ULTIME NOTIZIE/ Ultim’ora oggi Pakistan e Bangladeh, nuove proteste contro la Francia

- Fabio Belli

Ultime notizie, ultim’ora oggi. In Pakistan e in Bangladesh stanno andando in scena nuove proteste nei confronti della Francia

Proteste in Pakistan
Asia Bibi, proteste islamisti radicali in Pakistan (LaPresse, 2018)

Nuove proteste in Pakistan e in Bangladesh nei confronti della Francia, per le vignette contro Maometto di Charlie Hebdo. Come riferisce l’agenzia Ansa, decine di migliaia di persone sono scese in strada a Dacca, nel giorno in cui si celebra il compleanno del profeta islamico, l’Eid Milad-un-Nab. Ancora una volta sono state bruciate bandiere francesi nonché immagini del presidente d’oltralpe Macron. Secondo la polizia avrebbero preso parte alla protesta 12.000 persone, mentre per gli osservatori indipendenti erano 40mila. Proteste anche in Bangladesh davanti alle moschee di tutto il paese, nuovi appelli a boicottare i prodotti francesi, così come da appello di Erdogan di pochi giorni fa. Alta tensione ad Islamabad, dopo che alcune migliaia di persone hanno tentato di raggiungere l’ambasciata francese per cercare di “cacciare il cane francese”. A Karachi, 10mila persone in piazza. Infine, manifestazioni anche in Afghanistan. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, Mattarella: “Risparmio può permettere la ripartenza”

“Questa Giornata si tiene durante una crisi profonda, che richiede misure urgenti per salvaguardare il presente e, soprattutto, il futuro della nostra società. Il risparmio, tradizionale patrimonio del nostro Paese, la cui tutela è sancita dalla Costituzione, può concorrere alla ripartenza”. Queste le parole di Sergio Mattarella, presidente della Repubblica, proferite in occasione della Giornata Mondiale del Risparmio, messaggio inviato al Presidente dell’Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio S.p.A., Francesco Profumo. “La grave situazione economica – ha proseguito il capo dello stato, parole riportate dall’agenzia Ansa – e le preoccupazioni per la diffusione dei contagi – sostiene il Capo dello Stato – hanno indotto un sensibile aumento del tasso di risparmio di famiglie e imprese. Queste risorse, se adeguatamente utilizzate, potranno contribuire a sostenere una rapida ripresa di consumi e investimenti, una volta domata la pandemia e ridotta l’incertezza sulle prospettive future. È indispensabile creare le condizioni utili a ristabilire un clima di fiducia”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie: le “tappe” del lockdown

Aumenta ancora il numero dei tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore che supera quota 201mila, con conseguente aumento dei positivi, che arrivano a 26.831 nuovi casi. Per quanto riguarda i decessi nella giornata di giovedì sono stati 217, 12 in più rispetto a mercoledì, con il nuovo totale di 38.122 dall’inizio dell’epidemia di coronavirus. La percentuale dei positivi rispetto al numero dei tamponi effettuati, sale dal 12,5 al 13,1. Guardano ai numeri delle singole regioni, Lombardia in testa con 7339 casi, seguita dalla Campania, oltre 3mila e dal Piemonte, che ne ha fatti registrare 2,585. Sfiora i 2mila nuovi casi anche il Lazio, mentre il minor numero è stato registrati in Basilicata con 86. Aumenta il totale delle persone in terapia intensiva che è di 1.659, in calo comunque rispetto ai giorni precedenti.

Ultime notizie, tappe prima del lockdown

Prima di arrivare ad un nuovo lockdown sono previsti altri “step” che prevedono la chiusura delle scuole, blocchi parziali e la chiusura degli spostamenti tra le varie regioni. Queste le previsioni che sono state esaminate dal Comitato tecnico scientifico e che porterebbero al blocco totale del territorio italiano se il numero dei ricoveri in terapia intensiva dovesse toccare quota 2500 persone, generando un pericolo sovraccarico sulle strutture degli ospedali italiani. Per quanto riguarda i possibili effetti delle norme entrate in vigore con l’ultimo Dpcm, sono necessarie almeno 2 settimane per avere una certezza.

Ultime notizie, attentato di matrice islamica a Nizza

Un grave attentato ha colpito ieri Nizza. Nella città francese un uomo di nazionalità tunisina, dopo essere entrato in una chiesa ha causato la morte di tre persone e ne ha ferito gravemente un quarto. Il presidente Macron, parlando alla cittadinanza ha parlato di una “Francia sotto attacco” ribadendo che i francesi non rinunceranno ai loro valori. L’attentato è avvenuto alle 9 del mattino nella Cattedrale di Notre Dame e l’attentatore ha usato un coltello con il quale ha sgozzato un sagrestano e decapitato una donna. La terza vittima è morta in un bar dove si era rifugiata, a causa delle gravi ferite. Il ferito è stato colpito sul sagrato della chiesa. Un attacco che è arrivato a soli 10 giorni di distanza dall’uccisione di un professore nella capitale. L’uomo il 21enne Brahom Aoussaoiu, era sbarcato clandestinamente in Italia nello scorso mese di settembre e nel mese di ottobre è poi arrivato sul territorio francese. La vicenda ha subito fatto registrare l’attacco del leader della Lega, Matteo Salvini, che ha chiesto le dimissioni del ministro Lamorgese.

Ultime notizie, piantato a Roma un ulivo per ricordare Gaia e Camilla

A Roma, per ricordare le due giovani, Gaia e Camilla, investite ed uccise da un’auto con alla guida Pietro Genovese, è stato piantato un ulivo. Intanto il processo a carico del ragazzo è in fase di conclusione, con il pubblico ministero che ha chiesto per lui la condanna a 5 anni per omicidio stradale plurimo. Alla cerimonia erano presenti i familiari delle due ragazze, e molte persone hanno voluto presenziare per portare la loro vicinanza alle famiglie.

Ultime notizie, 60 anni di Diego Armando Maradona

Dopo gli 80 anni festeggiati pochi giorni fa da Pelè, un’altra ricorrenza tonda nel mondo del calcio. Questa volta è il “Pibe de oro“, Diego Armando Maradona, che festeggia 60 anni. L’argentino, che fece grande il Napoli oltre che la sua nazionale, ha avuto una grande carriera ma anche molti problemi con la droga e attualmente ricopre l’incarico di allenatore in una piccola squadra argentina

© RIPRODUZIONE RISERVATA