Vaccini, in Italia migliaia di bimbi “inadempienti”/ Lombardia e Veneto “maglie nere”

Migliaia di bimbi senza vaccini in Italia: dati allarmanti quelli diffusi dall’Ansa, 17mila casi in Lombardia. Rischio esclusione da asili e materne.

vaccini
Immagine di repertorio

Vaccini, i primi dati dopo l’apertura delle scuole non sono soddisfacenti. Nonostante la Legge Lorenzin – che prevede il divieto di accesso a scuole e asili – sono ancora migliaia i bimbi “inadempienti”, con punte record al Nord. Il rapporto riportato dall’Ansa evidenzia che è la Lombardia la regione con il maggior numero di bimbi non vaccinati: nonostante l’alto tasso di copertura, sono 17 mila i minori che rischiano di non poter accedere all’asilo o alla materna perché senza vaccino. Tra le maglie nere troviamo anche Veneto e Friuli, rispettivamente con 7 mila e 3 mila inadempienti. Passando al Piemonte, invece, i nuovi immunizzati con il vaccino esavalente superano il 95%, dati più confortanti rispetto alle statistiche del 2018. Infine, in Sicilia ci sono 1865 bimbi non vaccinati: il 96% ha rispettato la legge.

VACCINI, MIGLIAIA DI BIMBI “INADEMPIENTI” IN ITALIA

Una prima reazione ai dati pubblicati dall’Ansa arriva dalla Lombardia e dall’assessore al Welfare, Giulio Gallera. Nonostante i 17 mila bimbi ancora senza vaccino, «parliamo di una vittoria importante per la salute dei nostri bambini», evidenziando che «sono stati vaccinati per l’esavalente 333.832 bambini di età compresa fra 2 e 6 anni con appena 15.475 inadempienti, residenti o domiciliati in Regione. Per la trivalente, invece, i vaccinati sono 332.070 con mancate somministrazioni per 17.237 bambini». E proprio nelle scorse ore è arrivato il commento del presidente della Commissione Europea Jean Claude Juncker: dopo aver messo nel mirino «scetticismo e disinformazione», ha affermato di trovare «inaccettabile trovare chi rischia la vita propria e degli altri rifiutando i vaccini, mentre in alcune parti del mondo si muore».



© RIPRODUZIONE RISERVATA