Video/ Torino Lazio (3-4) gol e highlights, Inzaghi: “Non molliamo mai” (Serie A)

- Fabio Belli

Video Torino Lazio (risultato 3-4) gol e highlights. Inzaghi: “Non molliamo mai, tre punti fondamentali dopo una settimana molto pesante”.

Lazio gol
Probabili formazioni Lazio Juventus (Foto LaPresse)

VIDEO TORINO LAZIO: UN MATCH PIENO DI COLPI DI SCENA

Di sicuro bisogna almeno rivederselo una volta il video Torino Lazio, almeno per capire come abbia fatto la formazione di Inzaghi a ribaltare il risultato nei minuti di recupero. Come nella passata stagione a Cagliari, la Lazio costruisce nel recupero una rimonta clamorosa, lasciando il Torino in fondo alla classifica. La Lazio si porta in vantaggio al quarto d’ora: sventagliata di Milinkovic-Savic per l’inserimento di Muriqi, che controcrossa dalla parte di Patric. Grande appoggio dello spagnolo per Andreas Pereira che piazza la rete del vantaggio laziale. La reazione granata però è veemente: prima Linetty sfonda e trova il miracoloso salvataggio di piede di Reina: sul conseguente calcio d’angolo, Bremer scappa alla marcatura di Acerbi e sigla l’1-1. Al 22′ Lazio di nuovo vicina al vantaggio con Acerbi che crossa da sinistra sul secondo palo, irrompe Patric che da due palli però calcia al volo alle stelle. Classico del calcio, gol mangiato, gol subito: Belotti agganciato in area da Pereira guadagna un rigore che lui stesso trasforma calciando centralmente, Reina riesce a toccare con le gambe ma il pallone passa. Nella ripresa al 3′ Rincon commette fallo su Correa al limite dell’area granata: Milinkovic-Savic sfrutta la ghiotta occasione con una trasformazione imparabile per Sirigu ed è 2-2. Verdi coglie un clamoroso palo, ma è il finale a racchiudere emozioni a non finire: al 42′ follia di Hoedt che si addormenta su una rimessa laterale, Lukic lo sorpassa e appoggia in rete saltando anche Reina. Al 93′ una girata di Immobile sbatte sul braccio di Nkoulou, lunga review al VAR e calcio di rigore che lo stesso centravanti trasforma. Ma si devono giocare ancora circa 3′ di recupero e la Lazio non si accontenta del pari. Al 98′ Hoedt svetta in area, voglioso di farsi perdonare, pallone a campanile e in mezzo a quattro giocatori del Toro sbuca Felipe Caicedo, che chiude sul 3-4 un match incredibile.

LE DICHIARAZIONI DEI TECNICI

Per Simone Inzaghi vittoria da batticuore, ma la Lazio può migliorare: “L’esultanza finale è stata un ringraziamento a questi ragazzi, è stata una settimana particolare con due trasferte organizzate con difficoltà. Oggi era importantissimo non lasciare punti per strada, sono soddisfatto della reazione perché il mio gruppo ha dimostrato forza mentale. Giocavamo contro una squadra ben allenata, in questo momento sta raccogliendo davvero poco. Dovremo rivedere i gol subiti e analizzarli. Il terzo ce lo siamo fatto da soli con una rimessa. Ultime ore? Non è stato semplice, andare a Brugge o venire qui a Torino dopo due giorni, ma credo sia così per tutti i miei colleghi. Noi vorremo lavorare in un altro modo, ma ci dobbiamo adeguare, è il momento che stanno vivendo tutti“. Incredulo Marco Giampaolo per le modalità della sconfitta del Torino: “È stata una follia assoluta. Non è possibile perdere una partita cosi al 90′ sul 3-2, è soltanto gestione mentale di quei momenti lì. Nelle ultime tre partite abbiamo fatto dieci gol e raccolto un punto. Non c’è giustificazione, è una follia assoluta. Non so se sia disattenzione, ma capire il momento. La squadra l’ha fatta bene la partita, siamo in crescita, ma non possiamo regalare punti così, queste sono sconfitte che ti ammazzano, non è giustificabile. Io mi auguro che la squadra sia avvelenata, che non dorma, che abbia voglia di spaccare il mondo, lo stesso sentimento che ho io in questo momento. Non dirò niente ala squadra domani o dopo domani, mercoledì andremo a giocare, ci vuole l’esorcista perché non è possibile“.

VIDEO TORINO LAZIO



© RIPRODUZIONE RISERVATA