Valeria Marini intossica alcuni naufraghi a Supervivientes/ Mangiano uova crude e…

- Stella Dibenedetto

Valeria Marini intossica alcuni concorrenti a Supervivientes: la showgirl convince i naufraghi a mangiare uova crude, ma si sentono male e…

valeria.marini supervivientes min 640x300
Screenshot da video

Panico a Superviventes dove alcune uova, mangiate crude, hanno causato un’intossicazione ad alcuni naufraghi. Tutto è cominciato con la prova ricompensa durante la quale Valeria Marini che, dopo aver partecipato alla versione italiana, ha deciso di partecipare anche all’edizione spagnola dell’Isola, ha proposto di utilizzare il bottino per acquastare otto uova da dividere tra sei naufraghi. Tutti i concorrenti hanno accolto la proposta della showgirl non pensando, tuttavia, a come cucinare le uova sull’isola. Dopo aver aspettato tre giorni, la dama si è fatta sentire e Valeria Marini ha così convinto alcuni naufraghi a mangiare con lei un uovo crudo. Un’idea che ha causato un malore alla showgirl e agli altri concorrenti che hanno cominciato a vomitare spaventando la produzione.

VALERIA MARINI CORRE AI RIPARI DOPO L’INTOSSICAZIONE A SUPERVIVIENTES

Valeria Marini, dopo essersi ripresa dall’intossicazione, ha provato a rimediare cercando del cibo sull’Isola. In particolare, la showgirl ha perlustrato gli scogli provando a scovare dei granchi. Una piccola disavventura per la Marini che, memore dell’esperienza già vissuta, sta diventando un punto di riferimento per gli altri naufraghi. Dell’intossicazione provocata dalle uova mangiate crude (le restanti sono state buttate via per evitare nuovi malori ndr), si parlerà sicuramente nel corso della nuova puntata di Supervivientes, in onda giovedì 15 aprile. Per lasciare spazio ai colleghi spagnoli, la nuova puntata dell’Isola dei Famosi 2021 sarà registrata e il televoto sarà chiuso alle 16 da Massimiliano Rosolino durante il daytime su canale 5. In Honduras, nella versione spagnola dell’Isola, insieme alla Marini, c’è anche Gianmarco Onestini.



© RIPRODUZIONE RISERVATA