Valentino Rossi si ritira?/ Il Dottore: “Non ho paura ma sarà un momento triste”

- Michela Colombo

Valentino Rossi si ritira? Il Dottore a breve dovrebbe decidere del proprio futuro in Motogp ma ammette di non aver paura che arrivi quel giorno, anche se sarà molto triste.

valentino rossi MotoGp
Valentino Rossi in gara (Lapresse)

In attesa che il campionato della Motogp riparta, certo gli appassionati sono impazienti di conoscere quale sarà il futuro prossimo di Valentino Rossi, che pure potrebbe anche decidere di ritirarsi. Lo aveva detto proprio il Dottore ormai qualche mese fa, annunciando che non aveva intenzione a rimanere nel paddock se non era in grado di essere competitivo e che in tal senso a avrebbe deciso a metà stagione. Ma ma pandemia da coronavirus ha stravolto tutti i piani del motomondiale, come pure dello stesso Valentino Rossi, che pure potrebbe non ritirarsi a fine stagione, ma continuare a correre, dalla prossima stagione, in sella alla Yamaha Petronas. Ma che decida di appendere il casco al chiodo o meno, di certo per Valentino Rossi ormai il tempo delle decisioni sta giungendo al termine: “Siamo alla fine di maggio, penso che la prossima settimana potrò prendere la mia decisione. E ovviamente la sapranno presto tutti”, le parole del Dottore in un intervista concessa a BT Sports.

VALENTINO ROSSI SI RITIRA? “NON HO PAURA MA..”

Dunque a breve dovremo sapere se Valentino Rossi si ritirerà o meno a fine stagione: pure è certo che prima o poi anche il Dottore dovrà lasciare il paddock e certo quello sarà un giorno tristissimo per tutti. In primis per lo stesso pilota pesarese che pure afferma nel corso del medesimo intervento, di non aver più paura che arrivi quel giorno: “Se ho paura del ritiro? Non è la parola giusta, non ho paura di fermarmi ma penso che il giorno dell’ultimo Gran Premio sarà triste e difficile da accettare per me. Adoro correre ed è la mia vita da più di 20 anni, ma non ho paura”. Rossi ha poi anche spiegato che l’eventuale ritiro dal Motogp: “se accadesse durante questa situazione di pandemia potrebbe essere anche una cosa positiva. Quando mi fermerò, sarà un giorno molto triste per me, dove non vedrò nulla di buono. Non mi aspetto nulla di positivo, solo grande tristezza. Se lo facessi in questa situazione, senza tifosi e persone in giro, forse sarebbe più facile”. Ma se non sarà così è pure ferma intenzione del nove volte campione del mondo di dare il massimo nella prossima stagione della Motogp in sella alla Petronas e vivere ancora molte gare entusiasmanti. Rimaniamo dunque in attesa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA