VIDEO/ Roma Milan (risultato 1-2) gol e highlights. Tabù grandi per Fonseca

- Fabio Belli

Video Roma Milan (risultato 1-2) gol e highlights. Tabù grandi per Fonseca, i rossoneri passano all’Olimpico grazie a Kessié e Rebic.

Fonseca Roma
Paulo Fonseca, allenatore della Roma (LaPresse)

Il video di Roma Milan è a lieto fine solo per i rossoneri, che si rimettono in moto dopo aver perso la testa della classifica. La Roma continua a fare acqua negli scontri diretti, il Milan nega il via libera in testa alla classifica all’Inter restando a -4. Gran partenza del Milan con Pau Lopez che deve prima deviare una conclusione di Ibrahimovic indirizzata sul primo palo, poi si fa soffiare palla dallo svedese al 5′ ma il successivo colpo di tacco finisce a lato. Vengono annullati due gol al Milan: prima a Tomori che risolve una mischia in area in fuorigioco, poi al Ibrahmovic al 9′, servito da Rebic in posizione di offside col croato che sbaglia a non calciare a tu per tu con Pau Lopez. Al 27′ grande stacco di testa di Kjaer e pallone sulla traversa, risponde la Roma con un guizzo di Mkhitaryan che segna da due passi, ma l’azione è invalidata da un fallo di Mancini. Il Milan insiste e poco dopo la mezz’ora Pau Lopez è molto reattivo sulle conclusioni di Saelemaekers e Rebic.

Al 36′ Tomori e Donnarumma murano una conclusione ravvicinata di Pellegrini in mischia, quindi al 38′ Mkhitaryan sfrutta un passaggio filtrante di Karsdorp e scavalca con uno scavetto Donnarumma, ma il pallone si perde sul fondo. Al 42′ calcio di rigore per il Milan: pestone in area di Fazio su Calabria, non se ne avvede l’arbitro ma la review al VAR sì. Dal dischetto Kessié batte Paul Lopez che può solo intuire. Il Milan inizia il secondo tempo con Brahim Diaz in campo al posto di Calhanoglu e al 5′ è la Roma a pareggiare grazie a Veretout, che servito da Spinazzola batte Donnarumma con una conclusione a girare. Qualche fastidio all’adduttore per Ibrahimovic che all’11’ viene sostituito da Leao, quindi al 13′ Milan di nuovo avanti nel punteggio: Saelemaekers approfitta di un rinvio sballato di Pau Lopez e serve Rebic, che riesce a girarsi nonostante la guardia di Mancini e sigla l’1-2. Al 22′ anche Ante Rebic deve alzare bandiera bianca per un problema muscolare, al suo posto Pioli inserisce Krunic. Finale di partita vivace con Paul Lopez che al 33′ ha negato il tris a Tomori, ma al 35′ Donnarumma salva tutto su Mkhitaryan, anche se poi l’armeno è stato ammonito per proteste. Anche Krunic sfiora l’eurogol dalla distanza, quindi vengono ammoniti Calabria e Pellegrini. 4′ di recupero che diventano 5′ per un problema fisico per Castillejo, l’ultimo tentativo al 94′ è stato ancora di Mkhitaryan, nessun problema però per Donnarumma.

ROMA MILAN, LE DICHIARAZIONI DEI TECNICI

Paulo Fonseca individua facilmente il punto debole della Roma nell’incapacità di fare punti contro le grandi. “Quello che decide la partita sono i primi minuti, non siamo entrati bene. Ci siamo creati i problemi da soli. I nostri errori in fase di costruzione hanno fatto uscire il Milan veloce. Penso che sinceramente entriamo molto male nei primi venti minuti. Non abbiamo avuto linee di passaggio, dopo invece abbiamo fatto un buon secondo tempo e abbiamo creato molte situazioni per fare gol. Non abbiamo vinto contro le grandi squadre. Non credo ci sia un blocco mentale perché reagisce la squadra, ma qualcosa ci manca sempre. Quando si sbaglia contro queste squadre è difficile. L’importante è fare punti per arrivare. Se non vinciamo contro queste squadre sarà difficile arrivare in Champions. La squadra deve reagire“. E a proposito di reazione, Stefano Pioli elogia quella del Milan: “Devo fare i complimenti ai giocatori, era una partita pesante in tutti i sensi. Per la classifica sicuramente, era uno scontro diretto. C’era grande motivazione e determinazione e ora grande felicità, ma dobbiamo cercare ancora di migliorare. Era il nostro obiettivo cercare di essere più compatti e palleggiare. Saper scegliere in base a come ci vengono a prendere gli avversari, siamo stati molto bravi a leggere le situazioni. È il Milan che mi aspetto, la squadra è stata attiva e compatta e lucida. Così le qualità dei singoli vengono esaltate. Qualche problemino Calhanoglu, Ibrahimovic e Rebic l’hanno avuto, non sappiamo l’entità. Speriamo che siano solamente affaticamenti dovuti alla stanchezza e non qualche problema muscolare”.

VIDEO ROMA MILAN, GOL E HIGHLIGHTS DELLA PARTITA



© RIPRODUZIONE RISERVATA