Valentino Rossi rumors sul ritiro/ Il futuro? Ancora in MotoGp: ecco come

- Paolo Oggioni

Valentino Rossi, secondo il quotidiano catalano El Periodico, si ritirerà dopo il Gp di Olanda del 27 giugno, non concludendo quindi il campionato del mondo.

Valentino Rossi
Valentino Rossi in azione con la sua Yamaha Petronas

La notizia avrebbe del clamoroso: Valentino Rossi abbandonerà la Moto Gp e chiuderà la carriera prima della fine della stagione, esattamente in coincidenza con la pausa estiva. El Periodico, quotidiano catalano, avrebbe raccolto informazioni in merito durante l’ultimo week end, corso proprio sulla pista di Barcellona e finito con un mesto ritiro per il pilota pesarese, caduto durante la gara, dopo una brutta partenza. I risultati di questa stagione, uniti ai problemi della Yamaha Petronas, mai veramente competitiva anche con il compagno Morbidelli, avrebbero indotto Valentino a pensare di chiudere anticipatamente la carriera, già a termine del Gp di Olanda ad Assen, ultimo prima della sosta estiva, che si disputerà il prossimo 28 giugno.

Alla ripresa del campionato, in Austria, l’8 di agosto, Rossi potrebbe non presentarsi in griglia e sarebbe davvero un fatto clamoroso e totalmente inaspettato, sia per il suo team che per l’organizzazione Dorna che gestisce il motomondiale. Alla vigilia di questa stagione, Valentino aveva sottolineato come avrebbe deciso cosa fare per l’anno prossimo durante il mese di luglio. La scarsa competitività della moto e le difficoltà a competere per i primi posti lo avrebbero indotto a fermarsi prima del previsto, nonostante il contratto in essere con opzione per la prossima stagione.

Una stagione disastrosa e una nuova sfida all’orizzonte

Se la stagione in corso è la peggiore della sua carriera, solo tre piazzamenti a punti in sette gare e tantissime lotte nelle retrovie, Valentino Rossi ha già però ben chiaro il suo futuro. La sua academy, che ha già prodotto piloti di livello assoluto, come Franco Morbidelli, Marco Bezzecchi, il fratello Luca Marini e Francesco Bagnaia, continuerà nella sua mission, dopo aver iscritto il suo team, Sky Racing Team VR46, alla Moto 3, poi lasciata al termine del 2020, e alla Moto 2, dall’anno prossimo sbarcherà in Moto Gp con il sostegno di Ducati che fornirà le sue Desmosedici e della compagnia petrolifera Saudi Aramco che la sosterrà come sponsor principale. Una nuova avventura che vedrà Rossi protagonista, probabilmente dal muretto dei box, lasciando la pista ai suoi colleghi più giovani a cui cercherà di infondere tutta la sua grande esperienza.

Tutti i suoi fan, però, sperano che quest’anno possa arrivare un ultimo grande acuto, prima di abbandonare le corse, dopo 115 vittorie che lo pongono alle spalle del solo Giacomo Agostini nella classifica dei plurivincitori del Motomondiale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA