Valeria Marini/ L’appello al Governo: “Non lasciate morire il Salone Margherita”

- Mirko Bompiani

Valeria Marini si schiera al fianco del Salone Margherita e di tutti i luoghi di cultura che sono stati colpiti dal nuovo Dpcm del premier Conte.

valeria marini
(Ogni mattina)

Valeria Marini lancia un appello al Governo ed al premier Conte: non lasciate morire il Salone Margherita. Intervenuta ai microfoni di Ogni mattina, la celebre showgirl si è soffermata sulle nuove disposizioni dell’esecutivo giallorosso per contrastare l’emergenza coronavirus ed ha evidenziato di essere contraria alla chiusura di teatri, cinema e sale da concerto. Un provvedimento che per certi versi era necessario, ha spiegato la stella del Bagaglino, ma che ha colpito migliaia e migliaia di lavoratori. La Marini ha chiesto semplicemente di rivedere, tra un paio di settimane, la riapertura dei luoghi di cultura, considerando che purtroppo «i lavoratori dello spettacolo sono in grande difficoltà».

VALERIA MARINI, L’APPELLO AL GOVERNO PER IL SALONE MARGHERITA

«Voglio lanciare un appello che venga rivisto questo provvedimento, soprattutto perché così si dà una speranza non solo agli artisti ma anche a tutte le persone che lavorano in questo ambiente, che purtroppo stanno patendo da diversi mesi», le parole di Valeria Marini nel corso di Ogni mattina. «La priorità assoluta è la salute», ha precisato la showgirl, che si è soffermata sul Salone Margherita: «É un teatro meraviglioso, è già chiuso da diversi mesi e voglio fare un appello perché venga riaperto: in questo momento non si può, ma più avanti – quando tutti speriamo che la situazione sarà migliore – è necessario che venga riaperto, con il Bagaglino abbiamo fatto tanti spettacoli di successo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA