VALERIO SCANU/ Sul padre morto per Covid: “Avevo terrore che succedesse…” (Italiasì!)

- Rossella Pastore

Valerio Scanu ospite a Italiasì!: il cantante ha dovuto affrontare il lutto per la morte del papà, un’altra delle vittime del coronavirus.

Il cantante Valerio Scanu
Il cantante Valerio Scanu

C’è anche Valerio Scanu, tra gli ospiti della nuova puntata di Italiasì!, il talk show condotto da Marco Liorni in onda su Rai1 ogni sabato pomeriggio a partire dalle 16.45. Oggi, giorno di santo Stefano, il programma dedicherà ampio spazio ai racconti dei Natali memorabili dei vari vip presenti in studio, e Valerio – in particolare – sarà chiamato a parlare di come ha trascorso questa festa alla luce della recente scomparsa del padre Tonino. L’uomo se n’è andato dopo aver contratto il coronavirus, ennesima delle vittime della strage pandemica che ha caratterizzato quasi tutto il 2020. “Quando tutto è iniziato il mio più grande terrore era proprio che si arrivasse a questo punto…”, ha scritto in proposito Scanu, subito dopo la notizia della morte. E sul suo rapporto con lui: “Ho sempre visto mio Babbo come Highlander… la persona più buona ma anche più forte del mondo… l’uomo che in ogni situazione sapeva prendere le redini e gestirla al meglio, anche le più drammatiche… Trovandoci così, senza che lui potesse proteggerci e tutelarci , mi è venuto da pensare ‘ma queste cose le ha sempre fatte Babbo, non posso, non sono in grado io, ora’”.

Valerio Scanu ricorda papà Tonino

In questi giorni, Valerio Scanu ha voluto condividere il suo dolore attraverso i social network, in particolare pubblicando un post su Instagram in cui descrive approfonditamente il suo stato d’animo. Uno stato d’animo profondamente segnato dagli ultimi eventi di cui è stato protagonista, primo fra tutti la morte del padre. Tonino Scanu – questo il suo nome – era ricoverato da un mese e mezzo al Mater Olbia. “Devo fare dei doverosi ringraziamenti a tutto lo staff medico e infermieristico del Mater Olbia che in questo periodo ha sempre avuto cura di Babbo”, ha proseguito Valerio. La cui gratitudine va anche al resto dei componenti della sua famiglia: “Grazie alla mia famiglia che anche in questa occasione si è dimostrata più grande e solida di quanto non lo sia sempre stata… Questa emergenza sanitaria non aiuta di certo a sopportare questo dolore… So bene che in tanti sareste voluti venire per dare l’ultimo saluto a mio padre ma non posso permettere che altre persone rischino di passare le sue stesse sofferenze… Babbo direbbe e farebbe la stessa cosa… Con grande difficoltà faccio appello alla responsabilità di tutti e vi dispenso dalle visite e dalla partecipazione ai funerali”. Infine, rivolge un pensiero direttamente a papà Tonino: “Babbo mio, la gratitudine di essere tuoi figli è molto più forte della morte e del dolore che ora ci sta soffocando. Ti amiamo infinitamente”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA