Video Giulia, ripresa mentre fa se*so/ “Una volta online sono morta” (Le Iene)

- Dario D'Angelo

Giulia, filmata a 17 anni mentre fa sesso in un parcheggio: il video diventa virale e le tormenta la vita. Nina Palmieri de Le Iene ha incontrato i colpevoli

giulia video hard rubato 2019 iene
Giulia, filmata mentre fa sesso con il fidanzato (foto Le Iene)

4 anni faGiulia è una ragazza come tante, all’età di 17 anni ha fatto l’amore col suo fidanzato, peccato che quella scena è stata ripresa ed è finita su tutti i social. Ad occuparsi del caso è Nina Palmieri de Le Iene che alla fine incontra chi ha diffuso le immagini. La 17enne si era appartata nel parcheggio del centro commerciale “La Torre” di Palermo, inconsapevole del fatto che qualcuno la stesse filmando dalle telecamere di sicurezza. Da allora, da quel lontano gennaio 2015, la vita di Giulia è stata segnata per sempre. A osservarla ci sono alcuni addetti alla portineria, due donne e un uomo, di cui una esorta tutti gli altri ad entrare a godersi lo spettacolo sui monitor. Filma la scena con il proprio smartphone e manda tutto il video ad alcuni amici via Whatsapp. La rete si espande sempre più e quegli amici mandano il video ad altri amici…Insomma, il video hard diventa virale. Si muove così veloce nel perverso meccanismo dei social che arriva perfino alla zia canadese di Giulia, che la chiama subito, la giovane ricordando la telefonata afferma:”E là sono morta, letteralmente.” Di lì in poi inizia un vero e proprio “linciaggio”, in cui gli insulti e le mortificazioni sono protagonisti: “prima ti fai scopare, poi piangi” e “i cani si accoppiano con più dignità“. Addirittura, quegli stessi ragazzi, o adulti, a cui sarà probabilmente capitato di fare sesso in strada, diventano leoni da tastiera classificando la vicenda come un tipico caso di “atti osceni in luogo pubblico“. Giulia è sconvolta e terrorizzata e decide di non frequentare la scuola per sei lunghi mesi, ma al rientro nulla è cambiato: “Ero diventata la poco di buono della scuola“. I suoi genitori, in apprensione per la vicenda, temevano che la figlia potesse avere qualche reazione estrema, e in effetti è la ragazza stessa ad ammettere “Sono caduta in depressione, ho pensato anche di suicidarmi“. Quattro anni dopo l’accaduto, si va verso un rinvio al giudizio nei confronti dei “colpevoli” e Nina decide di parlargli faccia a faccia. La ragazza che avrebbe ripreso il tutto nega di essere coinvolta nella vicenda, mentre l’uomo che ha pubblicato il video sul web si dimostra pentito: “A me è arrivato questo video su Whatsapp…Ho sbagliato perché non ero molto pratico e invece di mandarlo su Whatsapp ad amici l’ho condiviso su Facebook. Sono molto dispiaciuto per questa cosa, le volevo chiedere scusa“. Insomma, come affermato anche dallo stesso pentito, i “social sono molto pericolosi” e il servizio della Palmieri sembra voler spingere a riflettere proprio su questo… (Agg. di Melania Cacace)

Clicca qui per vedere il video completo

Giulia, “rovinata per sempre”…

Giulia aveva 17 anni quando la sua vita è cambiata per sempre: ha pagato a caro prezzo l’aver fatto l’amore con il suo fidanzato. Non poteva immaginare che a guardarli mentre facevano sesso in una rientranza del parcheggio del centro commerciale “La Torre” di Palermo vi fossero delle persone che avrebbero poi diffuso quel filmato sui social. Questa è la storia raccontata da Nina Palmieri nella puntata de Le Iene Show in onda oggi su Italia Uno, la storia di come la giovane vita di Giulia è stata “rovinata per sempre” per quello che lei non esita a definire un atto di bullismo. I fatti in questione risalgono al 3 gennaio 2015: Giulia, che si presenta davanti alle telecamere mostrando soltanto metà del suo volto, racconta con tenerezza quella che per lei non era altro che la prima storiella: “Io non sapevo completamente che era video-sorvegliato, non c’era nessun cartello che lo indicasse”. E invece…

FILMATA MENTRE FA SESSO COL FIDANZATO: “LA MIA VITA ROVINATA”

E invece lì, nascoste da qualche parte, delle telecamere ci sono eccome. In quel momento, mentre Giulia e il suo fidanzatino fanno l’amore, ad osservare tutto ci sono due donne e un uomo. Tutto normale? Non proprio visto che non si limitano a controllare ciò che accade nell’area videosorvegliata antistante il centro commerciale. Come si legge nelle anticipazioni fornite da Le Iene, infatti, ad un certo punto una di quelle persone decide di riprendere la scena con il telefonino e di mandarla ai suoi contatti WhatsApp. In pochi minuti il video diventa virale sui social, le condivisioni si moltiplicano e per Giulia ha inizio ufficialmente l’inferno. La ragazzina è sconvolta per l’accaduto: “Molti altri ragazzi andavano in quel posto per fare quello che abbiamo fatto noi”. Eppure è il suo il video che finisce online provocandole una vergogna e un imbarazzo tali da portarla persino a meditare il suicidio. Nina Palmieri ha incontrato i due responsabili di questo reato…

© RIPRODUZIONE RISERVATA