Video/ Milan Sassuolo (0-0): gli highlights. Grande delusione a San Siro (Serie A)

- Raffaele Graziano Flore

Video Milan Sassuolo (risultato finale 0-0): gli highlights della partita, valida nella 16^ giornata del campionato di Serie A, disputata a San Siro.

suso
Milan, Suso (LaPresse, 2019)

Il Milan si rovina il giorno di festa per i 120 anni di storia con uno 0-0 casalingo col Sassuolo che però grida vendetta soprattutto per le tante chance avute nel finale e i due legni colpiti da Rafael Leao e che avrebbero dato ai rossoneri un successo tutto sommato meritato. Per il video Milan Sassuolo, andando a spulciare tra le statistiche elaborate a fine match per quanto riguarda l’undici di Stefano Pioli e la formazione di Roberto De Zerbi si nota come a livello di possesso palla ci sia stato equilibrio (51% a 49% per il Diavolo), mentre i padroni di casa –specie grazie a un secondo tempo veemente- sono in vantaggio per i tiri totali effettuati (17 a 10) e quelli che effettivamente hanno centrato lo specchio della porta (10 a 5) denotando casomai una scarsa precisione in fase di finalizzazione. Non è quindi un caso che le parate di Donnarumma siano state solo 6, di cui solo una decisiva, a fronte delle 12 di Pegolo che è risultato invece miracoloso nel secondo tempo in almeno due occasioni. 8 a 3 recita il computo totale degli angoli conquistati dai milanisti rispetto ai neroverdi (in vantaggio pure nei… cartellini gialli ricevuti: 5 a 4) mentre se si va a guardare il dato a proposito degli attacchi totali sferrati c’è curiosamente quasi parità (110 a 105) dato che almeno nella prima ora di gioco il Sassuolo ha risposto colpo su colpo sprecando egualmente molto, laddove gli attacchi effettivamente pericolosi sono stati 60 per i padroni di casa e 56 per l’undici emiliano.

LE INTERVISTE

Al termine del match che ha visto Milan e Sassuolo pareggiare a reti bianche in quel di “San Siro” ecco le parole dei due tecnici in sala stampa. Stefano Pioli, allenatore dei rossoneri, ha espresso il rammarico per il fatto di non essere riusciti a concretizzare le tante chance da gol avute: “Potevamo forse fare qualcosina in più nel primo tempo oggi, ma nel secondo poi abbiamo fatto di tutto, con 8-10 occasioni chiare: è una partita che dovevamo vincere e potevamo vincere ma non siamo riusciti” ha commentato con una punta di amarezza spiegando che i suoi hanno ancora molto lavoro da fare per migliorare. “Rafael Leao? Per tutti c’è la possibilità di farsi trovare pronti, poi è l’allenatore cioè io che deve scegliere: oggi lui è entrato bene rispetto alle altre volte ma tutta la squadra ha fatto bene e con generosità” ha concluso Pioli rammaricandosi per la mancanza di precisione e determinazione che non è stata comunque pagata a carissimo prezzo. Sull’altro versante, invece, Roberto De Zerbi non ci sta e spiega a suo dire che il punto conquistato dai neroverdi a Milano è meritato: “Anche noi possiamo recriminare qualcosa sui tanti contropiede avuti: a tratti siamo stati costantemente nella metà campo del Milan, poi è chiaro che escono i valori tecnici” ha detto il coach degli emiliani ricordando che le ripartenze fatte in superiorità numerica non rientrano nelle statistiche ma sono occasioni a tutti gli effetti. “Ora però dobbiamo pensare subito al Brescia, una partita importante per noi” ha concluso De Zerbi che a proposito del possibile rinnovo ha detto di non pensarci ma di essere a disposizione della società per ascoltare eventuali proposte e ringraziandola per l’opportunità concessagli.

VIDEO MILAN SASSUOLO, GLI HIGHLIGHTS



© RIPRODUZIONE RISERVATA