ULTIME NOTIZIE/ Ultim’ora oggi: non cambiano le zone per le Regioni (21 novembre)

- Fabio Belli

Ultime notizie, ultim’ora oggi, risalita dei contagi in Italia da coronavirus, pur a fronte di un leggero calo dei tamponi effettuati (21 novembre).

coronavirus covid italia 11 lapresse1280 640x300
LaPresse

L’aumento dei nuovi casi di coronavirus, 37.242 abbinato al calo di tamponi effettuati, 238.077 porta ad una risalita del rapporto dal 14,6 di giovedì al 15,6 di venerdì. Aumenta anche il numero dei decessi, sfiorando quota 700, dopo il calo delle 24 ore precedenti. Nei reparti di terapia intensiva sono ricoverate 38 persone in più con il totale che arriva a 3.748. guardando al trend dei ricoveri che vedeva un + 120 il 17 novembre, un + 58 il 18 novembre ed un + 41 il 19 novembre, si nota quindi un leggero calo in tutta la settimana. Nei reparti ordinari i ricoveri sono invece aumentati di 347 persone raggiungendo quota 33,957. Cresce anche il numero delle persone guarite, 21.035 con il totale da inizio pandemia che arriva a quota 520.022 persone. I nuovi casi registrati in Lombardia, la regione con il numero più alto, sono 9.221, con la Campania con un incremento di 4.266 casi ed il Piemonte di 3.861 casi. In generale, come ha confermato Gianni Rezza, si conferma il rallentamento già intravisto negli scorsi giorni, ma l’incidenza rimane elevata e quindi è necessario seguire ancora misure di grande prudenza.

Ultime notizie, nessun cambiamento di colore per le regioni

Nonostante i miglioramenti che si intravedono per quanto riguarda gli indici di contagio, la situazione nelle Regioni non consente ancora nessun cambio di zona. In 4 regioni italiane l’indice Rt è sceso sotto la soglia dell’1, ma il ministro Speranza ha “rinnovato” le prime ordinanze che furono emesse, con una proroga di 1 settimana e nuovo controllo a fine settimana prossima, con la possibilità, con la conferma del trend, di lasciare la zona rossa. L’Rt nazionale è sceso a 1,18 e l’unica regione italiana che dovrebbe entrare nella zona rossa è l’Abruzzo, per una decisione autonoma dell’amministrazione regionale.

Ultime notizie, in arrivo il terzo decreto “ristori”

Il governo è al lavoro per preparare un terzo decreto “ristori”, nel quale saranno inseriti degli aiuti sia per le aziende che non erano inserite nei primi 2, con un importo di 1,4 miliardi di euro a disposizione. Denaro che andrà ad aiutare ristoranti, bar, palestre e negozi e tutti quelli che stanno perdendo dal punto di vista economico a causa della chiusura. Successivamente potrebbe arrivare anche un quarto decreto e ad uno scostamento di bilancio che potrebbe arrivare anche a 7 miliardi di euro.

Ultime notizie, il vaccino pronto per entrare in commercio a gennaio

Pfizer ha annunciato che le prime dosi di vaccino saranno in commercio dal prossimo gennaio e che saranno destinate alle fasce più deboli della popolazione ed al personale sanitario. Nello stesso tempo tiene ancora banco la dichiarazione di Crisanti il quale ha dichiarato che senza sicurezza assoluta non si farebbe iniettare il vaccino. Secondo l’Ema nel mese di gennaio dovrebbero essere tre i vaccini disponibili.

Ultime notizie, multate 700 persone a Napoli per i buoni spesa Covid 19

700 persone che avevano presentato delle dichiarazioni false per ottenere i buoni spesa per gli indigenti per il Covid 19, sono state scoperte a Napoli dagli uomini della Guardia di Finanza. Per loro sono scattate delle sanzioni e la segnalazione al Comune per il recupero delle somme ottenute indebitamente. In alcuni casi le persone percepivano il reddito di cittadinanza. Emblematico il caso di una donna che ha dichiarato un Isee di 4.895 euro mentre aveva sul proprio conto corrente una somma di 325mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA