Ultime notizie/ Ultim’ora oggi, Recovery Plan e crisi, ore decisive (13 Gennaio)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie, ultim’ora oggi. Coronavirus, cala il tasso di positività in Italia, ma la situazione rimane comunque da seguire con grande attenzione.

Ministro Speranza
Roberto Speranza, Comunicazioni Ministro della Salute in Senato (LaPresse)

Netto calo del tasso di positività nel bollettino di ieri del Coronavirus. I nuovi casi di contagio registrati sono stati infatti 14.242 su 141.641 tamponi. Il tasso è stato quindi del 10,03 a fronte del dato di ieri che era stato del 13,6%. Aumentano invece i decessi, 616 nelle ultime 24 ore, mentre calano i numeri dei ricoverati in intensiva. -6 unità rispetto al giorno precedente, e aumentano quelli dei reparti ordinari, +109 nelle ultime 24 ore. In totale il numero dei decessi è arrivato a 79.819 persone, mentre il numero dei guariti è di 19.565. Il Veneto è tornato, dopo alcuni giorni, ad essere la regione con il maggiore incremento, 2.134 casi, seguito dalla Sicilia a 19.13. Anche Emilia Romagna, Lazio, Puglia e Lombardia sono oltre i mille nuovi casi in un giorno.

Ultime notizie, Riunione CDM ieri alle 21.30

Era in programma per ieri alle 21.30 a Palazzo Chigi la riunione del Governo per l’approvazione del recovery plan. Sulla riunione pesa l’incertezza sulla posizione del gruppo di Italia Viva, che continua ad essere critico nei confronti del premier Conte. Matteo Renzi potrebbe quindi sfilarsi dal gruppo che appoggia il governo, anche se da parte degli altri alleati arrivano dichiarazioni che parlano di “irresponsabilità” per una crisi in un momento così delicato per il paese. Lo stesso Renzi ha annunciato una conferenza stampa per la giornata di oggi. Dal Governo è arrivato il chiarimento riguardo all’eventuale uscita dei rappresentanti di Italia Viva dal governo, con una dichiarazione che esclude un nuovo governo con il gruppo che lascia. Nella stesura del recovery plan sono previste maggiori risorse sia per la sanità che per lo sblocco dei cantieri.

Ultime notizie, Un anno fa il primo caso di Coronavirus in Cina

Proprio il 12 gennaio di un anno fa arrivava la notizia della prima vittima del Coronavirus. L’evento nella città di Wuhan, ed oggi a distanza di 12 mesi l’epidemia ha colpito tutto il mondo provocando gravi problemi sia per quanto riguarda i contagi che i morti. Le varie case farmaceutiche hanno preparato in fretta i vaccini e sono iniziate le vaccinazioni in tutti i paesi, ma la lotta è ancora nella sua fase più calda e non si possono diminuire le misure restrittive. Intanto in Italia sono arrivate le prime 47mila dosi del vaccino Moderna.

Ultime notizie, Trump definisce ridicola la richiesta di impeachement

In un discorso tenuto vicino alla frontiera con il Messico, il presidente uscente Donald Trump ha definito “ridicola” la richiesta di impeachement che è stata presentata dai democratici. Secondo Trump non ci sono stati da parte sua incitamenti alla violenza e questa richiesta scatenerà la rabbia da parte di molti dei suoi sostenitori. Secondo il presidente uscente il comizio che ha provocato l’assalto al Campidoglio era perfettamente appropriato.

Ultime notizie, In preparazione il nuovo Dpcm

Il Governo lavora alla preparazione del nuovo Dpcm nel quale si avranno delle misure più rigorose per quanto riguarda la classificazione delle regioni in base ai colori, con un abbassamento delle soglie per il passaggio da un colore all’altro. Una delle varianti possibili riguarda anche la possibilità di vietare l’asporto dopo le ore 18.00 da parte di bar e ristoranti. Confermata la chiusura per le attività sportive in palestre e piscine. Possibile l’istituzione di una zona “bianca” per le regioni più virtuose. Intanto il CTS ha chiesto una proroga al 30 giugno per lo stato di emergenza e la disputa a porte chiuse dei mondiali di sci alpino in programma a Cortina nel mese di febbraio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA