Ultime notizie/ Ultim’ora oggi: vaccini over 80 slittano di un mese (25 gennaio 2021)

- Silvana Palazzo

Ultime notizie, ultim’ora oggi 25 gennaio 2021: vaccini per over 80 slittano di un mese a causa dei ritardi, a tal proposito anche AstraZeneca annuncia problemi consegne

enrico bucci
(LaPresse)

Preoccupano i ritardi nella consegna delle dosi di vaccino anti Covid. Dopo Pfizer anche AstraZeneca ha annunciato che non riuscirà a rispettare i quantitativi originariamente previsti: complessivamente nelle prossime settimane verranno consegnati in Italia circa 3 milioni di dosi invece degli 8 milioni programmati. Questo significa che la tanto desiderata immunità di gregge, che prevede la vaccinazione del 70% della popolazione, potrà essere raggiunta a fine anno invece che a settembre. Mentre le autorità sanitarie minacciano azioni legali contro le aziende farmaceutiche, le vaccinazioni per gli over 80 slitteranno di un mese. A ciò si aggiungono gli “imbucati”, cioè persone che pur non avendone diritto sono riuscite a farsi vaccinare scavalcando le graduatorie, e la polemica sul personale non sanitario che è stato vaccinato.

Ultime notizie, scontro Lombardia-Governo per zona rossa

Proseguono le polemiche tra la Regione Lombardia e il Governo per il passaggio in zona rossa per l’indice Rt sbagliato. Il governatore Fontana ha annunciato ricorso al Tar e chiede il risarcimento dei danni subiti dalla sua regione a seguito della errata collocazione in zona rossa. Peraltro, ora la Lombardia è tra le 14 Regioni in fascia arancione, mentre in zona rossa ci sono Sicilia e Provincia autonoma di Bolzano. Per quanto riguarda l’andamento dell’epidemia Covid in Italia, ieri sono stati registrati 11.629 nuovi positivi a fronte dei 13.331 del giorno prima, mentre i decessi sono stati 299 contro i 488 di sabato.

Ultime notizie, crisi di governo: scoglio giustizia

La crisi di governo non è stata ancora risolta, anzi l’esecutivo resta in bilico e si appresta ad affrontare lo scoglio della giustizia e resta in bilico. Oggi il premier Conte incontrerà le aziende per mettere a punto le misure su Recovery fund e lavoro. La cassa integrazione straordinaria potrebbe allungarsi di 26 settimane mentre sul blocco dei licenziamenti il governo è diviso: il Pd chiede la proroga del blocco fino al 30 giugno solo per le aziende che continuano ad utilizzare la cassa integrazione Covid, mentre altre forze politiche chiedono la proroga del blocco per tutte le aziende indistintamente. Si ipotizza la proroga di 2 mesi della Naspi per coloro che hanno indennità in scadenza.

Ultime notizie: morto alpinista travolto da valanga nel Bresciano

Continua l’emergenza maltempo, soprattutto in centro e sud Italia. A causa di forti raffiche di vento e mareggiate sono stati sospesi i collegamenti con isole toscane, Eolie Capri e Provida. A Cortina si è verificato una nevicata eccezionale mentre in provincia di Bergamo e Udine sono cadute alcune valanghe che, fortunatamente, non hanno fatto vittime. Invece è morto l’alpinista travolto da una valanga di grandi dimensioni nel pomeriggio in zona Mortirolo, a quota 2300 metri, nel Bresciano. Si tratta di un 20enne che è morto all’ospedale di Bergamo dove era stato trasportato. È previsto un peggioramento nelle prossime ore, con allerta in 6 regioni. Secondo le prime informazioni del Soccorso Alpino si tratterebbe di un giovane residente a Sondrio.

Ultime notizie: i casi Ventre, Siragusa e Neumair

È mistero sulla morte di un connazionale avvenuta nel cortile dell’ambasciata italiana di Montevideo in Uruguay. Il decesso risale al 1 gennaio, giornata in cui il 35enne Luca Ventre, dopo avere suonato il campanello senza ricevere risposta, avrebbe scavalcato il muro dell’ambasciata scatenando la reazione delle guardie di sicurezza, che lo hanno bloccato con violenza tale da causarne la morte per asfissia. La Farnesina sta indagando. Invece una ragazza di 17 anni, Roberta Siragusa, è stata trovata morta in un burrone a Caccamo, in provincia di Palermo. Il fidanzato si è presentato dai carabinieri aiutandoli a trovare il cadavere, risultato parzialmente carbonizzato. Invece per la scomparsa dei coniugi Neumair a Bolzano è stata iscritta nel registro degli indagati Martina, la fidanzata di Benno Neumair, figlio della coppia e principale sospettato. È accusata di favoreggiamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA