Video/ Roma-Sassuolo (4-2): gol e highlights, giallorossi da applausi ma… (Serie A)

- Stefano Belli

Video Roma-Sassuolo (risultato finale 4-2): gol e highlights della partita valevole per la 3^ giornata di Serie A 2019-20. Prima vittoria in campionato per i giallorossi di Paulo Fonseca.

Roma gruppo Fonseca
La Roma di Paulo Fonseca (LaPresse)

L’estate settembrina avrà indotto migliaia di romani a recarsi allo Stadio Olimpico per assistere a Roma-Sassuolo 4-2: come si può chiaramente intuire dal video con i gol e gli highlights, chi ha deciso di trascorrere questa domenica a fare il tifo per la formazione allenata da Paulo Fonseca non si sarà sicuramente pentito della scelta. Dopo due pareggi i giallorossi conseguono la prima vittoria in campionato con una prestazione che possiamo tranquillamente definire eccellente nel primo tempo con la bellezza di quattro gol. Cristante, Dzeko, Mkhitaryan e Kluivert stendono i neroverdi – sfortunati con Defrel che colpisce il palo quando la squadra di De Zerbi era ancora sotto di un solo gol – e mettono i tre punti in cassaforte ancor prima dell’intervallo. Esordio con gol per il centrocampista armeno che è già entrato nel cuore dei tifosi, mentre lo era già da tempo Lorenzo Pellegrini, il migliore in campo per distacco. Tre assist e un palo scheggiato dal numero 7 che è diventato il padrone assoluto del centrocampo romanista, grazie a lui lo scorso anno Radja Nainggolan era finito rapidamente nel dimenticatoio, oggi più che mai nessuno sente la mancanza del belga che è tornato al Cagliari passando per l’Inter di Spalletti. Un altro punto di riferimento inossidabile è Edin Dzeko che sembrava dovesse partire da un momento all’altro, invece è rimasto e Paulo Fonseca non può fare assolutamente a meno di lui così come i suoi compagni. Nikola Kalinic dovrà portare pazienza, arriverà anche il suo momento ma per adesso il croato può solo restarsene tranquillo in panchina cercando di ritrovare la condizione migliore. Non mancano comunque le note dolenti: le due reti incassate nella ripresa palesano i limiti che si erano già manifestati nelle gare contro Genoa e Lazio, la difesa è il punto debole di una squadra altrimenti da primi quattro posti. Non è difficile immaginare che da qui in avanti la quota OVER per le partite che vedranno la Roma protagonista scenderanno ulteriormente. De Zerbi si lecca le ferite ma si gode un Domenico Berardi tornato ai livelli del 2014-2015: cinque gol in due partite sono numeri da Messi, da Cristiano Ronaldo. Un vero peccato che il carattere abbia limitato le potenzialità di un ragazzo che con la giusta testa oggi farebbe la fortuna di un grande club.

VIDEO ROMA-SASSUOLO 4-2, LE DICHIARAZIONI

Le parole di Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo, nella sala stampa dell’Olimpico: “La Roma è una squadra forte e ha fatto una grande partita, noi l’abbiamo agevolata concedendole troppi spazi soprattutto nella prima frazione. Sullo 0-1 avevamo sciupato l’occasione di pareggiare, a quel punto gli avversari non ci hanno pensato due volte ad annientarci, sotto di quattro gol c’è stata la nostra reazione ma ormai era tardi per qualsiasi tentativo di rimonta. Nella ripresa i giallorossi sono calati e noi oltre i due gol potevamo fare anche qualcosina di più. Avevamo due possibilità, giocartela alla pari sperando di non andare subito sotto, oppure tutti in braccio al portiere per poi ripartire con Berardi, Defrel e Caputo. Se vuoi attaccare devi sempre mettere in conto di lasciare un po’ di spazi, non è accettabile però lasciarsi andare come abbiamo fatto noi oggi, questo non deve succedere più in futuro”. Il commento di Paulo Fonseca: “Grandissima prestazione contro una squadra che fa molto possesso palla, abbiamo avuto la capacità di pressare alto e ripartire velocemente al contrattacco, sul 4-0 non era di certo nostra intenzione rallentare e adagiarci sugli allori ma è venuto a mancarci qualcosa sul piano fisico e mentale, probabilmente hanno influito le fatiche dei giocatori impegnati nei giorni scorsi con le nazionali, oltre alla consapevolezza di aver intascato i tre punti. Primo tempo eccellente, possiamo ancora migliorare nella gestione dei novanta minuti, il processo di costruzione è ancora molto lungo e dovremo lavorare a fondo per correggere le note negative che oggi sono state comunque poche per fortuna”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA