USA: “TERRORISTA ORO ALLE OLIMPIADI”/ Javad Foroughi “è un pasdaran iraniano”

- Dario D'Angelo

Javad Foroughi, medaglia d’oro nella pistola 10 metri alle Olimpiadi di Tokyo 2021. Proteste dai sudcoreani, accuse al CIO: scoppia il caso diplomatico.

javad foroughi 2021 twitter 640x300

Un terrorista medaglia d’oro alle Olimpiadi di Tokyo? Questa l’accusa nei confronti di Javad Foroughi, arrivato davanti a tutti nella pistola 10 metri, e finito nel mirino dei sudcoreani per essere parte del corpo dei Guardiani della Rivoluzione in Iran, organizzazione finita nella blacklist del governo Usa come “terrorista”. Dunque chi è Javad Foroughi? Un infermiere, come recita il suo status o un pasdaran fedele alla Repubblica Islamica? Per il giornale del suo giornale del suo paese Javan, entrambe le cose: “Una medaglia inaspettata, vinta da un infermiere dei Guardiani che è allo stesso tempo difensore della salute e del santuario“. Effettivamente è stato lo stesso Foroughi ad ammettere di aver iniziato ad utilizzare la pistola che lo ha portato all’oro lavorando in un ospedale in Siria, nel 2013, come inviato del suo Iran, “cosa che prima non avevo mai fatto”, ha raccontato.

UN TERRORISTA IRANIANO ORO ALLE OLIMPIADI?

Sul podio delle Olimpiadi, ricevuta la medaglia, Javad Foroughi ha fatto il saluto militare, suscitando non poche polemiche. Ad alimentare il caso è stato in particolare il tiratore della Corea del Sud, Jin Jongoh, 15esimo nella stessa gara, che ha domandato “ome puo’ un terrorista vincere l’oro? Questa è la cosa più assurda e ridicola”. A tentare di sedare le polemiche, per quello che rischia di sfociare in un vero e proprio caso diplomatico, è stato il portavoce del CIO, Mark Adams, che ha dichiarato: “Se hanno delle prove per dimostrare che Javad Foroughi sia un terrorista ce le facciano avere: noi siamo qui“. Foroughi, come riporta Alarabya, dal canto suo ha dedicato la vittoria dell’oro all’ayatollah Khamenei. L’ong per i diritti umani United for Navid, nata in ricordo del campione di lotta Navid Afkari, giustiziato dalle autorità iraniane, ha attaccato duramente il CIO: “Consideriamo l’assegnazione della medaglia d’oro olimpica a Javad Foroughi una catastrofe non solo per lo sport iraniano ma anche per la comunità internazionale, e soprattutto per la reputazione del Cio. Foroughi è da tempo un membro di un’organizzazione terroristica. l 41enne Foroughi è un membro attuale e di lunga data di un’organizzazione terroristica. I Guardiani della Rivoluzione hanno una storia di violenze e uccisioni non solo di persone e manifestanti iraniani, ma anche di persone innocenti in Siria, Iraq e Libano“.



© RIPRODUZIONE RISERVATA