Una Vita/ Anticipazioni del 29 e 27 marzo: scoppia la passione tra Lucia e Telmo!

- Hedda Hopper

Una Vita, anticipazioni del 29 e 27 marzo: fin dove si spingerà Samuel? Lucia e Telmo iniziano la loro lotta contro il tempo ma…

Una Vita
Una Vita

UNA VITA, ANTICIPAZIONI PUNTATA 29 MARZO

Una Vita non tornerà in onda domani pomeriggio ma l’appuntamento è rimandato a domenica quando scoppierà la passione tra Lucia e Samuel. I due stanno insieme ormai da qualche giorno e hanno avuto la benedizione, seppur turbolenta, di Felipe e Celia e adesso non possono far altro che pensare al prossimo passo. Proprio mentre Samuel si prepara a spingersi oltre recuperando i crediti del suo aguzzino o addirittura pensando di uccidere i suoi “clienti”, Lucia e Telmo si preparano per compiere un passo avanti nella loro relazione lasciandosi travolgere dalla passione. Proprio nelle puntate in onda tra domenica e lunedì vedremo i due finire a letto insieme per la prima volta suggellando il loro amore. Da qui in poi la strada per loro potrebbe essere in discesa ma tutto dipenderà da quello che Samuel ha in mente per loro. Come andrà a finire? (Hedda Hopper)

UNA VITA, ANTICIPAZIONI PUNTATA 27 MARZO

Se ieri ci siamo emozionati la puntata del 27 Marzo di Una Vita ci terrà letteralmente incollati allo schermo. Telmo e Lucia infatti, convinti che le prove in mano a Padre Bartolomè possano dimostrare senza ombra di dubbio la colpevolezza di Espineira, sono sereni e credono di avere finalmente conquistato la meritata serenità. Ma non andrà esattamente così:le apparenze a volte ingannano e i due ragazzi non sospettano minimamente che cosa li attende… Avranno riposto fiducia nella persona giusta? Padre Bartolomè sarà davvero l’amico che dice di essere? La volitiva Celia riuscirà a superare la lontananza dalla piccola Milagros? Infine che cosa accadrà alla povera Flora, rapita mentre si trovava al lavoro in cioccolateria? Per scoprirlo non vi resta che sintonizzarvi su Canale 5 domani alle ore 14.10 per un nuovo appuntamento con la soap Una Vita.

UNA VITA, DOVE SIAMO RIMASTI

La soap Una vita prosegue a raccontare le tormentate vicende degli abitanti di Calle Acacias, protagonisti anche nella puntata del 26 Marzo di oscure trame ed avvincenti colpi di scena. Scopriamo che cosa è accaduto ieri ai nostri amati personaggi. Dopo l’assalto subito da un agguerrito giornalista mentre passeggia in centro città, Lucia è molto preoccupata e vorrebbe proteggere la sua privacy e quella dell’amato Telmo dall’invadenza della stampa, che non concede tregua alla coppia, soprattutto dopo la brutta scenata fatta da Samuel durante la loro festa di fidanzamento. I due innamorati infatti sono ormai al centro dei pettegolezzi di tutto il quartiere e Lucia ne è profondamente dispiaciuta. Telmo però in questo momento sembra avere altre priorità: è convinto che non potrà mai vivere serenamente la sua vita insieme a Lucia se non si libererà al più presto del vile Espineira, incastrandolo e dimostrando la sua colpevolezza. Per raggiungere questo obiettivo Telmo pensa che sia una buona idea chiedere aiuto a Padre Bartolomè, il religioso che lo aveva sostenuto durante il lutto seguito all’uccisione di Frate Guillermo.

Telmo si fida di Padre Bartolomè e ne parla con Lucia, che asseconda la volontà del fidanzato di affidarsi al religioso per liberarsi di Espineira. Padre Bartolomè infatti raccoglie le confidenze di Telmo, lo rassicura e gli dice che comprende il fatto che abbia deciso di abbandonare l’abito talare per amore. Quindi accetta l’incarico e si mette subito al lavoro, cercando documenti compromettenti che possano inchiodare Espineira alle proprie responsabilità. Dopo qualche giorno Frate Guillermo si reca a casa di Telmo per informarlo che a breve incontrerà un vecchio archivista di sua conoscenza, che aveva salvato da un incendio doloso alcune carte di Espineira che potrebbero rivelarsi strategiche per togliere definitivamente di mezzo l’odiato priore. Telmo e Lucia quindi si convincono di essere finalmente ad un passo dalla risoluzione di tutti i loro problemi. Nel frattempo, sconvolta dopo aver assistito alla scena di Celia che tenta di allattare la piccola Milagros, Fulgencia fugge di corsa dalla villa in cui era stata assunta, decisa a non farvi mai più ritorno e convinta della totale pazzia della padrona di casa. Celia, non sapendo di essere stata colta in flagrante da Fulgencia, si dimostra stupita di fronte all’abbandono della tata e continua a comportarsi come se nulla fosse. Ma la pace sta per finire anche per lei: Antonito decide finalmente di trasferire la bambina a casa sua e quindi la sottrae alle morbose attenzioni di Celia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA