BLOOPERS/ Le patate di Lord of war, il nome di Atmosfera zero e “l’antiblooper” di Via col vento

- Dana e Spinoza

Anche questa settimana DANA e SPINOZA ci propongono una rassegna degli errori e delle sviste presenti nei film in tv, piccole chicche visibili solo ad occhi veramente esperti

Lord_of_warR439
Una scena del film Lord of war

No, che fatica Danuz… ma si stava tanto bene fino alla settimana scorsa. È tornato il caldochetifasquagliareivestitiaddosso. Io non lo soffro, non lo soffro, NON CE LA FACCIO!

..sigh..

Ok. Ora mi controllo.

 

Scusa la domanda… ma pensi che scartavetrando le biglie al prossimo il caldo scemi? No, per dire, anche noi donne dopo un po’ si smette di lamentarsi per il nulla, ecco.

Eh, la fai facile tu, ma come per tutte le altre cose i maschietti sono programmati per cose opposte rispetto alle femminucce: queste ultime han freddo quando un uomo si toglierebbe volentieri la pelle di dosso.

Vabbè che effettivamente anche a togliersi le cose di dosso uomini e donne hanno velocità diverse. Lasciamo stare.

Casomai nel *mettersele* addosso hanno tempistiche diverse: presente quando entrambi dicono “Cinque minuti e ci sono”? Ecco, la vostra tempistica potrebbe variare dai 3 ai 10 minuti. La nostra… well, non vi abbiamo mai detto a partire da quando dovete contare i cinque minuti.

Cominciamo cogli errori della settimana. Nonostante il mio pc stia per fondere leggo “Submerged – Allarme negli abissi”, col mitico Steven Seagal. Stasera ore 21.10 Italia 1. Quando uno della squadra becca il cecchino nella camera dell’hotel i due hanno una violenta colluttazione, in essa viene urtato un tavolino con sopra una lampada, essa dondola un po’, ma non cade, però a fine colluttazione (quando il compagno di Cody esce) la lampada è rovesciata su un fianco.

Questa invece è la tipica catastrofe italica: “Il pranzo della domenica” (21.20, Rai2), soprattutto se lo fate dalla suocera. La madre rimprovera qualche ritardatario al pranzo circa il fatto che sono ”QUASI LE 14” .Ma qualche secondo dopo,possiamo notare che l’orologio segna le 13,32.

Ecco, io sono certa che ‘sto poveraccio andava dalla suocera.

Senti Dana, come lo vedi un bel caffè freddo?

Con gli occhi, sweetheart.*sbrill*

Sì, no, in realtà era un modo implicito di dire “che me lo faresti un caffè freddo?”

Visto che sono ancora in buona, potrei anche.

Domani “Come rubare un milione di dollari e vivere felici”. Ore 21.10 su Cielo: sarà il caso che me lo guardi con attenzione, si sa mai che venga fuori qualcosa di utile. Quando Nicole parla del “cugino di papà” quasi alla fine del film in macchina ha il braccio destro che regge la testa in alcune inquadrature, nelle altre il braccio è disteso sull’auto.

Perché devi guardare con attenzione qualcosa che è matematico sarà vero? Con un milione di dollari potrei vivere sì, felice e senza che un film mi spieghi come!

Oh my God! Uno dei miei film preferitissimi! “Via col vento”, alle 21.10 su Canale5. Guardatelo, guardatelo, guardatelo, tanto poi è domenica e potete dormire. Segnalerei un antiblooper, stavolta, per la nostra sanità mentale: la gravidanza di Melania è perfettamente nei tempi umani, sappiatelo. Facendo riferimento al film e calcolando i mesi sfruttando le battaglie e le date certe nel film, la sua gravidanza può andare da un minimo di otto a un massimo di dieci mesi, perfettamente nei tempi. Vi prego, quindi: NON mandate più ‘sto errore. Vi prego. Grazie.

Domenica “Swimming pool”, ore 22.40 su LA7D, con una Ludivine Sagnier che dire sensuale è dire poco. Diverse volte, quando scrive al pc, Sarah preme i tasti a caso: addirittura verso la fine del film si vede che preme ripetutamente, con un solo dito, i tasti “n” e “b” contemporaneamente…

Secondo me, anche lei stava sbavando sulla Sagnier e si è distratta… io sicuramente sì.

 

Ludivine Sagner ha interpretato Tinkerbelle nel “Peter Pan” di Jackson, quello dove torme di fanciulle hanno pensato bene di snobbare il protagonista per concupire un notevolissimo Hook… No, per dire.

Alle 21.15 su RaiMovie troviamo “Loverboy” (un suggerimento a Peter?). Dopo i titoli, il fattorino consegna a Emily un pacco. Questo pacco è chiuso con lo scotch, i cui lembi scendono lungo il lato per al massimo 1-2 centimetri. Questo finché è in mano al fattorino, però. Nelle inquadrature in cui Emily lo apre, lo scotch è attaccato al lato per almeno 5-6 cm.

