Vasco Rossi e i gravi problemi di salute/ “Ho avuto tre malattie pesanti”

- Jacopo D'Antuono

La ‘vita spericolata’ di Vasco Rossi, i ricoveri e i problemi di salute: “Ho avuto tre malattie pesanti con un’infezione pesante che mi ha colpito polmoni e cuore”

vasco_rossi_04_facebook_2017
Vasco Rossi (Facebook)

La ‘vita spericolata’ di Vasco Rossi è stata caratterizzata da diversi problemi di salute. Soprattutto in passato la rockstar di Zocca ha vissuto davvero momenti delicati ed è stato costretto a lunghi ricoveri alla clinica Villalba, a Bologna. “Sono uscito dal tunnel ma è stata lunga e dura”, aveva raccontato il Blasco in una toccante intervista di qualche anno fa rilasciata alla giornalista di Report, Milena Gabanelli.

In quell’occasione, Vasco Rossi aveva parlato apertamente di alcune malattie che avevano messo a dura prova il suo benessere e che sembravano prospettargli scenari inquieti. “Quando stavo pensando di essere a posto ho avuto tre malattie pesanti con un’infezione pesante che mi ha colpito polmoni e cuore. La valvola del cuore si era riempita di bacilli, ho rischiato di fare l’operazione per sostituire la valvola, poi li abbiamo uccisi”, le sue parole.

Vasco Rossi e l’endocardite: “Molti ci lasciano la pelle”

Nel frattempo Vasco Rossi è tornato a ruggire sul palco solo come lui sa fare, ma non dimentica i periodi bui che hanno anche messo in allarme i fans. Lui, da vero ‘comandante’, li ha sempre rassicurati: “Ho un fisico tale…”. La malattia “per cui molti ci lasciano la pelle si chiama endocardite”, aveva spiegato Vasco Rossi, che oggi gode di buona salute.

Ma di ricordi spericolati il cantante romagnolo ne ha davvero tanti, come quando prese una polmonite che spaventò tutti quelli che gli volevano bene: “Avevo 40 di febbre mentre ero sotto antibiotici. Erano tutti spaventatissimi. Ero in ospedale ma non mi avevano detto di andare, mi ero auto-ricoverato, avevo preso tutta una parte della clinica, l’avevo affittata, con quei soldi che ho guadagnato, sono così ricco…”, racconto alla Gabanelli.







© RIPRODUZIONE RISERVATA