Una Vita/ Anticipazioni puntata 29 novembre: sarà pace tra Lolita e Carmen?

- Matteo Fantozzi

Una Vita, anticipazioni puntata 29 novembre 2020: Fabiana è pronta a fare davvero di tutto per cercare di portare nuovamente la pace tra Lolita e Carmen. Riuscirà in questa impresa?

Una Vita
Una Vita

Una Vita, anticipazioni puntata 29 novembre

Nella puntata di Una Vita di oggi, domenica 29 novembre, come promesso alle sue amiche della soffitta, Fabiana prova a mettere pace fra Lolita e Carmen ma le due non hanno intenzione di cedere per prime e anzi la situazione fra loro peggiora sempre di più. Mauro si convince sempre di più che nella sparizione di Marcia sia coinvolta Ursula e racconta questo sospetto a Felipe. Per questo inizia ad indagare sul rapporto che intercorreva fra le due e riesce ad avere una soffiata da un suo conoscente su dove potrebbe essere la ragazza. Emilio non riesce ad accettare l’idea che sua madre sposi Ledesma e per questo motivo ogni volta che incontra l’uomo scatta la rissa. Cinta, che ha raccolto in tal senso le preghiere della famiglia, prova a consolarlo e a convincerlo che questa, seppur dolorosa, è l’unica soluzione per poter vivere liberamente il loro amore.

Una Vita, dove eravamo rimasti

Ecco dove eravamo rimasti nelle ultime puntate di Una Vita. Ledesma si reca al Nuovo Secolo per proporre un accordo a Emilio: visto che a breve si sposerà con sua madre, meglio trovare un accordo fra di loro per evitare tensioni in famiglia. Il Pasamar, però, non accetta questo accordo e fra i due scoppia un litigio e finiscono alle mani. Solo l’arrivo di Felicia riesce a ristabilire la calma perché allontana il figlio dicendogli di tornare solo quando sarà più calmo. Casilda aspetta all’ingresso del palazzo l’arrivo di Felipe ma incontra invece Mauro che le dice che l’avvocato è da Genoveva per una riunione di lavoro. Casilda, però, non vuole raccontare al poliziotto quello che deve dire a Felipe e quindi gli chiede di essere avvisata appena rientrerà a casa. In soffitta Agustina e Fabiana litigano perché ognuna delle due parteggia per una diversa fra Lolita e Carmen quindi, invece di trovare un modo per fare da paciere, litigano anche loro. È Casilda che le riporta alla ragione e Fabiana promette di parlare con le due contendenti. Felipe, a casa della Salmeron, spiega alla donna e a Ramon e Liberto che il rimpatrio dei soldati è un’operazione molto lunga ma l’accordo che c’è fra tutti i partecipanti al gruppo consente al progetto di andare avanti ed è innegabile che l’apporto di Genoveva è fondamentale.

Camino prende un caffè con Cinta e le racconta quello che è successo fra Emilio e Ledesma. Proprio quando Camino sta dicendole che il fratello dovrebbe calmarsi, arriva proprio il Pasamar che si innervosisce con entrambe perché non vuole assolutamente accettare che la madre sposi quell’uomo disgustoso. Felipe raggiunge Casilda a casa di Liberto e la ragazza gli consegna la medaglietta di Marcia che ha trovato in soffitta. Poi spiega all’uomo che pensa che Marcia non se ne sarebbe mai separata volontariamente, quindi sicuramente deve essere stata portata via con la forza. Camino affronta sua fratello e lo rimprovera per essere stato molto ingiusto con Cinta che voleva solo aiutarlo. Poi i due vengono raggiunti da Felicia che prova nuovamente a spiegare ai figli che lo sposa per proteggerli e chiede loro di smetterla di opporsi perché così rendono tutto più difficile. Felipe mostra a Mauro la medaglietta e si dice convinto che Marcia sia stata rapita. L’amico non ne è ancora convinto ma succede un fatto che cambia la sua prospettiva sulla vicenda: arriva un telegramma di Tano nel quale si scusa per non poter andare a trovarli poiché è troppo impegnato in ospedale e invia 120 pesetas ossia la somma spesa da Marcia per il biglietto del treno che gli aveva inviato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA