Un uomo chiamato Charro/ Su Rete 4 il film western con Elvis Presley e Victor French

- Matteo Fantozzi

Un uomo chiamato Charro in onda questo pomeriggio, 22 novembre, dalle 16.40 su Rete 4. Elvis Presley è il protagonista di questo western. Tutto quello che c’è da sapere.

uomo charro 2019 film 640x300
Un uomo chiamato Charro

Classico Western e ancor più classico film in Un uomo chiamato Charro Elvis rappresenta non solo se stesso ma tutta l’America: ‘Un uomo chiamato Charro’ è un ‘classicone’ del genere che ha portato nelle casse della produzione svariati dollari, anche nella vendita della colonna sonora, ovviamente interpretata da Presley, anche se nessun premio venne tributato a questo film ancora piacevole nonostante gli anni. La regia fu affidata proprio al produttore, Charles Marquis Warren, che negli anni ’50 e ’60 si distingueva per la sua doppia attività di produttore e regista. Lo ricordiamo in ‘Hellgate – Il grande inferno (Hellgate)’, ‘La banda della frusta nera (The Black Whip)’, ‘Schiava degli apaches (Trooper Hook)’, ‘La freccia di fuoco (Blood Arrow)’, un vero paladino del cinema con Colt e Winchester, frecce e indiani, banditi e sceriffi. Sicuramente il film è indirizzato a un pubblico maggiormente adulto con i giovani che potrebbero anche essere un po’ confusi dalla lentezza di alcune sequenze.

Un uomo chiamato Charro, il cast del film

Un uomo chiamato Charro va in onda questo pomeriggio, 23 novembre 2021, a partire dalle ore 16.40 su Rete 4. Il ruolo principale del film, Jesse Wade, vide il grande Elvis Presley cimentarsi anche in questo genere.

Il cantante di Memphis già da tempo aveva raccolto successi anche a Hollywood e lo ricordiamo in ‘Amami teneramente’, ‘Pugno proibito’, ‘Il monte di Venere’, ‘L’idolo di Acapulco’, un eroe ovunque in quell’America post-bellica che iniziava a dettare legge anche nel cinema e nella musica esportando il rock’n’roll ovunque nel mondo e Elvis era l’ambasciatore del genere. Al suo fianco Ina Balin, attrice più nota in patria che all’estero, attrice che comunque il mondo ha conosciuto con ‘La più grande storia mai raccontata’, ‘Orchidea nera’, ‘Il boss è morto’.

Un uomo chiamato Charro, trama: il passato di Jess Wade

Leggiamo ora la trama di Un uomo chiamato Charro. Jess Wade ha un passato da gangster al seguito della banda capeggiata dal bandito Vince Hackett con il quale ha compiuto diverse rapine. Tra queste ci fu il furto di un vecchio cannone d’oro appartenente all’esercito messicano, un’arma storica che il Governo del Messico rivorrebbe per esporlo in museo al fine di ricordare la sanguinosa Guerra Civile, ma la banda non è d’accordo.

Passa il tempo e Wade diviene sceriffo in un villaggio: la sua abilità di pistolero è molto utile, nonostante il passato, per far rispettare la legge nel paese, ma Wade non dimentica quella negazione della restituzione del cannone, anche perché, nel momento nel quale si recò dalla sua ex gang, venne sfregiato e malmenato alla grossa.

In veste di sceriffo attua la sua vendetta, catturando un membro della banda Hackett, motivo per il quale i banditi assieme arrivano nella città nella quale è sceriffo iniziando la loro rappresaglia, mettendola ferro e fuoco in ogni angolo, ma incontrando la rabbia e la vendetta di un uomo determinato a compiere il suo destino e la sua vendetta personale nel nome della legge.

© RIPRODUZIONE RISERVATA