Urbano Cairo vs Chiara Appendino “Deficiente, cogl*ona”/ Lei “Non rispondo a insulti”

- Silvana Palazzo

Urbano Cairo insulta Chiara Appendino: “Deficiente, cogl*ona”. Video diventa virale, la sindaca di Torino: “Non rispondo a insulti, presidente sa che su Robaldo non è questione politica”

Cairo Serie A Torino
Urbano Cairo, presidente del Torino (Foto LaPresse)

Urbano Cairo insulta Chiara Appendino per i lavori al centro sportivo del Torino. «Hanno trovato mille scuse, quella lì è veramente una deficiente», tuona il presidente granata in un video girato da alcuni tifosi e che è stato poi diffuso dal quotidiano sportivo Tuttosport. In poco tempo il filmato, in cui Cairo se la prende con la prima cittadina arrivando anche a insultarla, è diventato virale sul web. Il nodo riguarda il mancato avvio dei lavori del Robaldo, il nuovo centro sportivo che il club granata aspetta di realizzare ormai da anni. «Appena andrà via lei avremo subito le autorizzazioni», ha aggiunto Cairo nel video che risale alla trasferta a La Spezia. La reazione di Chiara Appendino non si è fatta attendere. «Non intendo rispondere a degli insulti, sono frasi che si commentano da sole», ha scritto sui social. Inoltre, ha spiegato che da sindaca della città di Torino ha espresso l’auspicio che la squadra possa conquistare la salvezza in Serie A nelle prossime due partite di campionato.

CAIRO VS APPENDINO: “APPENA VA VIA…”

«Ciò che mi auguro, da sindaca della città, è che il Torino, nelle prossime due partite, possa fare i punti necessari per rimanere in A», ha infatti scritto sui social Chiara Appendino. Invece nel merito del Robaldo, ha scritto che «come il presidente ben sa, non sussistono questioni politiche, ma solo tecniche». Urbano Cairo però non si era limitato a darle della «deficiente», peraltro per tre volte. «È una cog*iona», ha aggiunto il presidente del Torino. Insulti inqualificabili a prescindere da chi ha ragione e chi ha torto. Parlando con un tifoso infatti Cairo ha detto sul Robaldo: «Che ne so… Hanno trovato mille scuse… Quella sindaca lì è una deficiente. Io non so se voi avete mai votato 5 Stelle… È una deficiente… è una cog*iona». Poi l’allusione alle prossime elezioni comunali: «Adesso vedrai che appena va via lei… appena va via lei, abbiamo subito l’autorizzazione. Appena va via lei».



© RIPRODUZIONE RISERVATA