Ultime notizie/ Ultim’ora oggi Birmania: 322 manifestanti rilasciati dai militari

- Fabio Belli

Ultime notizie, ultim’ora oggi: i militari hanno rilasciato nelle scorse ore 322 manifestanti che erano stati arrestati in precedenza

Figliuolo, Curcio, Gelmini
Vertice Governo-Regioni: Fabrizio Curcio (Protezione Civile), Mariastella Gelmini (Ministra Affari Regionali), Francesco Figliuolo (commissario Covid) - LaPresse, 2021

Giungono buone nuove dalla Birmania nelle ultime ore: sono stati rilasciati numerosi manifestanti. Come riferito poco fa dai colleghi dell’agenzia Ansa, i militari golpisti hanno rimesso in libertà 322 manifestanti fra i quasi 3.000 detenuti che sono stati ingiustamente incarcerati negli ultimi mesi a seguito delle manifestazioni e degli scontri in piazza. Ad annunciarlo è stato un funzionario dell’autorità carceraria birmana che ha però chiesto di rimanere anonimo.

“In totale – ha fatto sapere la fonte anonima – sono state liberate 322 persone detenute nella prigione di Insein” di Yangon, aggiungendo che si tratta nel dettaglio di 249 uomini nonché di 73 donne, e sottolineando che il gesto è stato compiuto alla vigilia della Giornata delle Forze armate, forse per ammorbidire un po’ la posizione degli stessi militari. Negli scorsi giorni erano stati rilasciate altre 600 persone rilasciate che erano state in precedenza arrestate durante le proteste. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, i nuovi colori delle regioni

Il bollettino del coronavirus vede 23.696 nuovi casi di contagio su 349.472 tamponi analizzati, mentre i decessi sono 460. Il tasso di positività è stato del 6,7%, in aumento rispetto al 5,8%. Il numero dei guariti è di 21.673 persone, con un leggero aumento rispetto al giorno precedente. Riguardo ai ricoveri sono 32 più di mercoledì nei reparti di terapia intensiva con un totale di 3.620 persone.

Ultime notizie, i nuovi colori delle regioni

La settimana prossima la regione Lazio dovrebbe passare al colore arancione, mentre la Valle d’Aosta farà il cammino inverso andando in rosso. Possibile anche il passaggio in rosso della Calabria, attualmente in bilico. L’0Rt è in calo, anche se leggero, nel totale italiano, ma ora è l’incidenza che determina i passaggi tra i vari colori. Le restrizioni più gravi resteranno per altre regioni, Marche, Veneto, Lombardia, Puglia, Piemonte, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e la provincia di Trento. In Sardegna il presidente Solinas ha prorogato l’obbligo del tampone per chi arriva nella regione fino al 6 aprile. Anche la Puglia intende rafforzare le misure nella settimana di Pasqua, con chiusura anticipata alle 18.00 per tutte le attività commerciali e la chiusura completa nei giorni di Pasqua e Pasquetta.

Ultime notizie, le nomine dei capigruppo Pd

E’ stata eletta la nuova capogruppo Pd al Senato. Si tratta di Simona Malpezzi, che ha ricevuto l’approvazione all’unanimità. Con questa nomina la nuova presidente dei senatori del Partito Democratico lascerà il suo attuale incarico di sottosegretaria nel governo Draghi. Per la sua sostituzione sono stati fatti due nomi, quello di Caterina Biti e Caterina Bini. Per quanto riguarda invece Montecitorio l’accordo sulla nuova capogruppo non è stato ancora raggiunto, in quanto sul nome di Debora Serracchiani non ci sono state convergenze di tutti i componenti del gruppo.

Ultime notizie, la giornata di Dante

Si è celebrata in tutta Italia la giornata di Dante, nel 700entesimo anniversario della morte del sommo poeta. Dante è stato ricordato con molte manifestazioni ed anche in Rai sono molte le trasmissioni che lo hanno visto protagonista, come quella su Rai 3 nella quale Roberto Benigni leggerà il V° canto dell’Inferno. Intanto dalla Germania è arrivato un attacco da parte di un giornale che ha definito Dante un arrivista ed un plagiatore. Al giornale Frankfurter Rundschau, è arrivata immediatamente la risposta dal ministro Franceschini che ha dichiarato, in perfetto stile dantesco, “Non ragioniam di lor”.

Ultime notizie, le vaccinazioni Covid in fabbrica

Si trova in Veneto, a Valdagno, la prima fabbrica che ha iniziato a vaccinare gli anziani. Si tratta dell’impianto “storico” della Marzotto, che ha messo a disposizione per le somministrazioni del vaccino 3mila metri quadri a titolo completamente gratuito. Un certo numero di anziani che hanno ricevuto il vaccino in passato hanno lavorato proprio all’interno della fabbrica. Le somministrazioni sono state effettuate dal personale della Ulss 8 Berica, e hanno interessato persone nate nel 1938 e negli anni precedenti al 1929. Da sabato 27 fino al 1 aprile le somministrazioni interesseranno gli anziani delle altre classi, per un totale di circa 3500 persone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA