ULTIME NOTIZIE/ Ultim’ora oggi Ferrari: al via massiccia campagna di test sierologici

- Fabio Belli

Ultime notizie, ultim’ora oggi coronavirus: test sierologici a dipendenti e famigliari in Ferrari, al via una campagna di screening massiccia

ferrari sede maranello lapresse
Ferrari, sede Maranello (Foto: LaPresse)

La Ferrari estenderà la possibilità di fare i test sierologici anche ai famigliari dei dipendenti nonché ai fornitori. Come riferisce l’agenzia Ansa, si tratta di una “misura” prevista nel programma “Back on track”, e che permette alla stessa azienda di Maranello di ripartire in totale sicurezza. Per effettuare questi esami la Ferrari ha realizzato un’apposita tensostruttura, di circa mille metri quadrati presso il Circuito di Fiorano, che entrerà in attività dal 9 giugno e che vedrà uno staff di medici e operatori sanitari sottoporre ai test migliaia di persone, tenendo conto che i soli dipendenti della “Rossa” sono 4.000, con l’aggiunta di eventuali famigliari. La somministrazione al test non sarà obbligatoria ma semplicemente su base volontaria, e i risultati dovrebbero arrivare nell’arco di tre giorni. Come riferisce ancora l’agenzia Ansa, l’obiettivo dei test è quello di fornire “un primo quadro dello stato di salute in relazione al coronavirus”, che potrebbe essere eventualmente approfondito con un successivo tampone, un secondo step in cui Ferrari coinvolgerà circa 18 mila persone. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie coronavirus: 86 milioni di bambini poveri in più

E’ una denuncia, quasi un grido disperato, il monito lanciato nelle ultime ore da Save the Children e Unicef, due fra le principali organizzazioni internazionali a protezione dei minori. Secondo le stesse, il coronavirus rischia di creare, oltre ad un numero indefinito di morti, anche una serie infinita di poveri, a cominciare dai bambini. Si parla addirittura di ben 86 milioni di bimbi in più entro la fine del 2020, con un incremento rispetto all’anno precedente che sarebbe pari al 15%. Lo studio in questione sottolinea come siano necessarie misure mirate per proteggere le famiglie dalla difficoltà economiche causate dall’infezione di covid, altrimenti il numero di bambini che sarà costretto a vivere sotto la soglia di povertà nazionale, nei paesi dove il reddito è medio/basso, potrebbe raggiungere i 672 milioni. La maggior parte di questi, circa due su tre, sono bambini che vivono nell’Africa subsahariana nonché nell’Asia meridionale. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, via libera a ripresa Serie A il 20 giugno

La Serie A è pronta a ripartire. Il Ministro dello Sport Spadafora ha annunciato il via libera per il campionato dal prossimo 20 giugno, con un probabile antipasto, ancora da definire ufficialmente, il 13 e il 17 giugno con semifinali e finale di Coppa Italia. “È stata una riunione molto utile con tutte le componenti della FIGC: come abbiamo detto sin dal primo momento il calcio sarebbe ripartito con le condizioni di sicurezza e con l’ok di CTS ai vari controlli. L’Italia sta ripartendo ed è giusto che lo faccia anche il calcio, il CTS ha confermato la necessità imprescindibile della quarantena fiduciaria nel caso in cui un calciatore dovesse risultare positivo, eventualità che non ci auguriamo. Se dovesse riemergere l’emergenza sanitaria, il campionato dovrebbe essere nuovamente sospeso. La FIGC ha spiegato che esiste un piano B e un piano C: playoff e playout oppure la cristallizzazione della classifica, come si dovrà fare è una decisione che spetta a loro, non a me. Il campionato riprende il 20 giugno, mi sono già confrontato anche con il presidente del consiglio Conte. Spero si possa, nella settimana dal 13 al 20, completare la Coppa Italia.

ULTIME NOTIZIE, DOMBROVSKIS: “RECOVERY FUND SOLO CON RIFORME”

Il vicepresidente della Commissione UE, Valdis Dombrovskis, ha parlato del recovery fund spiegando di ritenere come gli aiuti debbano essere accessibili ai Paesi dell’Eurozona solo a fronte di un adeguato piano di riforme: “Il Recovery plan guarda al futuro ma bisogna guardare anche a fare le necessarie riforme. Questo strumento aiuterà gli Stati a finanziare le riforme pro crescita, la coesione sociale e i problemi economici. Dobbiamo agire insieme“. Dombrovskis ha sottolineato come la crescita possa passare solo attraverso riforme ed investimenti e non nella passività. I Paesi che accederanno al recovery fund dovranno: Preparare dei piani di recupero e resilienza e potranno farlo ogni anno nel mese di aprile, con i loro piani di riforma nazionali oppure prima, nell’ottobre dell’anno precedente, insieme ai progetti di bilancio”

ULTIME NOTIZIE CORONAVIRUS, CRESCONO I POSITIVI IN LOMBARDIA

Crescono ancora i positivi al coronavirus in Lombardia, anche se il bollettino risente del gran numero di tamponi effettuati. In netto calo le vittime, solamente 20 nelle ultime 24 ore, ma crescono i positivi al covid-19: +382 casi positivi (+15.507 tamponi effettuati), che hanno portato il bilancio totale a 88.183 contagiati e 15.974 decessi. Calano anche i ricoveri in terapia intensiva, i dati mostrano comunque una curva in netta decrescita anche nella Regione che fatica però maggiormente, essendo stata la più colpita dall’emergenza coronavirus, a veder calare drasticamente il numero dei contagiati rispetto al resto del Paese.

ULTIME NOTIZIE USA, E’ SCONTRO APERTO TRA IL PRESIDENTE TRUMP E TWITTER

E’ ormai scontro aperto tra il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, e Twitter, la piattaforma di microblogging che nei giorni scorsi ha segnalato Trump per la diffusione di fake news. Alla reazione sdegnata di Trump è arrivata la replica del CEO di Twitter, che “Continuerà a segnalare informazioni errate o contestate sulle elezioni a livello globale, e ammetterà  tutti gli errori che commette“. Trump però ha fatto partire una controffensiva: il presidente ha spiegato che con un suo provvedimento i social media non avranno più immunità legale contro eventuali cause per i contenuti delle loro piattaforme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA