Vaccino Pfizer efficace contro varianti Covid/ Moderna: funziona anche nuovo richiamo

- Silvana Palazzo

Vaccini a mRNA funzionano contro varianti Covid: Pfizer vanta efficacia 100% contro forme gravi. Moderna avvisa: efficace anche nuovo richiamo ad hoc

pfizer
Vaccini anti-Covid: Pfizer e Moderna (LaPresse, 2021)

Arrivano conferme importanti in merito all’efficacia dei vaccini a mRNA contro le varianti Covid. Quelli di Pfizer e Moderna funzionano anche contro le varianti inglese, brasiliana e sudafricana. A provarlo diversi studi condotti dai ricercatori e dalle rispettive case farmaceutiche. Il primo riguarda il vaccino Pfizer. In uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine, svolto in Qatar su oltre 265mila persone, l’efficacia è dell’89,5% contro la variante inglese e del 75% contro quella sudafricana. Per quanto riguarda malattie gravi o fatali: è del 97,4% per tutte e tre le varianti, del 100% delle due precedentemente citate. Il secondo studio, pubblicato invece su The Lancet, è stato condotto dal Ministero della Salute israeliano e da Pfizer. Il vaccino si è dimostrato efficace per oltre il 95% nella protezione, ospedalizzazione e morte. Inoltre, ha funzionato bene anche negli anziani con efficacia superiore al 94%. Ma buone notizie arrivano anche da Moderna, a conferma che i vaccini si sono dimostrati sul piano concreto più “performanti” che negli studi clinici. E ciò è molto incoraggiante.

MODERNA, FUNZIONA ANCHE NUOVO RICHIAMO VACCINO

Buona risposta, oltre che da Pfizer, anche da Moderna, il secondo vaccino anti Covid a mRNA. La casa farmaceutica si è impegnata a realizzare un richiamo studiato appositamente contro le varianti. In una dichiarazione della stessa azienda, quindi non parliamo di studi controllati e verificati come quelli precedentemente citati, si parla di buona efficacia del richiamo sulle varianti brasiliana e sudafricana negli studi di Fase 2. Sono stati condotti esperimenti di due tipi: un potenziamento con lo stesso vaccino che ha generato buoni anticorpi contro la variante sudafricana e il potenziamento con un vaccino ad hoc che ha generato anticorpi ancora migliori. Ma l’azienda sta lavorando ad un “richiamo multivalente” che combina il richiamo al vaccino attualmente in uso con quello studiato contro le varianti. Quel che resta da chiarire è quanto dura la protezione di questi vaccini proprio per decidere quando fare i richiami. Per ora si è sicuri di 6 mesi, ma si attendono conferme sulla possibilità che duri un anno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA