Vaccini Lombardia, prenotazione Poste Italiane/ Al via da oggi, calendario fasce età

- Niccolò Magnani

Vaccini Lombardia, prenotazione tramite Poste Italiane: scatta oggi la possibilità di prenotare il vaccino. Prima fascia 75-79 anni di età

Vaccini Lombardia
Piattaforma Poste-Lombardia per prenotazione vaccini

E’ scattata oggi la prenotazione online attraverso il portale di Poste Italiane per i vaccini in Lombardia. Come da prova effettuata da IlFattoQuotidiano, attorno alle ore 8:00 di stamane, quando appunto è stata aperta la procedura, gli utenti in coda erano circa 80, e dopo qualche secondo di attesa il tutto è partito senza intoppi. La prima fascia per cui è possibile effettuare la prenotazione è quella riguardante i nati fra il 1942 e il 1946, quindi che hanno un’età compresa fra i 75 e i 79 anni. Inoltre, qualora vi siano over 80 che ancora non sono riusciti a vaccinarsi per vari motivi, gli stessi potranno appunto accedere al portale per registrarsi, e lo stesso, sottolinea IlFattoQuotidiano, vale anche per il personale scolastico in attesa di ricevere il siero.

Oltre al portale di Poste Italiane, la regione Lombardia ha messo a disposizione anche un numero di telefono destinato a coloro che magari non sono in grado di utilizzare un computer o che non hanno confidenza con gli strumenti smart. A riguardo i cittadini lombardi potranno chiamare il call center 800-894-545; inoltre, vi è la possibilità di rivolgersi ai portalettere o prenotarsi attraverso Postamat, gli atm di Poste dislocati in Lombardia. Una volta che si effettuerà la richiesta di vaccinazione, inserendo il proprio codice di avviamento postale, si riceverà l’elenco del centro vaccini più vicino all’utente, per poi scegliere data e orario fra quelle a disposizione. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

VACCINI LOMBARDIA, PRENOTAZIONE POSTE ITALIANE DA DOMANI: CALENDARIO PER FASCE D’ETÀ

Sarà attivo da domani, venerdì 2 aprile, il sito di Poste italiane per la prenotazione del vaccino Covid in Lombardia. Non sabato, come annunciato ieri. Lo ha precisato in mattinata il governatore Attilio Fontana a Palazzo Lombardia, durante la conferenza stampa in cui è stato illustrato il piano della campagna vaccinale e il nuovo sistema di prenotazione che sostituisce quello di Aria. Il calendario è stato illustrato dal commissario Bertolaso. Domani 2 aprile dalle ore 8 cominciano le prenotazioni per la fascia d’età 75-79 anni sul nuovo portale di Poste italiane: si hanno 10 giorni di tempo per la prenotazione. Il 12 aprile cominceranno le somministrazioni ai 75-79enni che si concluderanno il 26 aprile: sono previste 35.340 dosi al giorno per questa categoria. Il 15 aprile cominceranno le prenotazioni per la fascia d’età 70-74 anni. L’auspicio è di salire a questo punto a 65mila somministrazioni al giorno. Quindi, iniziando il 27 di aprile, la somministrazione della prima dose a questa fascia d’età terminerà l’8 maggio. Il 22 aprile via alle prenotazioni per la fascia 60-69 anni. Restando sulle 65mila somministrazioni al giorno, si ultimerebbero le prime dosi a questa fascia d’età il 9 giugno. Facendo 144mila somministrazioni al giorno, si potrebbe anticipare la conclusione delle prime dosi al 18 maggio. A fine aprile-inizio maggio scatteranno le prenotazioni ai 50-59enni. Partendo con 144mila somministrazioni al giorno il 19 maggio, si finiranno le somministrazioni di prime dosi a questa fascia d’età il 7 giugno. Quindi, a metà maggio, intorno al 14, la Lombardia dovrebbe aprire le prenotazioni agli under 49: cominciando le somministrazioni l’8 giugno dovrebbe concludere con le prime dosi entro il 18 luglio. (agg. di Silvana Palazzo)

VACCINI LOMBARDIA, DA DOMANI PRENOTAZIONE POSTE ITALIANE

Questa mattina la Regione Lombardia ha presentato ufficialmente il nuovo sistema di prenotazione dei vaccini anti-Covid attraverso la piattaforma di Poste italiane: la Lombardia – dopo i disguidi e i tanti errori della precedente gestione ARIA Lombardia (con i vertici azzerati dal Governatore Fontana due settimana fa) – segue così le regioni Calabria, Sicilia, Marche, Abruzzo e Basilicata aderendo alla piattaforma nazionale, con dovute e specifiche distinzioni vista la portata non paragonabile dei numeri della popolazione lombarda.

Dal 2 aprile – dunque da domani – per i cittadini lombardi, a seconda delle fasce d’età stabilite dal piano vaccinale, potranno prenotare comodamente online le vaccinazioni che inizieranno poi ufficialmente il 12 aprile: «Nel week end di  Pasqua completiamo prima dose a tutti over 80 lombardi, qualcuno sicuramente rimarrà fuori, ma chiamando il numero verde, chi si è registrato e non ha ricevuto nessuna comunicazione può essere vaccinato entro 11 aprile. Negli ultimi 4 giorni si sono iscritti altri 6 mila over 80 e li stanno inserendo nella programmazione, sono 386 mila dosi previste in questi giorni», ha spiegato il commissario della Regione Lombardia Guido Bertolaso, nella conferenza stampa di presentazione del nuovo sistema logistico interattivo.

COME SI PRENOTANO DA DOMANI I VACCINI IN LOMBARDIA

Il nuovo sistema di prenotazione per i vaccini in Lombardia verrà inizialmente utilizzato solo dalla fascia di età 75-79 anni, ma dal 12 aprile sarà possibile iniziare a prenotare e somministrare anche a tutti gli altri cittadini seguendo le fasce stabilite dal piano vaccinale nazionale. Per prenotare il vaccino anti Covid con Poste Italiane basta inserire sul portale dedicato della Regione Lombardia (https://prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it/) il numero della tessera sanitaria e il codice fiscale. A quel punto occorre seguire l’iter scandito da questi semplici passaggi:

– cliccare sulla voce “ACCEDI” compilando poi le informazioni richieste (Provincia, Comune e il Cap dell’abitazione, telefono cellulare per conferma dati prenotazione) per poter prenotare la vaccinazione nelle sedi più vicine

– confermare la prenotazione dopo aver selezione data, orario e sede scelta

– cliccare “CONFERMA” e insieme il codice ricevuto via sms

– necessario di nuovo confermare per poter visualizzare tutti i dettagli della prenotazione (che verranno inviati anche via sms), compreso il codice QR.

Per tutte le altre Regioni, è attivo il sito del Governo a questo indirizzo, mentre per la Lombardia le dovute informazioni dettagliate sono riassunte in questo link. È possibile anche effettuare la prenotazione non online in 3 differenti modalità:

– con Atm Postamat (i bancomat di Poste Italiane)
– tramite il postino che può concretamente prenotare al posto dell’utente, su richiesta
– chiamando il numero gratuito 800 894 545

COSA HANNO DETTO FONTANA E BERTOLASO

«In Lombardia si andrà rigorosamente per classi di età», ha spiegato ancora il commissario Bertolaso nella conferenza stampa di presentazione di Regione Lombardia. «Non facciamo come hanno fatto altre Regioni, che hanno aperto un po’ a tutti e stanno spalmando le varie categorie, comprese quelle degli over 80, su periodi più lunghi. Noi andiamo rigorosamente per classi di età che è la specifica, chiara, indicazione del Governo», aggiunge l’ex Capo della Protezione Civile. Dopo i 450mila lombardi 75-79enni, si procederà dal 15 aprile con i 70-74enni (sono 546mila), vaccinati tutti entro il 12 maggio: «Apriremo quindi la prenotazione per la fascia tra i 60 e 69 anni, che sono 1,2 milioni», conclude Bertolaso. «La campagna di somministrazione di massa in regione inizierà il 12 aprile con la fascia di età dai 75 ai 79 anni, inclusi i pazienti fragili. Finora abbiamo somministrato 1,6 milioni di dosi e il 63% degli over 80 ha ricevuto almeno una dose, il 28% anche la seconda», ha invece spiegato il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana. Lo chief digital technology operating officer di Poste Italiane Mirko Mischiatti ha sottolineato come il portale sia stato studiato appositamente per la Lombardia: «La prenotazione sarà diretta e questo significa che la persona avrà in mano direttamente la prenotazione e attraverso un apposito algoritmo sarà indirizzata verso un centro il più vicino possibile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA