Ultime notizie/ Ultim’ora oggi Como: le precipita addosso furgone, grave una 45enne

- Fabio Belli

Ultime notizie, ultim’ora oggi. Una donna di 45 anni è ricoverata in gravi condizioni, investita da un furgone precipitato dall’alto: i dettagli

Coronavirus infermiera
(LaPresse)

Una donna di 45 anni è in gravi condizioni in ospedale, dopo che un furgone le è precipitato addosso. La signora stava parcheggiando la propria auto prima di entrare in un supermercato, quando è stata travolta da un mezzo che trasportava medicinali, precipitatole addosso dalla strada sopraelevata. L’incidente è avvenuto di preciso in quel di Albavilla, in provincia di Como, lungo la provinciale Como-Lecco, ed è stata trasportata con urgenza all’ospedale di circolo di Varese. Ferito anche il conducente del furgone, che si trova al momento in codice giallo presso l’ospedale Sant’Anna di Como. Ancora da ricostruire l’intera vicenda ma per cause da accertare pare che il conducente del mezzo abbia perso il controllo mentre stava dirigendosi verso Erba; spostandosi sulla destra è uscito di strada, ma non essendovi il guard rail è finito di sotto sull’auto della povera 45enne. La donna ha subito vari traumi ma non sarebbe comunque in pericolo di vita. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, l’ipotesi del cashback per Natale

Nel giorno in cui si superano i 50mila morti dall’inizio della pandemia si iniziano a vedere i primi dati positivi con il numero degli attualmente positivi che cala rispetto al giorno precedente, tornando sotto quota 800mila, sia per il numero dei decessi, che sono stati 630 che per i nuovi guariti che raggiungono quota 31.395. In totale i tamponi eseguiti sono stati 148.945, 49mila meno del giorno precedente e i casi di positività riscontrati sono stati 22.930. Il rapporto tra positivi e test effettuati resta ancora al 15,3%. L’andamento dei numeri relativi alle regioni conferma la Lombardia come quella con il maggior numero di casi, 5.289, seguita dal veneto e dall’Emilia Romagna che restano sopra quota 2mila casi giornalieri. I nuovi ricoveri in terapia intensiva sono 9, mentre nei reparti ordinari 418. Secondo i calcoli basati sui dati forniti dalla protezione civile ed elaborati dall’Università di Trento, il picco dei contagi viene stimato nei giorni 26 e 27 novembre, arrivando a 83mila, numero che dovrebbe dimezzarsi nei giorni delle festività. Sono pervenuti anche i dati dell’Inail, calcolati al 31 ottobre, che parlano di 66.700 contagi sui luoghi di lavoro, con 322 morti. Intanto continua ad aumentare il numero degli oepratori sanitari, medici ed infermieri, morti a causa del coronavirus.

Ultime notizie, polemiche tra governo e regioni per le piste da sci

Continua la discussione tra il governo e le regioni, specialmente quelle montane, riguardo agli impianti sciistici che le amministrazioni locali ed i gestori degli impianti vorrebbero riaprire durante le feste natalizie. Da Roma arrivano però voci contrarie per evitare di ripetere i danni che sono stati fatti durante l’estate dall’apertura delle discoteche. Le regioni propongono delle linee guida molto rigide con la limitazione degli accessi al 50% della potenzialità e l’obbligo dell’uso delle mascherine, ma il ministro Orlando ha parlato di una proposta irricevibile.

Ultime notizie, ipotesi nuovo cashback nel periodo natalizio

Oltre al cashback previsto per il 2021 per i pagamenti con il bancomat, nelle ultime ore si è parlato di un incentivo alle spese anche nel periodo natalizio. Questo extra bonus dovrebbe avere un tetto massimo di 150 euro per ogni bancomat e rappresentare il 10% delle cifre spese nei negozi e nei supermercati che saranno individuati, Con molta probabilità questo cashback sarà legato anche ad un numero di operazioni, 10 in totale. La data di inizio di questa nuova opportunità dovrebbe essere l’inizio del mese di dicembre.

Ultime notizie, in Parlamento la manovra di bilancio per il 2021

La legge di bilancio relativa al 2021 dovrebbe arrivare in parlamento nella prossima settimana, con aggiornamenti riguardo ai “ristori” ed agli scostamenti economici che hanno portato il numero degli articoli totali della manovra a 240. Intanto il Consiglio dei Ministri ha dato il secondo via libera ed ora è attesa la verifica del parlamento con il gruppo di Forza Italia che si è detto disposto a valutare quanto messo nero su bianco dal governo. Intanto sulle prime indiscrezioni sulla manovra sono arrivate critiche sia da parte di Confindustria che da parte dei sindacati. Entrambe le associazioni chiedono maggiori investimenti proprio per superare il momento economico difficilissimo causato dall’epidemia di Covid 19.



© RIPRODUZIONE RISERVATA