ULTIME NOTIZIE/ Ultim’ora oggi Battisti: Cassazione conferma ergastolo (19 novembre)

- Fabio Belli

Ultime notizie, ultim’ora oggi. La Cassazione ha confermato l’ergastolo per l’ex terrorista Cesare Battisti (19 novembre 2019)

Cesare Battisti
Cesare Battisti (LaPresse)

L’ex terrorista Cesare Battisti non avrà uno sconto sulla precedente condanna all’ergastolo. A confermarlo è stata quest’oggi la Cassazione, terzo ed ultimo grado di giudizio nell’ordinamento italiano. Dopo una camera di consiglio svolta oggi, come riferito dall’edizione online di Repubblica, la prima sezione penale della Cassazione di Roma ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato dalla difesa contro l’ordinanza risalente allo scorso 17 maggio tramite cui la corte di Assise di appello di Milano, aveva negato la commutazione dell’ergastolo in 30 anni di pena. La difesa di Cesare Battisti sperava ovviamente nella nuova sentenza, sulla base degli accordi bilaterali fatti fra Italia e Brasile, paese quest’ultimo in cui non è previsto il carcere a vita. In sfavore del’ex terrorista dei Pac, il fatto che lo stesso sia stato catturato e arrestato in Bolivia, dopo invece esiste il “fine pena mai”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, Reggio Calabria: 200 mln sequestrati alla ‘Ndrangheta

Nuova importante operazione anti mafia da parte delle forze dell’ordine italiane. Come riferito dall’agenzia Ansa stamane, sono stati effettuati dei sequestri di beni per un valore di circa 200 milioni di euro, in quel di Reggio Calabria. Un’operazione condotta dalla guardia di finanza, dai carabinieri e dalla Dia, con il coordinamento della Dda diretta dal procuratore della repubblica, Giovanni Bombardieri. Nell’esecuzione del provvedimento di sequestro, rientrano beni mobili e immobili per il valore di cui sopra, e facenti capo a quattro imprenditori del reggino. Stando a quanto specificato dall’agenzia di stampa, “gli imprenditori destinatari del provvedimento di sequestro sono indiziati di appartenenza o contiguità alle più importanti cosche di ‘ndrangheta di Reggio Calabria”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, Hong Kong, occupato il policlinico

Notte di conflitti tra i manifestanti e le forze dell’ordine. Gli studenti hanno occupato un edificio di un Policlinico in segno di protesta pro democrazia. La polizia ha lanciato nell’edificio numerosi lacrimogeni per far evacuare i dissidenti. Il rettore si è consegnato alla polizia nel tentativo di raggiungere una trattativa bonaria. Per sbloccare la situazione, la forza pubblica ha fatto irruzione nell’edificio pubblico. Gli studenti universitari hanno reagito dando fuoco a diversi ingressi e lanciando bombe molotov ed oggetti contundenti contro gli agenti antisommossa. Numerosi studenti, il personale medico ed infermieristico sono stati arrestati. I responsabili rischiano fino a dieci anni di reclusione.

Ultime notizie, strage a una festa a Fresno

In una villetta a Fresno alcuni killer sono entrati nell’abitazione aprendo il fuoco durante una festa privata. Secondo la ricostruzione di Michael Reid, vicecapo della squadra mobile di Fresno, nell’edificio erano presenti più di 35 persone, uomini e donne che non superavano i 30 anni di età. I media statunitensi rendono noto che quattro persone risultano decedute. Non è dato sapere con esattezza il numero degli ospiti feriti. Le forze dell’ordine hanno avviato le indagini per risalire ai responsabili dell’evento criminale. Si stanno esaminando i filmati delle videocamere posizionate nel giardino dell’abitazione. Nessun testimone ha saputo descrivere i killer né i veicoli impiegati per la fuga.

Ultime notizie, l’Australia continua a bruciare

Il servizio rurale antincendi riferisce che sono stati bruciati più di un milione e 700 mila ettari di terreno nel New South Wales e del Queensland. Oltre duemila vigili sono impegnati a domare il fuoco che si sta estendendo in altri Paesi. Attualmente sono settanta i focolai accesi e più di quaranta sono quelli da accertare. Dominic Perrottet, ministro del Tesoro, ha predisposto ingenti fondi per gli abitanti ed i vari enti locali colpiti dalle fiamme. Centinaia di abitazioni sono andate distrutte e si ha timore che la situazione peggiori nei prossimi giorni a causa dei forti venti e delle condizioni termiche in continuo aumento.

Ultime notizie, a Venezia torna la “normalità”

Intorno alle 13.30 la marea è salita a Venezia, raggiungendo l’altezza massima di 115 cm. In mattinata le scuole, i musei, alcuni centri commerciali e tutti i servizi di trasporti pubblici sono tornati alla normalità, seppur con delle difficoltà. Paolo Romor, assessore alle Politiche educative, ha fatto presente che solo due edifici scolastici, Santa Teresa e San Francesco della Giudecca, sono rimaste chiusi a causa dei lavori di ripristino. L’abbassamento dell’acqua ha lasciato alle spalle dei veneziani il problema rifiuti, nonostante nei giorni critici la raccolta differenziata fosse operativa. Secondo il sindaco del capoluogo veneto i danni potrebbero superare un miliardo di euro. A Venezia si sono verificati disagi per gli approvvigionamenti di generi alimentari e di prima necessità.

Ultime notizie, Italia da record contro l’Armenia

La Nazionale di Roberto Mancini continua a macinare record e realizza 9 gol contro l’Armenia a Palermo, nell’ultima sfida di qualificazione a Euro 2020. Allo stadio Renzo Barbera, con il primo posto e la qualificazione già in tasca, l’Italia vince 9-1 contro i malcapitati armeni, con doppiette di Immobile e Zaniolo e gol di Barella, Jorginho su rigore, Romagnoli, Orsolini e Federico Chiesa. L’Italia chiude il cammino nel suo girone a punteggio pieno, dieci vittorie su dieci, e agli Europei esordirà giocando la fase a gironi a Roma, dove potrebbe tornare per un eventuale quarto di finale, con semifinali e finale che si disputeranno a Wembley.


© RIPRODUZIONE RISERVATA