BLOOPERS/ Gli occhiali de La versione di Barney, la comparsa di Fantozzi e l’aereo de Il Marchese del Grillo

- Dana e Spinoza

In “Confessioni di una mente pericolosa”, dicono DANA E SPINOZA, non si invecchia mai, e “In the mood for love” il protagonista in una scena ha la sigaretta che in quella dopo scompare

Marchese_del_grillo439
Una scena de Il Marchese del Grillo

Spinuccio, ho deciso che mi metto a dieta.

Sì, vabbè, ciao.

 

No, stavolta sarà facile, pensa: mi basta seguire il mio gruppo sanguigno (sono 0+, tanto per la cronaca) per sapere cosa mangiava la gente quando è comparso sulla terra e poi attenermi a quello. Ecco. Però, siccome mi piace essere informata, sto anche recuperando un elenco con altre diete papabili, metti caso che incontro la dieta della mia vita. Intanto cominciamo la settimana con “Jumper”, alle 21.10 su Rai4, uno dei film più incomprensibili che abbia visto. E uno di quelli più dimenticabili, anche. Quando David salta dalle Figi alla cima della sfinge, si vede chiaramente che la tavola da surf resta sull’acqua, ma quando lo inquadrano sulla sfinge la tavola è di nuovo di fianco a lui.

No, la storia del gruppo sanguigno non l’ho proprio capita. Su Italia1 alle 21.10 però c’è “Penelope”, un film di cui ignoravo persino l’esistenza, figuriamoci la blooperanza. Se vi interessa vedere il film ATTENZIONE SPOILER! All’inizio del film, la strega scaglia una maledizione che si potrà spezzare soltanto quando qualcuno di sangue blu chiederà la mano di Penelope. Alla fine del film, invece, ci viene fatto capire che per spezzare la maledizione è necessario che qualcuno AMI Penelope, basta anche che sia la madre o, come avviene, Penelope stessa. Quindi non era necessario sposarsi, come affermato dalla strega. Che sia un’errata traduzione dall’originale della prima scena?

 

Domani, oltre a essere un giorno fausto perché comincia il weekend vero, è anche il compleanno di Bon Jovi. Se non lo sapevate, sapetelo ora. Alle 19.20 su Italia1 c’è “Un ponte per Terabithia”. Lo so, c’è anche “Harry Potter e la pietra filosofale”, ma non voglio ripetermi. Poi se penso a Severus mi parte l’ormone e sbavo sul pc e non gli fa benissimo, mi ha detto il tecnico all’ultima asciugatura. Oh. Dicevo. Quando Jess all’inizio del film torna dalla corsa e si leva le scarpe non ha i capelli sudati. Solo dopo, quando fa colazione, li ha fradici e incollati alla fronte. Mangiare i cornflakes deve essere stato estenuante…

Se sono cornflakes alla pancetta magari anche sì. Su Iris alle 21 il mitico “Il marchese del Grillo”… “perché io so’ io…” mitico. Quando vengono fatte suonare le campane a morto di tutte le chiese di Roma, queste vengono visualizzate in una serie di vedute in campo lungo. Durante una di queste si vede passare in lontananza un AEREO! Riscriviamo la storia, fratelli Wright non siete nessuno.

 

Ecco qui, recuperato tutto, cominciamo con la dieta del “gruppo sanguigno”. Secondo questa teoria, i “gruppo 0” sono i primi a essere apparsi sulla terra (se fai facili ironie sulla mia età prendo la clava, sì?), ergo erano principalmente cacciatori con un fisico da Chris Powell di “Extreme Makeover – Diet Edition”. Io, quindi, dovrei nutrirmi quasi esclusivamente di carni rosse schifando i latticini e i carboidrati. Uhm. Peccato che, nonostante per me la fiorentina sia il paradiso, io sia formaggivora. Qualcosa non torna.

Sono perplesso.

 

Non solo tu, dearest. Domenica, cosa ci offre questa domenica? Uh, bellissimo! “Silent Hill”, alle 21.30 su Italia2, un film che mi è piaciuto un casino (no, non pensare sempre male, non è perché c’è anche Sean Bean, è proprio bello di suo!), tratto da uno dei miei videogame survival horror preferiti. La cosa che mi secca è che non son buona a far sopravvivere il mio personaggio per più di dieci secondi dall’incontro con un mostro e ho dovuto mettere su un team: my bro fa la bassa macelleria, io faccio gli enigmi. Ma non divaghiamo. Rose è nel bagno della scuola e sta prendendo qualcosa dalla bocca del tizio tutto legato nel filo spinato. Notate come la mano con l’anello sfiori uno dei dentini del filo… e questo si pieghi, rivelando essere della comune gomma.

Io sono più settario per i videogiochi: mi piacciono quelli con gli enigmi (tipo Monkey Island) o quelli con la bassa macelleria (tipo GTA). Mischiati nicchio.

La5, ore 22.50, “Amiche cattive”. Quando le ragazze sono a casa di Liz, e le tre ragazze aprono la porta e si trovano davanti Fern e parlano con lei, notate la spallina del top di Julie: in alcune inquadrature è scesa sulla spalla, in altre è al suo posto.

 

Ma sai che forse è meglio se mi do alla “dieta del cavolo” (un nome, una garanzia…): praticamente, per una settimana ti sfondi di minestra di cavolo e niente altro. Ho il sospetto che perderei parecchi peso, ma diventerei anche parecchio isterica. Anche no, grazie.

 

Perderai anche parecchi amici, se puzzerai di cavolo per tutto il giorno.

 

Sarà il caso di riderci su con “Fantozzi contro tutti”, alle 12.40 lunedì su RaiMovie. Dai, che ridere fa bene. Nella mitica scena in cui Fantozzi va a “farsi rendere conto” da Abbatantuono al forno, alla fine quando viene cacciato con la sciarpa di pane indosso, dietro di lui si nota chiaramente che il ragazzo sulla destra continua a guardare in camera e gli operatori dietro la camera.

 

Iris, ore 21, “La versione di Barney”, che non è una delle improbabili storie raccontate dal personaggio di “How I met your mother” per rimorchiare. Almeno credo. Barney si siede sul treno davanti a Miriam e le professa il suo innamoramento. Lei gli fa notare giustamente che, uhm, si sono appena incontrati…al suo matrimonio. E allarga le braccia: nella mano destra notate gli occhiali, retti in modo particolare, per un angolino. Barney scoppia a ridere a cavallo tra questa inquadratura e la successiva, dove Rosamund Pike tiene in mano gli occhiali in maniera diversa.

 

Oh, guarda! Esiste anche la dieta del sonno… praticamente il principio è che se dormi non hai fame, quindi non mangi, quindi non ingrassi. Certo, è disastrosa per la vita sociale, ma vuoi mettere?

 

Meglio della dieta del cavolo, comunque.


Solo perché non provoca aerofagia. Oggi, martedì, credo che mi butterò su “Buried – Sepolto” (22.50, Rai4), perché di passarmi “Scusa ma ti chiamo amore” o “Scusa ma ti voglio sposare” non ho davvero la forza. Sarà l’effetto della dieta sonnifera, cosa vogliamo farci, se Moccia mi provoca un’immediata allergia con orticaria. Più o meno come la Meyer e l’altra tizia delle “50 sfumature”. Blah. Paul dall’Iraq chiama il 911 anteponendovi il prefisso internazionale 001. Il 911 però può essere chiamato solo dall’interno degli Stati Uniti, come tutti i numeri di emergenza delle varie nazioni.

 

C’è “In the mood for love” su La5 alle 21.15, gran bel film. Ping (Ping Lam Siu), durante uno dei suoi incontri con il signor Chow (Tony Leung) in una inquadratura non ha la sigaretta in bocca e in quella successiva ce l’ha.


No, dai… forse mi butto sulla dieta del limone: consumando quasi solo limoni, che hanno bassissimo apporto calorico, perdi peso e fai il pieno di vitamine. Oh, yeah. Io più acida di come sono non potrei diventare, per i risultati su soggetti presumibilmente normali (anche se, se decidono di seguire questa dieta, qualche dubbio in merito potrebbe legittimamente sorgere…) chiedere a Beyoncé.

 

Dieta del limone non è male, specie se intendi il secondo significato di “limone”…

Spino, a volte fai battute imbarazzanti… Mercoledì… ci avviciniamo alla fine della settimana. Ecco, “Confessioni di una mente pericolosa”, alle 23 su La7. Così, solo perché mi piace il titolo. Nell’arco dei 15 anni in cui si svolge il film, notiamo come nessuno sembri invecchiare di un giorno: nessuna rughina, nessun capello bianco, nessun cedimento strutturale da ristrutturazione e successivo condono edilizio… praticamente, degli androidi…

 

Io prendo “Zodiac”, alle 21.05 su Iris, solo perché mi fa venire in mente un marca di gommoni. E pensare che non solo non possiedo un gommone, ma non ne ho nemmeno mai visto uno di marca Zodiac. Mah. Nel doppiaggio italiano viene riportato per tutta la durata del film “La preda più pericolosa” come titolo del film e racconto “The Most Dangerous Game”, il quale viene citato più volte per via delle indagini. Così facendo è stata data una traduzione letterale, ma che io sappia in Italia il film (e penso anche il racconto) è stato intitolato “Pericolosa partita”.


Giovedì, ultimo giorno della nostra settimana e temo anche della mia dieta. Mi fa sempre specie quando scrivo che giovedì è l’ultimo giorno della settimana, poi resto disassata per un po’. Più del solito, I mean. Ecco, per uniformarci agli umori della stragrande maggioranza degli italiani in questo periodo direi che posso scegliere “Shooter”, alle 21.10 su Italia1. Swagger, parlando con il colonnello Johnson, dice che il cecchino, per uccidere il presidente, dovrà sparare con un fucile pesante da 1800 yarde, e che la pallottola avrà un tempo di volo di circa 6 secondi… ma alla velocità di un .50BMG il tempo di volo sulle 1800 yarde è vicino ai 2 secondi.  Oddio, magari era un proiettile fuori forma e quindi più lento sui tratti in velocità… No, ok, va bene, la smetto di scrivere vaccate. Per questa riga.

 

Un giovedì ormai non è giovedì senza il filmaccio. In onore agli oscar di Tarantino (meno di quelli che si aspettava, probabilmente) scelgo “Pochi dollari per Django” – la “d” è muta. Anche la H di Anthony Steffen, tanto che nei titoli di testa è scritto Antony.


Sarà che parlare di dieta mi mette un certo qual appetito, sarà che certamente non sono fatta nemmeno per il breatharianesimo, che prevede di assorbire ciò che serve dall’aria tipo la rosa di Gerico, se tu saluti io vado a prendere il tiramisù che ho fatto ieri. Poi magari faccio come la Callas e risolvo il problema delle mie forme a pagnottella con una tenia.  Ripensandoci, forse no.

 

Meglio di no. Ragazzuoli non fate come la Dana, per carità, che poi mi cascate per terra dalla fame. Mangiate bene, bevete bene, guardate i bloopers, venite a trovarci qui su ilsussidiario.net venerdì prossimo e quando volete su www.bloopers.it e http://multiplayer.it/forum/bloopers, e vedrete che il mondo vi sorriderà!


A presto!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori