Video/ Italia Bulgaria (1-1) gol e highlights. Mancini: “Miglioreremo”

- Fabio Belli

Video Italia Bulgaria (risultato finale 1-1) gol e highlights del match, per le qualificazioni ai mondiali 2022. Bonucci: “Lo spirito di Wembley c’è ancora”.

silvia fortini moglie Roberto Mancini
Avversarie Italia gironi Nations league 2022 - Roberto Mancini, ct dell'Italia (Foto LaPresse)

L’Italia dopo il trionfo di Wembley a Euro 2020 riparte con un non esaltante pari a Firenze contro una modesta ma coriacea Bulgaria. Azzurri lontani dalla forma migliore ma padroni del gioco per tutto il match: la poca incisività in avanti richiede ora un acuto, nella corsa a Qatar 2022, nella prossima sfida a Basilea contro la Svizzera. L’Italia parte subito a testa bassa, anche se gli azzurri fanno giro palla nei primi 10′, con il solito gioco di Mancini ad aggirare la difesa bulgara. Prima chance creata da Insigne che da posizione ravvicinata manca però il colpo di precisione. Risponde la Bulgaria al 14′ con Despodov, con Donnarumma che lascia sfilare a lato. Al 16′ però passano gli Azzurri: spettacolare triangolazione al limite dell’area di Chiesa con Immobile, l’esterno della Juventus esplode il sinistro e porta in vantaggio l’Italia. L’Italia prova ad alzare ancora i ritmi, anche se al 26′ il primo ammonito della partita è Barella per un fallo su Yankov, mentre al 31′ finisce sul taccuino dell’arbitro anche Yomov per una trattenuta su Verratti.

Al 36′ conclusioni in serie di Immobile e Insigne ribattute dalla difesa bulgara ma al 39′, un po’ a sorpresa, gli ospiti pervengono al pareggio. Despodov salta Florenzi e mette nel mezzo dove Atanas Iliev sbuca e insacca. L’Italia ha comunque l’ultima chance del primo tempo, con Insigne che a tu per tu con Georgiev spara sui piedi del portiere avversario. Italia a testa bassa a inizio ripresa, al 3′ Immobile salta Georgiev ma tira da posizione troppo defilata e Petko Hristov può recuperare. Al 5′ conclusione deviata di Barella, che al quarto d’ora sfrutta un’iniziativa di Chiesa e conclude sull’esterno della rete. Ci prova anche lo stesso Chiesa ma al 17′ Mancini mette in atto i primi cambi: Cristante e Toloi prendono il posto di Barella e Florenzi, poi Georgiev si oppone anche a un’altra conclusione di Immobile, mentre viene ammonito Toloi per aver fermato una ripartenza di Krastev. Finale di partita senza forze, l’ingresso di Berardi e Raspadori non aiuta: a sorpresa finisce 1-1.

LE DICHIARAZIONI DEL DOPOGARA

Il CT Roberto Mancini prende atto di ciò che non ha funzionato ma non fa drammi: “C’è mancato di essere più precisi in zona gol. Abbiamo attaccato l’area tante volte. Siamo stati un po’ imprecisi: sono quelle partite che se giochi anche per mezz’ora in più la palla non entra. Loro hanno difeso bene, noi abbiamo fatto il massimo. Hanno fatto un contropiede: questo è il calcio, stavamo bene, dovevamo solo essere più precisi. Sull’azione del loro gol potevamo fare fallo, ma non eravamo messi così male. È stata una casualità. Avessimo vinto sarebbe stato meglio in vista della sfida con la Svizzera, ma domenica è una partita importante e dovremo vincerla“.

Secondo Leo Bonucci l’Italia è stata ingenua ma non ha perso lo spirito degli Europei: “Avevamo detto ieri che sarebbe stata una partita difficile, perché si chiudevano molto dietro. Abbiamo avuto le occasioni per vincere, siamo stati troppo frettolosi e un po’ imprecisi. Dispiace, ci tenevamo a festeggiare il nuovo inizio con una vittoria davanti ai nostri tifosi. Portiamo a casa questo punto e pensiamo a vincere da domenica. Abbiamo fatto la nostra partita, abbiamo preso gol su una palla in uscita non fermata. Nel secondo tempo non abbiamo preso un tiro in porta, il loro portiere era in grande condizione. Io ho visto lo stesso spirito dell’Europeo. Sapevamo che con la Svizzera avremmo dovuto vincerle entrambe. Andremo in Svizzera per vincere, poi si vedrà“.

CLICCA QUI PER IL VIDEO DI ITALIA BULGARIA, DA RAI







© RIPRODUZIONE RISERVATA