BLOOPERS/ Le fiamme di Danni collaterali e le ombre di W. e Mezzogiorno di fuoco

- Dana e Spinoza

Inizia il mese di agosto, ma non terminano le dritte di DANA e SPINOZA per scovare gli errori e le sviste nei film in tv: anche questa settimana arriva il momento dei bloopers

Danni_collateraliR439
Una scena del film Danni collaterali

Ciao Dana, che si dice? Qua tutto normale, a parte il fatto che ci stanno i campionati mondiali di nuoto proprio quando sono in ferie… voglio dire, che si fa: mi guardo la Pellegrini o me ne vado in montagna? Al mare no, perché se confronto la mia nuotata con quella della Pellegrini mi deprimo.

Considerato che sono una donna e della Pellegrini e dei suoi pavesini me ne importa relativamente, io andrei in montagna. Tanto più che nuoto come un ferro da stiro, quando si tratta di crawl… a dorso no, però, me la cavicchio.

Eh, boh, forse hai ragione tu. D’altronde, se uno non è in ferie non può fare né uno, né l’altro. Non c’è scelta.

E invece a noi piacciono le scelte, quindi scegliamo di blooperare! Oggi “Vanilla sky”, Rai4 21.10. Nella scena in cui Tom Cruise è nella hall e la cinepresa fa una ripresa a 360 gradi, appena finisce di ruotare si può notare il riflesso di due componenti del cast sul vetro dietro.

I soliti malati di protagonismo…

Ma porelli, c’è anche da capirli! Lavorano come schiavi, fanno un lavoro devastante (anche se la miniera è peggio, ammettiamolo…) e poi nessuno li legge, nei titoli di coda…

Alle 21.10 su Rete4 troviamo “Danni collaterali” con il caro vecchio Schwarzy. Più vecchio che caro, ormai, povero ciccio. Comunque. Scena nei sotterranei: la moto esplode, Schwarzenegger si ripara sotto una scala, nei detriti brucianti si vede il copertone della ruota anteriore (staccata dal cerchione…). Un copertone che brucia provoca un enorme fumo nero acre e tossico. Visto che il buon Arnold non lo voleva respirare (e non so dargli torto, sinceramente…) han preferito aggiungere le fiammelle al computer.

Domani, “Intrigo internazionale”, Top crime ore 21. Zio Hitch al suo meglio, qua. Aveva fama di ottimo direttore di attori, ma in questo caso si è lasciato sfuggire qualcosa: infatti nella scena dello sparo al ristorante si vede un bambino dietro Eva Marie Saint che si tappa le orecchie PRIMA dell’esplosione. Preveggenza…

COMPLOTTO! È tutto un complotto dei massonidemoplutocratici! Non lo sapevi?

Ecco, altro film che denota i vostri sogni più sfrenati: “What Women Want – Quello che le donne vogliono” (21.10 Canale5). Inutile che ci proviate, tanto non ce la potete fare, anche perché quel che vogliamo mica sempre lo sappiamo anche noi… Quando Gibson esca alla ricerca della appena licenziata Hunt, sotto una pioggia megaiperbattente il suo cappotto non si bagna o perlomeno non si vedono segni di gocce d’acqua, così come non si bagnano i suoi capelli.

Uhm. Ripensandoci, ecco quello che vorremmo: capelli idrofobi. E non nel senso che stai pensando tu.

Domenica, oltre alle finali delle staffettone, troviamo “Napoleon Dynamite”, MTV 21. A circa mezz’ora di film, Napoleon va a casa di Tricia per chiederle di andare al ballo, ma trova la mamma di lei. Le dà un biglietto, si gira e se ne va. L’inquadratura torna sulla mamma, che lo saluta e chiude la porta a vetri: in questo momento si vede il riflesso di Napoleon che si è appena girato e fa per andarsene, quando stando all’inquadratura precedente avrebbe dovuto essere già lontano.

L’ho visto una volta sola ed è da quando l’ho visto che cerco di dimenticarmelo, ‘sto film.

Poi scusa, eh, ma con “Mezzogiorno di fuoco” (dato giustamente in pausa pranzo alle 13.15 su RaiMovie), tu vai a prendere Napoleon Dynamite? Soprattutto considerato che il film è tutto in pieno sole, con ombre che… well, che fanno un po’ quel cippo che vogliono, visto che non si proiettano MAI secondo l’ora che dovrebbe essere nel film…

Lunedì, “Ma guarda un po’ ‘sti americani”, traduzione terrificante di “National Lampoon’s European vacation”. Su Italia 7 gold alle 21.10. Siamo a Roma e troviamo la fontana col Perseo di Cellini. Ma quella fontana è a Firenze!

Ma tanto si sa che per gli americani a Venezia trovi il gondoliere napoletano e mangi gli INESISTENTI spaghetti al ragù! Il ragù va solo con le tagliatelle, capito? Forse il titolo italiano del film non è poi così terrificante.

 

Un po’ come dire a una lombarda che per fare il risotto devi iniziare con un soffritto fatto con l’olio… ERESIA! Sappiate che il risotto alla milanese si soffrigge e si manteca col BURRO. Non. Con. L’olio. Noi, qui, abbiamo gli appezzamenti di vacche, non di ulivi, fatevene una ragione. E non tiratemi in ballo vaccate (appunto) sulla “leggerezza”: per trenta calorie di differenza (a vantaggio del burro, va detto!) mangiatevi il burro e fine. Ohhh.

Dovevo dirlo. Scusate.

“28 giorni”, 21.10, La5. Magia del vestiario della Bullock: quando guida la limo notiamo una bella manica beige… ma quando scende, la vediamo in total black.

No, beh, se aveva anche la cabina armadio nella macchina poteva anche dirlo…

 

Martedì, “Behind enemy lines – Dietro le linee nemiche”, Rete 4 ore 21.10. Durante una comunicazione tra l’aviatore abbattuto e l’ammiraglio sulla portaerei l’aviatore dice di essersi lanciato alla velocità di Mach 3 (tre volte la velocità del suono). Il caccia F18 Hornet non riesce a superare la velocità di Mach 2. E comunque, in qualsiasi condizione un’eiezione a Mach 3 sarebbe fatale per il pilota.

 

I piloti veri non fanno film di Hollywood, purtroppo. Anche se sono sboroni uguali, temo.

Alle 21.10 su La5 troviamo “Waitress – Ricette d’amore”. Quando Jenna è in ospedale e le sue amiche la vanno a prendere, si vede che sul comodino in parte al letto di Jenna è appoggiata una lettera, quella lasciatale dal vecchio Joe. Nell’inquadratura immediatamente successiva la busta però è sparita senza che nessuno l’abbia toccata.

 

Mercoledì “La pazza storia del mondo”, di Mel Brooks, ore 21.15 su Rai Movie. Durante la sequenza musicale sull’Inquisizione spagnola, non è difficile notare che la scena in cui le suore/nuotatrici emergono dall’acqua legate a un’enorme sagoma di menorah (il candelabro ebraico a 7 bracci) è stata mandata al contrario: infatti il fumo delle fiammelle sopra le loro teste va dall’aria alla fiamma e non, come sarebbe logico, in senso opposto. Ovviamente è stato fatto per dare l’impressione che un fuoco emergesse acceso dalle acque, però…

Chissà se le suore nuotatrici partecipano anche loro ai mondiali di nuoto. Magari sotto la bandiera della Città del Vaticano…

 

Eh, magari…

Io prendo “Fantozzi va in pensione”, alle 21.10 su Rete4. Quando Fantozzi va con la signorina Silvani a casa sua dal supermercato, prende le 4 buste della spesa e le mette tutte sul sedile posteriore della Bianchina, ma quando arrivano sotto casa di lei e riprendono le buste ce ne sono solo 2 sul sedile posteriore e 2 sono finite davanti.

Per il filmaccio del giovedì tocca addentrarsi nel profondo della notte: all’1.55 su Retequattro abbiamo “Il tifoso, l’arbitro e il calciatore”. Classico film per gli astinenti da calcio – agosto per loro è un mesaccio. Primo episodio – La partita Fiorentina-Juve si svolge al Franchi di Firenze perché poi Alvaro sarà ricoverato nell’ospedale del capoluogo toscano. In una ripresa di repertorio della curva Fiorentina si vede però che non si tratta della mitica Fiesole (ripresa davvero poco prima), ma quella di uno stadio con due anelli.

Blooper da intenditori – io non avrei idea di come è fatto lo stadio di Firenze…

 

Perché, invece, io…

Prendiamo un film dal titolo corto. Cortissimo. Corterrimo. “W.”, alle 22.30 su La7. n questo film, intorno alla fine, quando Bush tiene un discorso (realmente fatto) ai marinai della portaerei, il piedistallo accanto a lui riflette una strana ombra sullo sfondo e in particolare sul cielo. Nello sfondo, realizzato con la tecnica del cromakey, appaiono filmati reali girati in una portaerei militare durante un discorso del vero George W. Bush. Ora, potrebbe anche darsi, seppur possa sembrare difficile, che l’ombra del piedistallo si proietti sui militari dietro l’attore che interpreta Bush, peccato però che l’ombra è proiettata misteriosamente anche sul cielo, testimonianza di un cattivo uso delle luci e del chromakey.

O dei fenomenali poteri cosmici del Presidente US…

 

Oh mio dio! Ho scoperto che quest’estate ci sono anche i mondiali di atletica! Proprio nella settimana in cui sarò in Val di Fassa! Maledizione… sentieri di montagna o Usain Bolt? Saluta tu, ho una decisione difficile da fare…

 

Sentieri di montagna con telefonino satellitare per sapere almeno cosa ha fatto. Non mi sembra male, no?

Per noi, invece, un bel pc per venire a leggerci di nuovo venerdì su ilsussidiario.net e quando vi pare suwww.bloopers.it e sul forum http://forum.multiplayer.it/forumdisplay.php?120-Bloopers.

Baciuz & stay tuned! 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori