Viaggi all’estero: ordinanza Speranza/ Al rientro obbligo quarantena 5 giorni-tampone

- Carmine Massimo Balsamo

Prosegue il dibattito sul turismo a Pasqua ed i viaggi all’estero: il ministro Roberto Speranza ha firmato una nuova ordinanza

viaggi all'estero
(Foto LaPresse)

Arrivano nuovi aggiornamenti sui viaggi all’estero. Come vi abbiamo raccontato, negli ultimi giorni si è acceso il dibattito sul turismo a Pasqua e il governo ha deciso di intervenire. Oggi il ministro della Salute Roberto Speranza firmerà una nuova ordinanza per stabilire nuovi vincoli per limitare i contagi da Covid-19 tra chi intende recarsi all’estero nel corso dei prossimi giorni.

Come riportato dai colleghi del Corriere della Sera, il testo che Speranza firmerà prevede «per arrivi e rientri da Paesi dell’Unione Europea, tampone in partenza, quarantena di 5 giorni e ulteriore tampone alla fine dei 5 giorni». Ricordiamo che la quarantena è già prevista per tutti i Paesi extra Unione europea.

VIAGGI ALL’ESTERO: NUOVA ORDINANZA DEL MINISTRO SPERANZA

Come già rimarcato, negli ultimi giorni si è discusso molto a proposito dell’impennata di prenotazioni per viaggi all’estero, ricordando quanto accaduto la scorsa estate con la ripresa dei contagi da Covid-19. Le disposizioni del governo prevedono la possibilità di andare fuori dall’Italia per turismo, mentre su territorio nazionale non è consentito superare i confini regionali. Situazione che ha mandato su tutte le furie le categorie: «Non mi posso muovere dal mio Comune, ma posso volare alle Canarie: è assurdo, mentre l’85% degli alberghi italiani è costretto a restare chiuso», la protesta del presidente di Federalberghi Bernabò Bocca al Corriere della Sera. Sul tema è intervenuto ieri il ministro degli Esteri Luigi Di Maio: «Noi abbiamo chiesto agli italiani di rimanere a casa e di non spostarsi: chi va all’estero e rientra deve fare un tampone all’andata e al ritorno, rientra nelle regole della mobilità europea. Ma non stiamo assolutamente consigliando ai cittadini di andare all’estero, anzi, sconsigliamo di spostarsi perché siamo in una fase complicata», le sue parole a Tg2 Post.



© RIPRODUZIONE RISERVATA