Video/ Real Madrid Atalanta (3-1): gol e highlights, Dea fuori dalla Champions League

- Fabio Belli

Video Real Madrid Atalanta (risultato 3-1) gol highlights. Gasperini: c’è rammarico. I gol di Benzema, Sergio Ramos e Asensio spengono i sogni bergamaschi.

Gasperini Atalanta
L'allenatore dell'Atalanta, Gian Piero Gasperini (Foto LaPresse)

VIDEO REAL MADRID ATALANTA (3-1): DEA ELIMINATA

All’Atalanta non riesce l’impresa, l’esperienza del Real Madrid fa la differenza e con un tris i Blancos accedono ai quarti di finale di Champions League. L’Atalanta prova a partire ad alti ritmi, comprensibilmente essendo a caccia di 2 gol necessari per la qualificazione. Dopo 3′ subito ottimo inserimento di Gosens che non riesce però a indirizzare il pallone nel modo giusto, al 13′ provvidenziale anticipo di Sergio Ramos su Pasalic in area. Al quarto d’ora Romero non trova d’un soffio la spettacolare rovesciata in area, poi al 27′ bella incursione di Vinicius in area nerazzurra ma è Djimsiti a opporsi col corpo. Il Real Madrid non sembra comunque impensierire troppo l’Atalanta dal punto di vista offensivo ma al 34′ i bergamaschi fanno harakiri: errore visto sin qui troppe volte per quanto riguarda le squadre che fanno la cosiddetta “costruzione dal basso”, con Sportiello che sbaglia il rinvio calciando addosso a Modric. Il croato ne approfitta servendo a centro area Benzema che, indisturbato, porta in vantaggio i Blancos.

VIDEO REAL MADRID ATALANTA: IL SECONDO TEMPO

L’Atalanta inizia il secondo tempo con Zapata in campo al posto di Pasalic. Al 7′ pazzesca accelerazione di Vinicius che dopo uno slalom sciistico appoggia d’esterno sul secondo palo, mancando la porta di pochissimi centimetri. Al 12′ tegola per Gasperini con Gosens infortunato, al suo posto entra Ilicic, ma al 14′ è ancora Vinicius a inserirsi e a costringere Toloi, ammonito nell’occasione, al fallo da rigore. Sergio Ramos trasforma con Sportiello che intuisce ma non ci arriva: è 2-0. Al 23′ grande occasione per il tris dei padroni di casa, Sportiello si oppone a un grande stacco di testa di Benzema, che ribadisce sempre di testa a rete colpendo un clamoroso palo. Al 38′ l’Atalanta accorcia le distanze con una magistrale punizione piazzata sotto l’incrocio dei pali da Luis Muriel, con Courtois che è riuscito solo a toccare ma non a trattenere il pallone. E’ stato però poi Asensio a chiudere la partita firmando il definitivo 3-1 al 40′, beffando Sportiello sul primo palo e chiudendo il match.

VIDEO REAL MADRID ATALANTA: LE DICHIARAZIONI DEI TECNICI

Rammaricato Gian Piero Gasperini che non ha visto dall’Atalanta la partita che voleva: “Un po’ di delusione c’è, non siamo riusciti a disputare la partita che volevamo fare. Abbiamo preso due gol evitabili, peccato. C’erano le condizioni per giocare meglio e per poter tenere la partita aperta. L’esperienza globale è stata molto positiva, abbiamo fatto 11 punti in un girone complicato. Ci portiamo dietro sicuramente un’esperienza positiva. Per motivi diversi, in queste due gare, non siamo stati la migliore Atalanta. Abbiamo giocato sotto i nostri standard, gli episodi poi hanno pesato molto sulla qualificazione. Al di là degli episodi, che hanno pesato tantissimo, abbiamo bisogno di esprimerci su un tasso tecnico migliore. Siamo davanti ai migliori giocatori che ci sono, quello che è più evidente è che abbiamo sbagliato qualche situazione di troppo. Questo è l’insegnamento maggiore che dobbiamo trarre da questo tipo di gare“.

Comprensibilmente soddisfatto Zinedine Zidane che vede il Real Madrid tornare tra le prime 8 d’Europa. “Ho fatto i complimenti ai ragazzi perché hanno fatto una grande partita dall’inizio alla fine contro una squadra che ti fa spendere molto fisicamente. Dovevamo difendere bene e far bene quando noi avevamo la palla. Posso dire che è stata una partita completa. L’Atalanta? Alla fine credo che non abbiano avuto occasioni: una chance per Zapata, una sola. Loro in genere creano tante occasioni da rete ma stasera non le abbiamo viste. Abbiamo fatto delle belle giocate. Vinicius? Sono contento per lui perché ha procurato il rigore. Con la velocità che ha, sappiamo che può mettere in difficoltà qualsiasi difesa. Era molto importante. Ronaldo? Ne abbiamo già parlato in questi giorni. Cristiano è un giocatore della Juventus, lasciamolo tranquillo“.

CLICCA QUI PER IL VIDEO DI REAL MADRID ATALANTA (da uefa.com)



© RIPRODUZIONE RISERVATA