Un esercito di 5 uomini/ Su Rete 4 il film con le musiche di Ennio Morricone

- Matteo Fantozzi

Un esercito di 5 uomini in onda su Rete 4 alle 16,50 di oggi, 7 settembre. Nel cast Bud Spencer, Peter Graves, Nino Castelnuovo, James Daly, Claudio Gora, Daniela Giordano.

5 uomini 2019 film 640x300
Un esercito di 5 uomini

Il film Un esercito di 5 uomini è ispirato a Quella sporca dozzina e ai Magnifici 7 e racchiude una piccola curiosità riguardo la regia. La versione italiana della pellicola risulta di Zingarelli, mentre in quella americana è accreditata a Don Taylor.
Secondo Daniela Giordano, il film fu diretto per alcune scene da Don Taylor, ma venne sostituito in seguito da Zingarelli che diresse la maggior parte della pellicola. La versione americana presenta Bud Spencer che per la prima volta di doppia in un inglese perfetto. Secondo alcuni critici il film appare scontato, banale e ricco di luoghi comuni. Nulla a che vedere con i classici spaghetti western diretti da Sergio Leone. Nel cast del film troviamo anche il grande Steffen Zacharias che interpreta il ruolo minore di un minatore che gioca a carte con Bennington. Nato ad Amburgo l’11 aprile del 1927 è scomparso a North Hollywood il 6 giugno del 1989. Il suo debutto è arrivato nel 1967 a 40 anni in Lo Scatenato di Franco Indovina. Il suo ultimo lavoro rimarrà Vertenza inconciliabile del 1984.

Un esercito di 5 uomini, il cast del film

Un esercito di 5 uomini è un film western che va in onda su Rete 4 alle 16,50 di oggi, 7 settembre. La pellicola è stata diretta nel 1969 da Italo Zingarelli ed è tratta da un soggetto di Dario Argento. Gli interpreti sono: Bud Spencer, Peter Graves, Nino Castelnuovo, James Daly, Claudio Gora, Daniela Giordano, Giacomo Rossi Stuart. Le musiche sono firmate dal maestro Ennio Morricone e dirette da Bruno Nicolai.

Dopo aver bevuto un intera carffa di vino uno dei 5 uomini si ritrova con la mano destra sotto il tavolo, mentre nell’inquadratura successiva la mano è tenuta più alto. Durante le scene finali del film Bud Spencer cerca di deviare il treno tramite lo scambio e l’erba e gli alberelli che tenta di strappare sono già tagliati e depositati in quel posto. Anche la bandiera messicana, che è simile a quella italiana, tranne per lo stemma centrale, ha la banda rossa dalla parte dell’asta ed è sbagliato, perché, in realtà dovrebbe essere appesa dalla parte verde.

Un esercito di 5 uomini, la trama del film

Il racconto di Un esercito di 5 uomini si svolge in Messico dove i ribelli chiedono ad un malvivente, chiamato l’olandese, di organizzare una rapina ai danni di un treno merci che trasporta un’ingente somma di denaro in oro, ai fini di organizzare la Rivoluzione Messicana. L’uomo contatta 4 suoi amici esperti promettendo loro mille dollari di ricompensa qualora siano in grado di svolgere l’impresa. La loro prima missione è quella di salvare il capo dei ribelli dalla fucilazione. I 5 uomini dopo aver provocato una rivolta in città, fuggono insieme agli altri civili per evitare reazioni da parte dell’esercito. Vengono però catturati e messi in prigione da dove riescono a fuggire. Grazie all’aiuto dei rivoluzionari il loro piano di fuga è salvo. Consapevoli dell’importanza della loro impresa i 5 riescono nell’intento di rapinare il treno ed eliminare tutti i soldati e si allontanano con il bottino ai bordi di un camion. Ma le incomprensioni e l’avidità sono in agguato, infatti, i 4 amici non credevano nella lealtà dell’olandese e pensavano di non essere ricompensati. L’uomo, invece rispetta i patti e consegna loro oltre alla ricompensa pattuita dei cavalli per ogni giorno di cammino. Alcuni soldati riescono a scoprire il loro rifugio ma il gruppo, nonostante la diffidenza di alcuni, ha la meglio. Il film termina con l’arrivo dei messicani gioiosi per la riuscita del piano e pronti a festeggiare i 5 eroi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA