Video/ Udinese Atalanta (2-3) highlights e gol: orobici verso la Champions (Serie A)

- Fabio Belli

Video Udinese Atalanta (risultato 2-3) highlights e gol: orobici verso la Champions, Muriel devastante dopo il suo ingresso in campo.

Atalanta esultanza
Video Atalanta Verona, Serie A 15^ giornata (Foto LaPresse)

L’Atalanta centra un altro 3-2, dopo quello alla Lazio la squadra di Gasperini espugna la Dacia Arena e approfitta della contemporanea sconfitta della Roma, portandosi a +9 dal quinto posto e compiendo un gran passo in avanti nella corsa alla Champions League. Nel video Udinese Atalanta, ammiriamo gli orobici subito vivaci, all’8′ confezionano un gran gol con un lancio di Gomez e uno stop pazzesco di Duvan Zapata che poi supera Musso. Ma l’Udinese non si perde d’animo: i lanci di Fofana spaccano in due la difesa atalantina, con Djimsiti in grande difficoltà. Su uno di questi nasce il pareggio di Lasagna al 31′, l’attaccante poi al 39′ sbaglia il pallonetto solo davanti a Gollini. Nella ripresa Udinese due volte pericolosa con Walace, ma nel momento migliore dei friulani Gasperini si gioca la carta Muriel al posto di Malinovskyi e fa bingo. Il colombiano riporta avanti i nerazzurri al 26′ con una punizione fantastica, poi al 34′ lascia partire un altro siluro, decidendo di fatto la partita. L’Udinese comunque non si arrende, al 42′ Lasagna trova la doppietta personale deviando in rete di testa un cross di Zeegelaar, poi gli assalti bianconeri vanno a vuoto e dopo 4′ di recupero l’Atalanta festeggia una vittoria che vale tanto per la classifica.

VIDEO UDINESE ATALANTA: LE DICHIARAZIONI DEI TECNICI

Per il video Udinese Atalanta, na buona prestazione non ha di nuovo portato punti all’Udinese e ora l’allenatore Gotti è preoccupato: “Ci servono punti, dobbiamo seguire il nostro percorso, per cui uscire dal campo in qualsiasi modo ma senza punti non può farmi felice. Non possiamo accontentarci di avere messo in difficoltà l’Atalanta. L’aspetto primario è comunque la buona classifica, come ottenerla poi è un discorso a parte. Sicuramente ci sono degli aspetti positivi, relativi non solamente al gioco, ma anche allo spirito di chi ha provato, in campo, a dare tutto. Questo è il punto forte che nelle prossime 10 partite ci deve accompagnare. Sono preoccupato, la classifica non permette di dormire sonni tranquilli.” Secondo il tecnico Gasperini per l’Atalanta è ancora presto per parlare di quarto posto acquisito: “Mancano ancora tante partite, dieci, e 30 punti: sono troppi per dire che il 4° posto è blindato. Ma è indubbio che la vittoria di oggi ci ha dato un vantaggio. Le gare incominciano a pesare, con la Lazio abbiamo speso molto mentalmente e oggi abbiamo fatto più fatica. Ma i ragazzi sono stati bravi e hanno fatto gol di qualità, con un grande atteggiamento: conta molto per la testa. Muriel? Con la Lazio è entrato l’ultima mezz’ora e non so come mai sembrava morto, ma credeva di aver fatto bene. Il giorno dopo gli ho detto di tutto. Poi oggi ha fatto questi gol… io rompo, ma loro hanno un bel carattere e sono positivi con me“.

VIDEO UDINESE ATALANTA: GOL E HIGHLIGHTS



© RIPRODUZIONE RISERVATA