UN ALTRO GIRO VINCITORE MIGLIOR FILM STRANIERO OSCAR 2021/ Film che celebra la vita

- Elisa Porcelluzzi

Il film “Un altro giro” del regista Thomas Vinterberg vince il premio come Miglior film internazionale agli Oscar 2021. Il film è dedicato alla figlia scomparsa del regista

Un altro giro Mads Mikkelsen Wikipedia 640x300
"Un altro giro" (Wikipedia)

Un altro giro di Thomas Vinterberg vince il premio come miglior film straniero agli Oscar 2021. “Volevamo fare un film che celebrava la vita. Abbiamo fatto questo film per te. Sei parte di questo miracolo. Un incidente in autostrada ci ha portato via mia figlia: è stato qualcuno che era concentrato sul cellulare invece che sulla guida. Lei ci manca un sacco. Prima di morire mi scrisse una lettera: aveva letto il copione ed era emozionata. Doveva essere parte del film. Ora è qui, la immaginiamo a festeggiare con noi” ha confessato il regista al ritiro della tanto ambita statuetta.

Thomas Vinterberg, infatti, ha dedicato il premio alla figlia Ida, scomparsa a causa di un incidente stradale due anni fa, nel 2019. Il cineasta danese era tra le lacrima, ma il film Un altro giro era già il grande favorito della 93esima edizione degli Academy Awards nella sezione del Miglior film internazionale, che era nominato anche nella cinquina della miglior regia. Per la Danimarca si tratta del quarto Oscar nella categoria, dopo Il pranzo di Babette, Pelle alla conquista del mondo e In un mondo migliore. (Agg. di Camilla Dalloco)

Un altro giro, candidato come Miglior film internazionale agli Oscar 2021

Un altro giro” (titolo originale: “Druk”) diretto dal regista Thomas Vinterberg è uno dei cinque film in gara come Miglior film internazionale agli Oscar 2021. Il regista danese è stato anche nominato per la miglior regia. I protagonisti della pellicola sono Mads Mikkelsen, nel ruolo di Martin, e Thomas Bo Larsen, nei panni di Tommy, miglior attore maschile al Festival di Cannes nel 2012 con il film “Il Sospetto”. A causa della Pandemia la sua presentazione al 73° Festival di Cannes è stata annullata e quindi rimandata al settembre 2020 al Toronto International Film Festival, per uscire nelle sale cinematografiche il 24 settembre dello stesso anno. “Un altro giro” ha vinto diversi premi e riconoscimenti, nello specifico il Premio César come miglior film straniero, il BFI London Film Festival, sempre come Miglior Film, l’European Film Awards nel 2020 come Miglior Film, ma anche Miglior Regista a Thomas Vinteberg, Miglior Attore a Mads Mikkelsen e Miglior sceneggiatura, sempre a Winterberg.

Un altro giro: il film danese agli Oscar 2021

Un altro giro” racconta la storia di Martin, professore di storia che ritrova l’entusiasmo per l’insegnamento dopo aver iniziato un esperimento alcolico con tre amici e colleghi, secondo cui un costante stato d’ebbrezza porterebbe enormi benefici alla vita di tutti i giorni. Quindi perché non vivere sempre un po’ brilli? “Quando Thomas mi ha parlato dell’idea non me l’ha presentata come una glorificazione dell’alcool, ma come una storia incentrata su questi personaggi. Quattro amici che sono arrivati a un momento di blocco nella loro vita e devono capire come andare avanti”, ha detto Mads Mikkelsen all’Ansa. E ha aggiunto: “Un altro giro è il film più italiano che abbia mai fatto Thomas, e lo dico nel senso migliore. Non importa quanto un film italiano posa essere serio o brutale, è sempre una celebrazione della vita in qualche modo ed è quello Thomas fa qui. Si sente quell’amore per la vita che condivido anch’io“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA