stati 62. Salgono di 6 le terapie intensive, che arrivano a 353, ed anche i reparti ordinari fanno registrare un aumento di 99 unità. Secondo quanto dichiarato da Andrea Costa, sottosegretario alla Salute in una intervista televisiva, la prossima stagione estiva segnerà il ritorno alla normalità, anche se sarà necessario proseguire con le vaccinazioni delle persone fragili.

Ultime notizie, a Cutigliano, in provincia di Pistoia, un 42enne accoltella la fidanzata

Una donna di 37 anni di Cutigliano, in provincia di Pistoia, è stata accoltellata dal fidanzato dopo essere stata trovata in casa con un altro uomo. La donna è stata ferita all’addome nella notte tra venerdì e sabato scorso e l’uomo si trova ora anche lui in ospedale dopo una colluttazione avvenuta con l’altra persona che ha cercato di difendersi dall’aggressione utilizzando un attizzatoio.

Ultime notizie, partono gli sconti per l’acquisto dei veicoli elettrici

Sarà di un massimo di 5mila euro l’incentivo per i veicoli elettrici che sarà possibile richiedere dal 25 maggio con la pubblicazione, effettuata oggi, del decreto sulla Gazzetta Ufficiale, nel quale sono elencate le misure e viene descritto come fare per richiedere gli incentivi. Per effettuare la richiesta si dovrà entrare nel portale del Mise, ma presso i concessionari si potrà sfruttare questa possibilità già da oggi. In totale il decreto ha stanziato un importo di 15 milioni di euro ogni anno per 3 anni, arrivando in questo modo a 45 milioni di euro. L’incentivo sarà diverso per i vari modelli di auto elettriche, con 3mila euro per le vetture che hanno un costo fino a 35mila euro, a cui si aggiungono 2 mila euro con la rottamazione di un veicolo che appartiene ad una categoria inferiore a Euro 5.

Ultime notizie, varato il Piano industriale decennale delle FS

Un piano decennale che comporta investimenti per un totale di 190 miliardi di euro, e circa 40mila assunzioni. Questo è quanto è stato inserito nel piano dal gruppo, che punta decisamente a aumentare la propria produzione di energie rinnovabili, con il posizionamento di pannelli solari sia sui tetti delle stazioni che nelle aree di sua proprietà. Un altro obiettivo che è contenuto nel piano è quello di raddoppiare le quantità in viaggio delle merci trasportate. Nel piano sono compresi il rinnovamento dei treni regionali, la garanzia della fruizione del 4G su tutta la rete dell’alta velocità, ed una maggiore integrazione tra i vari settori del gruppo.





© RIPRODUZIONE RISERVATA