Video/ Atletico Madrid Liverpool (1-0): gol e highlights, decide Saul Niguez

- Stefano Belli

Video Atletico Madrid Liverpool (1-0): gol e highlights, decide Saul Niguez la partita degli ottavi di finale di Champions League al Wanda Metropolitano

Saul Atletico
Atletico Madrid (Foto LaPresse)

La Champions League è tornata, il video con gli highlights e i gol di Atletico Madrid Liverpool 1-0 ci mostra la vittoria di misura dei colchoneros che si tolgono la grossa soddisfazione di battere i campioni d’Europa che nelle trasferte continentali non sembrano così imbattibili. Dopo aver letteralmente ammazzato la Premier League, i ragazzi di Klopp trovano pane per i loro denti incappando nella garra che caratterizza da diversi anni la squadra di Simeone, brava e fortunata a portarsi subito in vantaggio, nelle fasi iniziali del match, con Saul Niguez che ha avuto la prontezza di bruciare tutti sugli sviluppi di un calcio d’angolo, mentre i Reds dormivano da piedi. Una disattenzione che sicuramente l’allenatore tedesco avrà enfatizzato a dovere negli spogliatoi, ma a quanto pare la strigliata nell’intervallo non è bastata per ribaltare la situazione, del resto non è facile giocare in una bolgia come quella del Wanda Metropolitano dove il pubblico rappresentava a tutti gli effetti una sorta di dodicesimo uomo in campo per i padroni di casa. Il capolavoro tattico del Cholo è stato quello di non concedere neanche il più piccolo spazio agli avversari, consapevole che in campo aperto avrebbero combinato sfracelli. L’intensità della fase difensiva dell’Atletico Madrid è un qualcosa che va studiato in tutte le scuole calcio e nei corsi di match analysis, a ulteriore conferma che nel calcio vince sempre chi prende un gol in meno degli altri. Guai comunque a cantare vittoria, il ritorno si giocherà ad Anfield e lì vedremo tutto un altro Liverpool con Salah, Mané e Firmino che non vedono l’ora di riscattarsi dopo aver deluso all’andata. CLICCA QUI PER IL VIDEO ATLETICO MADRID LIVERPOOL

VIDEO ATLETICO MADRID LIVERPOOL (1-0): LE DICHIARAZIONI

Stefan Savic è una vecchia conoscenza del calcio italiano, per tre stagioni ha giocato nella Fiorentina facendosi apprezzare dai tifosi viola per le sue qualità da difensore centrale: “Abbiamo fatto un’ottima partita curando tutto nei minimi dettagli, abbiamo raggiunto l’obiettivo di fermare il Liverpool che in Inghilterra non perde un colpo. Oggi siamo riusciti a batterli ma restano altri 90 minuti da giocare, noi ci crediamo. I nostri tifosi sono incredibili, i migliori d’Europa, ci danno una carica incredibile, con loro possiamo fare qualunque cosa, Continuo a seguire la Serie A, quest’anno è un campionato più interessante che mai con Juventus e Inter”. Alvaro Morata non ha segnato andandoci comunque vicino: “Ho preso una botta ma nulla di preoccupante. C’è qualche rimpianto per aver mancato l’appuntamento con il raddoppio, purtroppo l’erba era bagnata e sono scivolato. Inutile pensarci, tra pochi giorni saremo nuovamente impegnati in campionato, poi ci sarà tempo di preparare la gara di ritorno ad Anfield dove dovremo disputare un’altra partita perfetta. Il gruppo ha dimostrato di essere forte, unito e compatto, e quando tutti remano in un’unica direzione i risultati prima o poi arrivano. Sono d’accordo con Klopp, la Juve è tra le favorite per la vittoria”. L’allenatore dei Reds mastica amaro ma non fa drammi: “Ho sempre sostenuto che l’Atletico Madrid fosse una squadra tosta da affrontare e i miei timori si sono rivelati fondati, non ci hanno lasciato alcun margine di manovra. Ad Anfield potremo contare sull’apporto dei nostri tifosi e sarà nostro dovere non deluderli. Perché ho tolto Mané? Era già ammonito e non volevo che prendesse il secondo giallo, chiudere in dieci e fare a meno di lui al ritorno sarebbe stato un bel problema”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA