Valentino Rossi, ritiro a metà stagione?/ MotoGp, dalla Spagna: stop a fine giugno

- Mauro Mantegazza

Valentino Rossi, ritiro già a metà stagione per il Dottore? Dalla Spagna giungono voci che parlano di un addio alla MotoGp a fine giugno, dopo le gare in Germania e Olanda.

Valentino Rossi
Valentino Rossi in azione con la sua Yamaha Petronas

Per Valentino Rossi il ritiro dalla MotoGp sarà già a metà stagione e per la precisione alla fine di questo mese di giugno? Dalla Spagna arrivano voci che sono fatalmente destinate a fare molto rumore sul futuro di Valentino Rossi: che a 42 anni il ritiro sia vicino e che i deludenti risultati ottenuti nella prima parte di stagione non spingano il Dottore a sognare di andare a lungo avanti erano aspetti già ben noti a tutti, ma che Valentino Rossi stia pensando al ritiro già fra un paio di Gran Premi avrebbe davvero del clamoroso.

Domenica 20 giugno ci sarà il Gp Germania al Sachsenring, domenica 27 sarà la volta del Gp Olanda sul leggendario circuito di Assen e poi potrebbe calare il sipario sulla straordinaria carriera di Valentino Rossi, che potrebbe non ripresentarsi alla ripartenza della MotoGp dopo la lunga pausa estiva di oltre un mese, che terminerà con il primo dei due Gp a Zeltweg domenica 8 agosto. Staremo a vedere se sarà davvero così, di certo la prima parte del Mondiale MotoGp 2021 non sta dando a Valentino Rossi grandi motivi per continuare.

RITIRO PER VALENTINO ROSSI FRA DUE GARE? LA MOTOGP SI INTERROGA

Per la MotoGp il ritiro di Valentino Rossi sarebbe evidentemente un duro colpo, perché a livello di immagine il Dottore è ancora il simbolo del Motomondiale e una carriera da leggenda parla per lui, come ben sanno milioni di tifosi sparsi per il mondo, non solo in Italia. Il presente è ben diverso: già il 2020 era stato pessimo, anche a causa del Covid; si sperava che il passaggio al team Petronas Yamaha potesse essere l’occasione per il rilancio di Valentino Rossi almeno di posizioni di medio-alto livello, invece la miseria di 15 punti raccolti nei primi sette Gran Premi della stagione dicono che il 2021 di Valentino Rossi è di pura sofferenza.

In ben quattro gare non ha raccolto punti, per il resto si contano un decimo, un undicesimo e un dodicesimo posto, costantemente alle spalle anche di Franco Morbidelli che ha una moto Yamaha del 2019. Valentino Rossi poi è stato impressionato dalla morte di Jason Dupasquier: purtroppo il motociclismo è uno sport pericoloso e il Dottore lo sa benissimo, ma all’età di 42 anni rischiare la vita per essere diciannovesimo nella classifica Piloti forse non vale più la pena. Sarà davvero questo l’ultimo mese in MotoGp di Valentino Rossi?

© RIPRODUZIONE RISERVATA