BLOOPERS/ Le porte di The Majestic, il battello di Apocalypse now e i capelli di Ferie d’agosto

- Dana e Spinoza

Anche senza DANA, SPINOZA questa settimana ci porta a scoprire gli errori e le sviste contenuti nei film in programmazione televisiva, in compagnia di un ospite d’eccezione

Apocalypse_nowR439
Apocalypse Now Redux

Ciao ragassuoli, a quanto pare Dana è in vacanza, mi ha lasciato con una frase enigmatica: “Porto Severia a vedere i suoi luoghi d’origine”… secondo voi cos’avrà voluto dire? La porta a visitare una gattara?

Mah. Toccherà far da soli. Cominciamo oggi, venerdì, con “Made in Italy”, su La7 alle 22.20. Ultima scena dell’episodio con Manfredi (regia Nanni Loy). Lui è all’anagrafe allo sportello dei certificati e ha finito, l’impiegato dice “Avanti un altro”, quello che sta dietro a Manfredi ha già il certificato in mano, non fa nessuna operazione (impossibile visto che era dietro a Manfredi) e se ne va commentando con Manfredi l’inesattezza dei dati.

Sarà stato un brutto sogno. Come quello che ho avuto stanotte, c’erano due dischi volanti e…

Permettimi di interloquire, terrestre.

Eh? Cosa? Dove? Chi sei?

 

Sono Qwirbl, dal pianeta Epsilon 5. Stanotte mi sono connesso telepaticamente alla tua mente e devo aver assunto alcuni tratti della tua personalità. Ora ho una voglia matta di bloopers. Posso?

Eh… ma prego. (?!?)

 

Sulla frequenza da voi terrestri indicata come Rsi La2 – che a quanto intendo è sita in una nazione estera – al tempo cosmico 21.00, trasmettono “L’ultimo dominatore dell’aria”, un’opera del terrestre Shyamalan. Sembra quasi un nome di Epsilon 5, magari è emigrato da lì.

A circa 1h15’, c’è l’attacco da parte della Nazione del Fuoco alla Tribù dell’Acqua del Nord. Un soldato della Nazione del Fuoco scala le mura della città in groppa a una specie di geco gigante, che sale il muro verticale senza sforzo. Il pendaglio sull’elmo dell’uomo, però, non penzola verso il basso come dovrebbe.

Terrestri! Non conoscete forse le leggi della fisica?

Eh, come… certo sì, ma sai in un film.

 

Silenzio! Avete molta strada da fare.

S..sì. I..io continuerei domani con “Il sipario strappato”, su Top Crime alle 21. Durante la conferenza stampa di Armstrong, al suo arrivo a Berlino est, l’interprete tedesco si rivolge al pubblico pronunciando alcune frasi, tra le quali si distingue “englische und deutsche Sprache”. Poi invece, parlando con gli americani, traduce dicendo “francese e tedesco”.

Cosa sono queste lingue? Volete dire che voi terrestri non vi capite fra voi?

 

Eh no. Non tutti almeno.

Barbari. Parliamo invece di “Tu, io e Dupree”, su Rsi La1 alle 21.05. Conosco io e tu, ma non questo Dupree. È un terrestre?

 

Non importa. Carl (il protagonista) rientra a casa e trova Dupree con l’altro amico che guardano la partita. Carl è stressato e arrabbiato per problemi di lavoro, afferra una bottiglia di whisky versandone un po’ nel bicchiere, poi si allontana leggermente con Dupree al fianco prendendo la bottiglia in mano e lasciando bicchiere e tappo sul piano del mobile. Mentre parla con Dupree cambiano tre inquadrature, Carl appare prima con bottiglia in mano senza tappo, poi con bottiglia tappata, poi con il bicchiere che aveva lasciato sul mobile e infine di nuovo con bottiglia tappata.

Mmmm. Whisky. Ne hai un po’? Voglio provare.

O..ok, Qwirbl. Arrivo subito.

Nel frattempo domenica c’è “Ferie d’agosto”, su Iris alle 21.05. Quando Sabrina Ferilli si sta facendo il bagno nel mare incontra per la prima volta “il suo amante”. I suoi capelli sono ovviamente bagnati. Quando però decide di interrompere la conversazione con l’uomo, esce dall’acqua e… i suoi capelli sono magicamente asciugati!

Eccoti il whisky.

 

Glub…glub…glub…glub…

 

Ehi, non così! Il whisky si sorseggia piano piano…

 

Perrrrrrrrchééé?

 

Ecco perché, sei ubriaco.

 

Nooo. Nooon shhooono briaaaco. Noooi di epshhhilon 5 posshiamo eliminaaaare alco tilico in un sheeecondo. *tick*

A posto. Continuiamo dunque con i bloopers di domenica…

 

Che forza! Vorrei poterlo fare anche io…

 

…dicevo, i bloopers di domenica con “Private”, su Rai 5 alle 23. Una notte, nella “stanza-prigione”, qualcuno punta una torcia in faccia alla piccola Nada. In una inquadratura è un cerchio flebile di luce, in quella successiva il cerchio di luce è puntato più in alto, è più luminoso e più piccolo.

 

Lunedì, “Cinderella man” su Rai 3, alle 21.05. I titoli di coda sono particolarmente poco curati: appaiono un “aquisti” con una “c” di meno, e un “truccatatore”, con una “ta” di troppo…

 

Terrestri ignoranti persino sulla propria lingua. Io guardo “Taxxi 4”, che denota ignoranza anch’esso: Taxi si scrive con una sola “x”.

 

Sì, ma…

 

Silenzio! Il film non contiene bloopers, quindi guardiamo “Pallottole cinesi”, su Mediaset Italia 2 alle 21.10. Roy O’Bannon è sepolto nella sabbia e spunta solo la sua testa. A seconda delle inquadrature però la sua testa ha alle spalle sfondi differenti, come se fosse in grado di poter ruotare il collo di ben oltre 180°!

Avete voi terrestri le stesse facoltà dei volatili che chiamate gufi?

 

No…

 

E allora blooper!

 

Sì… già. Bene, martedì “Allucinazione perversa”… che è quella che sto vivendo io, spero… su Class Tv alle 20.50. Jacob parla al telefono con l’amico grassoccio che gli chiede aiuto… a un certo punto, si asciuga dal mento la schiuma da barba sulla quale non aveva ancora passato la lametta, ma ecco che, dopo aver chiuso il telefono, il suo mento è magicamente rasato!

 

Per me “Jules e Jim”, su La Effe alle 21.40. Quando Jim riceve la telefonata di Catherine per scusarsi del ritardo all’appuntamento l’inquadratura si allarga e si vede chiaramente che la presa del telefono non è inserita.

Mercoledì, ore 21.05 su Iris, “The majestic”. Verso la fine del film, quando Jim Carrey sta per entrare in tribunale, passa attraverso una porta che ha i maniglioni antipanico, una cosa che all’epoca in cui è ambientato il film (fine Seconda guerra mondiale) non esistevano ancora…

 

Avete fatto ben due guerre mondiali? Barbari ancor di più.

 

Su questo non hai torto…

 

“Apocalypse now”, su Rai Movie alle 21.15. Quando il battello riparte dopo la scena di battaglia al ponte illuminato che fa da confine estremo del “controllo” americano, si vede la scia del battello su cui sta la telecamera che precede il battello dei “nostri”. Un film su una delle guerre mondiali?

 

No, questa è un’altra… la guerra del Vietnam…

 

Barbari ancor di più.

 

Già.

Finalmente è giovedì e possiamo rilassarci con le nostre trashate all’italiana. Su Iris alle 14.15 “I marziani hanno 12 mani”, con Franchi e Ingrassia. Ma tu non hai 12 mani, Qwirbl…

 

Io non sono marziano, terrestre. Vengo da Epsilon 5.

 

Ah già, è vero. Durante i titoli di testa viene fatto normale uso delle maiuscole (per i nomi propri ad esempio), ma alcuni attori vengono elencati come “abitanti del pianeta terra”, con “terra” scritto minuscolo. Essendo in questo caso nome proprio, si sarebbe dovuta usare la iniziale maiuscola.

 

Per un pianeta come il vostro, l’iniziale è minuscola.

 

Ok… sigh.

 

“Sono un fenomeno paranormale”. Può essere compreso nel trash all’italiana?

 

Mmm, non proprio, ma volendo…

 

Voglio. Ore 11.10 Rai Movie. Verso l’inizio del film, la Brigliadori accompagna Sordi in auto a casa di lei. I movimenti del volante che fa la Brigliadori non corrispondono assolutamente ai movimenti dell’auto: questa scena infatti è stata girata facendo trainare l’auto dalla camera car. La Brigliadori così deve solo far finta di guidare (e lo fa piuttosto male).

 

Bene, Qwirbl, è ora di salutarci, io… devo andare. Lo… psichiatra mi aspetta. Saluti tu?

 

Certo, terrestre. Terrestri, Qwirlb di Epsilon 5 vi saluta. Me ne torno sul mio pianeta con belle e brutte notizie. La brutta notizia è l’esistenza del vostro pianeta barbaro. La bella è l’esistenza dei bloopers! Porto con me gli indirizzi internet del più grande sito in italiano di bloopers, (www.bloopers.it e http://forum.multiplayer.it/forumdisplay.php?120-Bloopers), e vi lascio con il terrestre e la sua collega la settimana prossima qui su ilsussidiario.net.

E come diciamo noi su Epsilon 5: jehiothjioej! Cioè, saluti!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori