Una Vita/ Anticipazioni puntata 26 gennaio: Felipe minaccia Genoveva

- La Redazione

Una Vita, anticipazioni puntata 26 gennaio: Felipe e Genoveva scarcerati. L’avvocato minaccia la donna pubblicamente ad Acaicas e…

Una vita Genoveva 640x300
Genoveva in "Una vita"

Una Vita, anticipazioni puntata 26 gennaio

Nella puntata di mercoledì 26 gennaio di Una Vita, ad Acacias arrivano zia Benigna e sua nipote e capiscono per quale motivo Jacinto era così preoccupato quando ha ricevuto la notizia da sua moglie dell’arrivo delle parenti. Fra Marcos e Aureliano c’é un nuovo scontro che rischia di finire nel sangue visto che il Bacigalupe minaccia con un coltello il suo rivale. Felipe e Genoveva vengono scarcerati nelle stesse ore e fanno ritorno ad Acacias praticamente insieme.

L’avvocato non riesce a trattenersi e la minaccia pubblicamente: la dark lady ancora una volta é riuscita ad ottenere quello che voleva, screditando il compagno. Felipe però é pronto per chiedere l’annullamento del matrimonio visto che non ha alcuna intenzione di restare legato a quella donna che ha ucciso l’amore della sua vita. Susana prova a farsi raccontare da Rosina che cosa le sta nascondendo, visto che ormai è ovvio che ha un segreto che riguarda i Dominguez.

Una Vita, ecco dove siamo rimasti

Cos’è successo nelle precedenti puntate di Una Vita? Genoveva riesce ad ottenere la libertà perché viene dichiarata non colpevole e dalla sua conversazione con il padre spirituale si capisce perfettamente che l’uomo ha intercesso per lei. Felipe non prende bene la notizia e aggredisce il funzionario incaricato di leggere la sentenza e per questo viene incarcerato. Ramon decide di pagare la cauzione per lui e con il commissario Mendez va in carcere per riportarlo a casa. In quell’occasione l’avvocato comunica che, visto che la legge non ha saputo fare il suo corso, ci penserà lui a mettere a posto le cose. Susana convince Rosina ad andare a messa e, all’uscita dalla chiesa, incontrano José al quale la Seler fa molte domande sul funerale di Bellita. Il Dominguez è molto imbarazzato ma la cosa singolare é che anche Rosina sembra a disagio e cerca di convincere l’amica ad andare via, quasi come se fosse in imbarazzo a parlare con il vedovo di Bellita. Susana capisce che c’è qualcosa sotto e cerca di capire di cosa si tratti ma la Rubio non si sbottona troppo su questo argomentando.

Lolita é sempre più triste per la situazione che si é creata con Antonito ma confessa a Carmen di non riuscire a superare il tradimento che crede sia avvenuto fra Antonito e Natalia. La bottegai ha una strana tosse persistente ma non ne fa parola con i familiari che invece le.consigliano di trovare il modo di chiarirsi con il marito se vuole salvare la sua famiglia. Miguel ha accettato l’incarico proposto da Marcos di essere l’avvocato della nuova società che il Bacigalupe ha creato con la famiglia Queseda. Per questo motivo partecipa alla prima riunione fra i due e viene a sapere della nuova idea imprenditoriale di Aureliano: vendere le armi ai Paesi che stanno per scendere in guerra. In realtà la Spagna é neutrale in quel momento, quindi é illegale vendere armi ai belligeranti. Aureliano, però, propone alcuni sistemi per eludere questo divieto, incontrando l’ira di Miguel che spiega quali potrebbero essere i problemi ai quali vanno incontro. Questa opposizione fa scoppiare una lite fra Aureliano e Marcos perché il primo vorrebbe togliere immediatamente l’incarico al giovane avvocato, mentre Marcos difende la presenza del suo futuro genero, arrivando addirittura a minacciare il Queseda. Antonito si rifugia alla pensione di Fabiana perché a casa sua l’aria é molto tesa e non riesce a lavorare. Anche qui, però, viene continuamente disturbato da Servante che vuole informazioni sulla guerra. Il Palacios lo tratta in malo modo e sarà poi Cesareo a spiegargli che l’uomo ha problemi con sua moglie, tanto che la bottega di Lolita quel giorno é addirittura chiusa.





© RIPRODUZIONE RISERVATA