Ultime notizie/ Ultim’ora oggi: Putin in auto-isolamento, casi Covid nell’entourage

- Andrea Murgia

Ultime notizie, ultim’ora oggi 14 settembre: Vladimir Putin in auto-isolamento dopo l’accertamento di alcuni casi Covid nella sua cerchia più ristretta.

coronavirus
Vladimir Putin (LaPresse)

Ultime notizie: Vladimir Putin in quarantena. Il presidente della Russia costretto all’auto-isolamento dopo l’accertamento di alcuni casi di Covid-19 nel suo più stretto entourage. A comunicare che il leader russo osserverà il regime volontario di quarantena è stato il Cremlino, citato dall’agenzia di stampa Tass. L’agenda di Putin suburà dunque delle variazioni: il presidente russo parteciperà ai summit del CSTO (il trattato di sicurezza collettiva) e della SCO (la Shanghai Cooperation Organization) da remoto anziché in presenza. Da quel che si apprende, Putin è risultato negativo al test per il coronavirus ed è in salute: si tratta dunque di una scelta precauzionale. Il Cremlino ha fatto sapere che fornirà informazioni nei prossimi giorni sulle modalità scelte da Putin per votare alle elezioni parlamentari per il rinnovo della Duma in programma dal 17 al 19 settembre. (agg. di Dario D’Angelo)

Ultime notizie: crolla palazzina a Roma

Esplosione, incendio e crollo: questa la terribile sequenza che stando alle ultime notizie ha interessato a Roma una palazzina di tre piani situata in via Atteone all’altezza del civico 136, tra Torre Angela e Tor Bella Monaca. Stando a quanto riportato da “La Repubblica”, al momento il bilancio parla di 3 feriti: il proprietario dell’appartamento, rimasto ustionato e trasferito al Sant’Eugenio, e due persone contuse che si trovavano nella casa affianco alla palazzina crolatta e che sono stati colpiti dall’onda d’urto. Si cercano dispersi: vi sarebbero persone tra le macerie. Sul luogo si sono portati i Vigili del Fuoco e gli agenti del VI gruppo Torri della polizia locale di Roma Capitale, che hanno messo in sicurezza l’area. Il traffico è interdetto al transito veicolare, presente anche personale di Italgas. Sull’accaduto indagano i carabinieri della stazione Roma Tor Bella Monaca. (agg. di Dario D’Angelo)

Ultime notizie, la ripresa della scuola

Nelle ultime notizie di oggi, il terzo anno scolastico nell’epoca del Covid-19 (per la prima volta con Green pass) per quattro milioni di studenti con orari scaglionati, mascherine, disinfettante e distanziamento. Sono nove le Regioni coinvolte, oltre alla Provincia Autonoma di Trento. Tra le novità, la piattaforma per la verifica dei certificati verdi dei professori e del personale scolastico: “Sta funzionando benissimo”, ha detto il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi.  Oggi il ritorno in classe per 192.252 alunni della Sardegna.

Intanto, è pronto ad arrivare l’obbligo di Green pass per tutti i lavoratori del pubblico e delle società partecipate dallo Stato, per i tribunali, per gli organi costituzionali. E potrebbe arrivare già questa settimana l’obbligo del certificato verde anche per tutti i lavoratori privati. Giovedì il capo del governo Mario Draghi riunirà il Consiglio dei ministri, che sarà preceduto con ogni probabilità da una cabina di regia.

Ultime notizie, dal 20 settembre via alle terze dosi

Dal 20 settembre partiranno le somministrazioni delle terze dosi di vaccino anti-Covid: si inizierà ad effettuare i richiami per i soggetti immunocompromessi. Questa la decisione presa nel corso di una riunione alla quale hanno partecipato il ministro della Salute Roberto Speranza e il Commissario per l’Emergenza Covid Francesco Paolo Figliuolo.

Nel bollettino sul Coronavirus in Italia, nelle ultime 24 ore si sono registrati 2.800 nuovi contagi. Con meno tamponi nel fine settimana (sono infatti “solo” 120.045 test) in 24 ore, il tasso di positività sale al 2,3%: si segnalano purtroppo anche 36 morti positivi al coronavirus (129.955 da inizio pandemia), e 4.186 nuovi guariti-dimessi.

Ultime notizie, il caso del piccolo Eitan

Quello del piccolo Eitan, il bimbo sopravvissuto alla strage del Mottarone che sabato scorso è stato portato a Tel Aviv dal nonno materno Shmùel Pèlegè, è diventato un caso familiare e giudiziario ma anche anche politico. “Stiamo accertando l’accaduto per poi intervenire”, ha fatto sapere il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, che ha risposto ai giornalisti a proposito delle prossime iniziative del governo sulla vicenda di Eitan, parlando a margine di una manifestazione elettorale del Movimento 5 Stelle a Sulmona, in Abruzzo.

La procura di Pavia indaga per sequestro di persona aggravato. Secondo un parere legale citato dall’Ansa, le modalità dell’arrivo nello Stato ebraico del bambino “rientrano nella definizione di ‘rapimento di bambino’, come previsto dalla Convenzione dell’Aia”, ratificata da Israele nel 1991. Lo stato israeliano “è obbligato a fare tutto quanto in suo potere per restituire Eitan, prelevato senza il consenso della sua custode legale in Italia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA