Ultime notizie/ Oggi ultim’ora Super League: Draghi “preservare campionati nazionali”

- Silvana Palazzo

Ultime notizie e ultim’ora di oggi, lunedì 19 aprile 2021: caos Super League nel mondo del calcio, Draghi e l’Europa si schierano contro la SuperLega

Mario Draghi pnrr
Il Premier Mario Draghi in conferenza stampa (LaPresse,)

Ultime notizie Super League: Draghi e i Governi Ue si schierano contro la SuperLega

Nel giorno in cui si è scatenato un autentico “terremoto” sul mondo del calcio, con l’annuncio della Super League dei 12 club “ribelli” più blasonati d’Europa, i Governi si schierano praticamente tutti con Uefa e FIFA contro la “SuperLega”. Non da meno il Premier italiano Mario Draghi che in serata fa sapere con una breve nota da Palazzo Chigi «Il governo segue con attenzione il dibattito sulla Super League calcio. L’esecutivo sostiene con determinazione le posizioni delle autorità calcistiche italiane ed europee per preservare le competizioni nazionali, i valori meritocratici e la funzione sociale dello sport». Entra nella vicenda la Sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali, «molto preoccupata per le conseguenze che uno scontro istituzionale potrebbe portare alla filiera dello sport, che ricordo, comincia con i campionati giovanili e porta, poi, fino ai campionati internazionali e ai Giochi Olimpici. Non entro nel merito della questione per il rispetto dovuto all’autonomia dello sport, ma non posso non sottolineare che lo sport è in grado di coinvolgere miliardi di persone in ogni angolo del pianeta, perché rappresenta i sogni di ogni bambina e bambino e non certo per la pur importante industria economica che lo anima». Prima del Governo italiano, Macron e Boris Johnson si erano già schierati contro le 6 squadre inglesi (Arsenal, Chelsea, Liverpool, Manchester United, Manchester City, Tottenham), le 3 italiane (Milan, Juventus, Inter) e le 3 spagnole (Real Madrid, Barcellona, Atletico Madrid): «la Superlega è dannosa per il calcio stesso». (agg. di Niccolò Magnani)

Ultime notizie scuola: indagini su attacco hacker a piattaforma Axios

Arrivano nuovi aggiornamenti sull’attacco hacker subito dalla piattaforma Axios nel corso delle scorse settimane. Come riportato dai colleghi dell’Ansa, la Procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine per accesso abuso a sistema informatico.

Ricordiamo che Axios è la piattaforma che fornisce i registri elettronici alle scuole. L’agenzia di stampa rimarca che il procedimento è coordinato dal procuratore aggiunto Angeloantonio Racanelli ed è partito alla luce di una denuncia presentata dalla società alla Polizia postale. (Aggiornamento di MB)

Ultime notizie, Israele: niente mascherine all’aperto

In Israele, a distanza di un anno dall’entrata in vigore dell’obbligo di indossare le mascherine, è arriva la svolta positiva con l’obbligo che è stato tolto per quanto riguarda le zone all’aperto. Una decisione che arriva dopo che il tasso di contagio ha avuto un decremento del 97% rispetto ai dati di gennaio. Nella giornata di ieri in totale si sono avuti soltanto 82 contagi. Mentre molte persone hanno detto che si tratta del ritorno alla libertà, un sondaggio ha rivelato che la stragrande maggioranza delle persone aspetterà ancora prima di usufruire di questa possibilità.

Ultime notizie, coronavirus: il bollettino odierno

I numeri del bollettino di ieri vedono un calo sia dei nuovi casi, 12,694 e dei decessi, 251, ma i soli 230.116 tamponi effettuati oggi riportano il tasso di positività al 5,51% dopo che nella giornata precedente era calato al 4,6%. Il totale delle vittime è di 116.927, numero che porta l’Italia al settimo posto nel mondo come numero di decessi ed al secondo tra i paesi europei. Ancora in calo i numeri dei ricoveri, con le terapie intensive che vedono una diminuzione di 29 unità, mentre i guariti delle ultime 24 ore sono stati 13.134, A livello regionale il maggior numero di casi è della Lombardia con 1.782, davanti alla Campania con 1.700, Puglia, Lazio e Emilia Romagna. Per quanto riguarda le vaccinazioni nella giornata di ieri sono state superate i 15 milioni di somministrazioni con un dato dell’82,7% rispetto alle dosi consegnate. Nella serata precedente erano arrivate altre 400mila dosi del vaccino Moderna, che sono in distribuzione in queste ore. Per quanto riguarda le persone vaccinate entrambe le dosi sono state somministrate a oltre 4 milioni e 400mila persone, con la suddivisione tra i vari vaccini che vede davanti a tutti il Pfizer, seguito da AstraZeneca e Moderna.

Ultime notizie, polemiche sulle riaperture

Dopo l’annuncio delle riaperture dato dal premier Draghi, si sono avute risposte polemiche da parte di vari settori e anche da alcune parti politiche. Il governatore del Friuli, Fedriga, pur apprezzando l’anticipo del ritorno al colore giallo e le nuove aperture, ha parlato di alcune attività come ad esempio le palestre, che potevano godere di maggiori attenzioni, Polemiche anche da parte dei ristoratori che non possiedono delle aree all’aperto e sono quindi penalizzati. Al contrario si registrano le preoccupazioni di docenti e presidi riguardo alle riaperture totali delle scuole. Il leader della Lega, Salvini, punta invece il dito contro il coprifuoco, che vorrebbe abolire, o almeno spostare alle 23.00 concedendo quindi un’ora in più di libertà.

Ultime notizie, la domenica dello sport

Mentre Max Verstappen si è aggiudicato il Gran Premio di Formula 1 che si è corso a Imola, battendo il rivale Hamilton e le due Ferrari che hanno conquistato il 4° e 5° posto rispettivamente con Leclerc e Sainz. Invece nel campionato di calcio di Serie A, il Milan ha aperto con un successo per 2 a 1 contro il Genoa, mentre nelle gare delle 15.00 successo per l’Atalanta, 1 a 0 contro la Juventus, Bologna ha vinto 4 a 1 contro La Spezia, mentre Lazio 5 a 3 contro il Benevento nel derby delle panchine tra i fratelli Inzaghi. Nella partita disputata alle 18.00 successo del Torino sulla Roma per 3 a 1, mentre il posticipo tra Napoli e Inter si è concluso con il pareggio per 1 a 1.

© RIPRODUZIONE RISERVATA