 

Lunedì “Instinct – Istinto primordiale”, su Rete 4 alle 23.25. Nella prima scena dove compare C. Gooding Jr. lo vediamo analizzare una paziente. Le porge sul tavolo una pagina strappata di giornale, stacco da dietro il finto specchio e il tavolo è sgombro.

Grazie del caffè gioia… quasi quasi invece di berlo me lo verso addosso…

 

ERESIA!

“Papillon” (21.10, La7) per evitare un film trashissimo dal titolo “Giulio Cesare contro i pirati”. Che io so che all’epoca dei Romani i pirati nel Mediterraneo erano un grosso problema, ma sono anche ragionevolmente sicura che il film NON si basi su queste premesse… Quando Papillon accoltella il carcerato che tenta di ucciderlo, il sangue che esce è chiaramente vernice… inoltre, il coltello estratto dal corpo non è sporco di sangue.

 

Martedì “L’imbalsamatore”, su Rai Movie alle 21.15. Quando Valerio cucina nella casa di Peppino, la disposizione delle bottigline sulla mensola cambia a seconda della scena.

Di solito lo fanno con le comparse per far sembrare che siano di più…

 

Si fa anche con le bottigline, così sembra che tu ne abbia un botto e invece…

“The Watcher”, alle 21 su TopCrime, film che mi fa venire in mente uno stalker di quelli meno pericolosi, uno di quelli che in genere non te ne accorgi nemmeno se non quando tutti sanno i fattacci tuoi. In gergo tecnico si chiamano anche “vicini”. Nel rocambolesco “finalone” c’è una scena in cui Keanu Reevs punta la pistola a James Spader. Ebbene, se si osserva la volata della canna, si può notare che è una Glock “soft air” ad aria compressa. Infatti, il diametro è un 6 mm, decisamente più piccolo del calibro di quell’arma (9 o anche 10 mm). Chi ha il DVD può vederlo chiaramente, perché la scena dura parecchi secondi.

 

Mercoledì “Atmosfera zero” su Iris alle 21. Sean Connery interpreta W.T. O’Niel, come appare scritto sui computer e sulla sua divisa. Tuttavia, in più di una sequenza (per esempio, l’incontro iniziale con Peter Boyle, o durante il salvataggio di una prostituta in una stanza con un folle) il cartellino della giubba recita “O’Neil”.

Ecco, magari ci fosse atmosfera zero anche qui, farebbe più freschino… mi trasferirei volentieri sulla luna di Giove, dove è ambientato il film. Se non fosse che una droga sintetica rende tutti pazzi. Ma quasi quasi…

Ohsuvvia, tu rinunci a un cotal panorama per paura di una droga sintetica? Sarai mica un pasdaran del biologico, eh?!

Alle 21.10 su La7 troviamo “Lord of War”, con Nicolino MiChiamereiCoppola MaHoDecisoCage CHeSennòSembraNepotismo. Quando Valentine apre il container in cui sono nascoste le armi alcune patate scivolano sul ponte della nave. Alcune inquadrature dopo sono sparite.

 

Giovedì “La città sconvolta: caccia spietata ai rapitori”, non un vero e proprio trash all’italiana ma un classico “poliziottesco”, con un cast di tutto rispetto, da Luc Merenda a – incredibilmente – James Mason. Avevano anche loro da pagare le bollette, immagino. Il commissario parla con Colella (Luc Merenda) e gli spiega la dinamica del rapimento dei due bambini: cercando si spiegare la dinamica dice che suo figlio “forse ha difeso l’amico”. Forse? Alla scena del rapimento ha assistito almeno una ventina di persone, le indagini proseguono da almeno 6 ore, è già uscito Paese Sera con la notizia del rapimento e lui, la Polizia, non sa descrivere la dinamica del rapimento!?

 

Poi uno si chiede da dove arrivano le barze sui carabinieri…

“American Pie – Il matrimonio”, alle 21.10 su Italia2. Quando Jim e Stifler si scontrano con la torta, questa rimane attaccata al vassoio e non cade.

Evidentemente i pasticceri erano Valastro & Co. e hanno inchiavardato al vassoio anche la torta oltre alle impalcature in vetrocemento che la sostengono…

 

Ho deciso, chiedo la cittadinanza siberiana. Me la daranno? A Depardieu l’han data. Faccio un paio di brutti film e vado da Putin, chissà…

 

Certo, Spinuzzo, come no… Putin non vede l’ora di riempire la Russia di gente nuova, oh, yeah…

Ragassuoli, mentre cerco di fermare Spino dal fare la richiesta di amicizia su Facebook a Vlady, facciamo che vi saluto, vi aspetto qui a ilsussidiario.net venerdì prossimo e quando volete siamo 24/7 su www.bloopers.it e su http://forum.multiplayer.it/forumdisplay.php?120-Bloopers .

Ciauz!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori