Veste talare da 6 mila euro a cardinale/ Scoppia polemica a Monteroni: “Un insulto”

- Davide Giancristofaro Alberti

A Monteroni, piccolo comune in provincia di Lecce, è scoppiata la polemica dopo che il sindaco ha fatto un regalo da 6 mila euro, una vesta talare, al neo-cardinale originario del paese

Messe in tempi di Covid
Messe ai tempi del Covid (LaPresse, 2020)

Un regalo da 6 mila euro al cardinale di Monteroni da parte del primo cittadino, e scoppia la polemica: troppo in periodo di crisi economica, sanitaria e sociale. La notizia è riportata dai colleghi di Affaritaliani, e racconta quanto accaduto appunto nel comune pugliese in provincia di Lecce, piccolo borgo del Salento, dove da diversi giorni a questa parte non si parla d’altro se non della veste talare da 6 mila euro donata al cardinale Marcello Semeraro. Fresco di nomina da parte del Papa, è stato omaggiato dal consiglio comunale con una veste decisamente preziosa, ma tale mossa non è stata gradita ai più, a cominciare dalla minoranza di Sinistra in comune, che ha chiesto appunto al sindaco un passo indietro, come si legge sul Quotidiano di Puglia, indirizzando poi una lettera aperta allo stesso cardinale dopo che è stato scoperto il conto, salatissimo, inviato dalla sartoria romana che ha confezionato l’abito.

REGALO DA 6 MILA EURO AL CARDINALE, POLEMICA A MONTERONE: IL COMMENTO DELL’OPPOSIZIONE

“In questo periodo di forte difficoltà – fa sapere ‘l’opposizione’ del comune di Monteroni – un dono che abbia una valenza simbolica di 6mila euro è un insulto per le tante persone, lavoratori, disoccupati, donne e uomini che vedono le loro condizioni di disagio aggravate. È una cifra che non ha niente a che vedere con l’immensa felicità della comunità, ma è una cifra che può essere spesa in altro modo. Le chiediamo pertanto di intercedere e far sì che questo esoso dono possa essere devoluto ad opere caritatevoli o al benessere dei monteronesi”. La reazione del primo cittadino, Mariolina Pizzuto, non si è fatta comunque attendere, e non va incontro alle richieste dei suoi “nemici” politici: “E comunque non intendo tornare indietro. Non c’è motivo per farlo, andiamo avanti per la nostra strada”. Il prossimo 28 dicembre il cardinale Marcello Semeraro farà visita alla sua città d’origine, inaugurando l’emporio della solidarietà, e la stessa sindaca si augura che fra 24 giorni circa le polemiche siano finite.

© RIPRODUZIONE RISERVATA